martedì, Novembre 30, 2021
Disponibile su Google Play
HomeMangiareBanche pubbliche di sviluppo: piattaforma comune per investimenti agricoli green

Banche pubbliche di sviluppo: piattaforma comune per investimenti agricoli green

Ascolta la versione audio dell’articolo

Accelerare gli investimenti ecologici in agricoltura. È l’impegno intrapreso da un gruppo composto da venti banche pubbliche di sviluppo (PDBs) durante il vertice per la finanza in comune che si è aperto a Roma il 19 ottobre e che durerà due giorni. L’iniziativa arriva in risposta a un appello urgente volto ad aumentare i finanziamenti destinati agli agricoltori più poveri nel mondo – i più colpiti dal cambiamento climatico – a meno di due settimane dal vertice internazionale di Glasgow per i negoziati sul clima della Cop26.

Grazie all’iniziativa lanciata dal Fondo Internazionale per lo Sviluppo Agricolo (Ifad), in collaborazione con l’Agenzia Francese di Sviluppo (Afd) e Cassa Depositi e Prestiti (Cdp), le 20 banche annunciano oggi il lancio di una piattaforma volta a intensificare investimenti ecologici e più inclusivi in agricoltura e in attività di elaborazione, confezionamento e trasporto degli alimenti nel loro percorso “dalla fattoria al piatto”.

Le banche pubbliche di sviluppo sono istituzioni finanziarie controllate o finanziate dai Governi centrali o locali che mirano a promuovere lo sviluppo economico di un paese o di una regione. Benché assai diverse l’una dall’altra per dimensioni e attività, molte di loro hanno bisogno di assistenza per migliorare la propria governance e le proprie capacità, per focalizzare meglio gli investimenti ecologici e documentarne in modo più accurato l’impatto sociale e ambientale, nonché valutare i rischi pertinenti rimanendo al tempo stesso finanziariamente sostenibili.

«Con investimenti che ammontano a quasi due terzi dei finanziamenti formali all’agricoltura, le banche pubbliche di sviluppo possono avere un impatto enorme sulla vita delle popolazioni rurali e assicurare l’adozione di pratiche agricole più ecologiche, che al tempo stesso possono aiutare i piccoli agricoltori ad adattarsi al cambiamento climatico e a ottenere redditi più alti – ha dichiarato Gilbert F. Houngbo, presidente Ifad –. La piattaforma è un passo concreto importante verso questo cambiamento», ha aggiunto.

Il vertice di due giorni vede riuniti rappresentanti di Governi, banche pubbliche di sviluppo, istituzioni finanziarie internazionali, aziende private, esponenti di spicco della società civile e organizzazioni di agricoltori. Aiuterà le banche pubbliche di sviluppo a rafforzare la capacità di riorientare e aumentare gli investimenti per promuovere sistemi alimentari più ecologici e inclusivi, in linea con gli obiettivi di sviluppo sostenibile stabiliti dall’Accordo di Parigi del 2015.

[Fonte] RSS Feed da www.dissapore.com www.gustoblog.it www.ilsole24ore.com

Covid Abruzzo Basilicata Calabria Campania Emilia Romagna Friuli Venezia Giulia Lazio Liguria Lombardia Marche Molise Piemonte Puglia Sardegna Sicilia Toscana Trentino Alto Adige Umbria Valle d’Aosta Veneto Italia Agrigento Alessandria Ancona Aosta Arezzo Ascoli Piceno Asti Avellino Bari Barletta-Andria-Trani Belluno Benevento Bergamo Biella Bologna Bolzano Brescia Brindisi Cagliari Caltanissetta Campobasso Carbonia-Iglesias Caserta Catania Catanzaro Chieti Como Cosenza Cremona Crotone Cuneo Enna Fermo Ferrara Firenze Foggia Forlì-Cesena Frosinone Genova Gorizia Grosseto Imperia Isernia La Spezia L’Aquila Latina Lecce Lecco Livorno Lodi Lucca Macerata Mantova Massa-Carrara Matera Messina Milano Modena Monza e della Brianza Napoli Novara Nuoro Olbia-Tempio Oristano Padova Palermo Parma Pavia Perugia Pesaro e Urbino Pescara Piacenza Pisa Pistoia Pordenone Potenza Prato Ragusa Ravenna Reggio Calabria Reggio Emilia Rieti Rimini Roma Rovigo Salerno Medio Campidano Sassari Savona Siena Siracusa Sondrio Taranto Teramo Terni Torino Ogliastra Trapani Trento Treviso Trieste Udine Varese Venezia Verbano-Cusio-Ossola Vercelli Verona Vibo Valentia Vicenza Viterbo

YouGoNews