lunedì, Dicembre 6, 2021
Disponibile su Google Play
HomeNotizieMilano vince l'Earthshot Prize del principe William: premiati gli Hub di Quartiere...

Milano vince l’Earthshot Prize del principe William: premiati gli Hub di Quartiere contro lo spreco alimentare

Milano vince in una delle categorie della prima edizione dell’Earthshot Prize, riconoscimento internazionale sulle migliori soluzioni per proteggere l’ambiente. La cerimonia si è svolta all’Alexandra Palace di Londra alla presenza del principe William e della moglie Kate Middleton. Il progetto milanese che ha vinto la categoria “Un mondo senza sprechi” è quello degli Hub di quartiere contro lo spreco alimentare, nati poco prima dell’emergenza coronavirus e consolidati nel pieno del bisogno come realtà di aiuto e di recupero, sotto il cappello della ‘Food policy’ a cui aderisce il Comune di Milano dai tempi di Expo.

E con il sindaco Beppe Sala a festeggiare è anche la vicesindaca Anna Scavuzzo, che ha proprio la delega alla Food Policy: “Gli Hub di Quartiere contro lo spreco alimentare sviluppati con molti partner in città grazie alla FoodPolicy, sono il progetto vincitore della prima edizione dell’Earthshot Prize promosso dal Principe William. L’emozione di sentire Emma Thompson annunciare la vittoria della nostra città è stata meravigliosa”, il primo post ieri sera a proclamazione appena avvenuta.

A metà settembre era stato proprio il principe William ad annunciare i 15 finalisti dell’Earthshot Prize.

Oggi Milano, grazie all’alleanza tra Comune e Terzo Settore, ha tre Hub di Quartiere operativi: Isola (2019), Lambrate (2020) e Gallaratese (2021). Il progetto mette assieme, con Palazzo Marino, Politecnico di Milano, Assolombarda, Fondazione Cariplo e il Programma QuBì. La realizzazione del primo Hub ha coinvolto Banco Alimentare della Lombardia e ha permesso di salvare oltre 10 tonnellate di cibo al mese, assicurando in un anno un flusso di 260mila pasti equivalenti, che hanno raggiunto 3.800 persone, grazie al contributo di 20 supermercati, 4 mense aziendali e 24 enti del Terzo settore.

Quello di Lambrate, aperto subito dopo il primo lockdown della primavera 2020, è gestito sempre da Banco alimentare della Lombardia in uno spazio messo a disposizione da AVIS Milano e con il contributo di BCC Milano. Il terzo Hub, al Gallaratese, è gestito da Terre des hommes con il contributo di Fondazione Milan. Il prossimo, in fase di progettazione, sarà l’Hub di quartiere contro lo spreco alimentare del Corvetto, con la gestione del Banco Alimentare della Lombardia e il contributo della Fondazione SNAM; mentre per aprirne un quinto il Comune di Milano ha recentemente avviato il tavolo di coprogettazione.

Povertà alimentare: la battaglia in tutti i quartieri

di

Alessia Gallione

23 Agosto 2021

Nei mesi dell’emergenza coronavirus anche Chiara Ferragni e Fedez avevano fatto i volontari per un giorno: prima all’Ortomercato per raccogliere frutta e verdura, poi in uno degli hub per dividere il cibo in sacchetti, infine consegnandoli ad alcune famiglie delle case popolari.

 

Chiara Ferragni e Fedez volontari a Milano per l’emergenza coronavirus: “Servono donazioni e aiuti, facciamolo tutti”

di DANIELA SOLITO

30 Aprile 2020

Insieme a Milano, sul podio anche i progetti ‘Coral Vità di Gator Halpern e Sam Teicher, per coltivare i coralli sulla terraferma e usarli per ridare vita a ecosistemi morenti negli oceani, ed ‘Aem Electrolyser’, che trasforma l’elettricità rinnovabile in idrogeno a emissioni zero. Premiato l’indiano Vidyut Mohan di Takachar, che converte gli scarti dei raccolti in bio-prodotti come carburante e fertilizzante, e il ministero dell’Ambiente del Costa Rica, che ha pagato i cittadini per proteggere le foreste, piantare alberi e ripristinare gli ecosistemi, portando al raddoppio delle foreste del Paese.

 

Londra, l’affondo del principe William: “Salvare la terra è più importante che fare turismo spaziale”

dal nostro corrispondente

Antonello Guerrera

14 Ottobre 2021

“Le azioni che scegliamo o non scegliamo di compiere negli prossimi dieci anni determineranno il destino del pianeta per i prossimi mille”, ha sottolineato il principe William, ricordando che “il futuro è nostro da determinare, e se ci dedichiamo, niente è impossibile”. “La natura è vitale per tutti noi, ma per troppo tempo l’abbiamo trascurata e ora ci troviamo di fronte a una serie di punti di non ritorno. Se non agiamo ora, destabilizzeremo permanentemente il nostro pianeta e ruberemo ai nostri figli il futuro che meritano”, gli ha fatto eco la duchessa di Cambridge, che per l’occasione ha indossato un vestito di Alexander McQueen già sfoggiato nel 2011.

Covid Abruzzo Basilicata Calabria Campania Emilia Romagna Friuli Venezia Giulia Lazio Liguria Lombardia Marche Molise Piemonte Puglia Sardegna Sicilia Toscana Trentino Alto Adige Umbria Valle d’Aosta Veneto Italia Agrigento Alessandria Ancona Aosta Arezzo Ascoli Piceno Asti Avellino Bari Barletta-Andria-Trani Belluno Benevento Bergamo Biella Bologna Bolzano Brescia Brindisi Cagliari Caltanissetta Campobasso Carbonia-Iglesias Caserta Catania Catanzaro Chieti Como Cosenza Cremona Crotone Cuneo Enna Fermo Ferrara Firenze Foggia Forlì-Cesena Frosinone Genova Gorizia Grosseto Imperia Isernia La Spezia L’Aquila Latina Lecce Lecco Livorno Lodi Lucca Macerata Mantova Massa-Carrara Matera Messina Milano Modena Monza e della Brianza Napoli Novara Nuoro Olbia-Tempio Oristano Padova Palermo Parma Pavia Perugia Pesaro e Urbino Pescara Piacenza Pisa Pistoia Pordenone Potenza Prato Ragusa Ravenna Reggio Calabria Reggio Emilia Rieti Rimini Roma Rovigo Salerno Medio Campidano Sassari Savona Siena Siracusa Sondrio Taranto Teramo Terni Torino Ogliastra Trapani Trento Treviso Trieste Udine Varese Venezia Verbano-Cusio-Ossola Vercelli Verona Vibo Valentia Vicenza Viterbo

YouGoNews