martedì, Novembre 30, 2021
Disponibile su Google Play
HomeMusicaIl festival JazzMi invade Milano

Il festival JazzMi invade Milano

Ascolta la versione audio di questo articolo

Dopo lo stop a causa della pandemia ritorna a Milano il grande festival jazz, alla sua sesta edizione. Saranno oltre 200 concerti in 60 spazi, che vanno dal Teatro della Triennale e dal Blue Note fino ai Comuni di San Donato, Trezzano e altri, inclusi anche percorsi in bici seguendo una jazzband. A Bologna e a Trento, invece, un tuffo nella grande musica sacra rinascimentale e barocca, riscoprendo un gigante come Josquin Desprez, di cui ricorrono i 500 anni dalla morte.

Bologna

Il 19 a S. Filippo Neri i mottetti del grande cinquecentesco Josquin Desprez e del bolognese Giovanni Paolo Colonna, con l’Astrarium Consort. Un secolo separa i due compositori, ma nucleo comune ad entrambi è il contrappunto canonico “osservato” che Colonna continua a coltivare in epoca barocca, innestando però sul suo tronco bisecolare le grazie dello stile concertante, l’armonia verticale fondata sul basso continuo e un più libero vocabolario degli “affetti” ripreso dai nuovi generi rappresentativi come la cantata e l’opera. Il 24 a S. Domenico buona occasione per ascoltare musiche di Luciano Berio (Visage e Laborintus) e Claudio Monteverdi (Combattimento di Tancredi e Clorinda, trascritto da Berio). Per il Bologna Festival, che prosegue fino al 1° dicembre.

Milano

Dal 21 al 31 ecco il festival JazzMi, oltre 200 concerti diffusi in 60 spazi cittadini. Il festival abbraccia Milano e invade la città, i suoi quartieri e la provincia con grandi artisti, giovani jazz band, progetti speciali, laboratori, proiezioni e 80 eventi gratuiti. Nei due weekend del festival sarà possibile anche attraversare oltre venti quartieri e tantissimi parchi con AbbracciaMi, in bici sulla circle line di Milano guidati dalla Mefisto Brass Band, la jazz band in bicicletta. Aprono José James all’Alcatraz e Richard Bona e Alfredo Rodriguez al Blue Note.

Scopri di più
Scopri di più

Trento

Il 23 a S. Francesco Saverio musica sacra con l’ensemble La Stagione Armonica, gruppo dedicato al repertorio rinascimentale e barocco, diretto da Sergio Balestracci. Presentano un programma incentrato sul mondo dei grandi compositori napoletani della prima metà del Settecento, affiancando al Magnificat a 4 voci di Domenico Scarlatti il Concerto in re minore per flauto, due violini e basso continuo di Francesco Mancini e il Te Deum a 4 voci, in prima esecuzione moderna, di Francesco Durante. Per il 35° festival Trento Musicantica, che prosegue fino al 10 dicembre.

Covid Abruzzo Basilicata Calabria Campania Emilia Romagna Friuli Venezia Giulia Lazio Liguria Lombardia Marche Molise Piemonte Puglia Sardegna Sicilia Toscana Trentino Alto Adige Umbria Valle d’Aosta Veneto Italia Agrigento Alessandria Ancona Aosta Arezzo Ascoli Piceno Asti Avellino Bari Barletta-Andria-Trani Belluno Benevento Bergamo Biella Bologna Bolzano Brescia Brindisi Cagliari Caltanissetta Campobasso Carbonia-Iglesias Caserta Catania Catanzaro Chieti Como Cosenza Cremona Crotone Cuneo Enna Fermo Ferrara Firenze Foggia Forlì-Cesena Frosinone Genova Gorizia Grosseto Imperia Isernia La Spezia L’Aquila Latina Lecce Lecco Livorno Lodi Lucca Macerata Mantova Massa-Carrara Matera Messina Milano Modena Monza e della Brianza Napoli Novara Nuoro Olbia-Tempio Oristano Padova Palermo Parma Pavia Perugia Pesaro e Urbino Pescara Piacenza Pisa Pistoia Pordenone Potenza Prato Ragusa Ravenna Reggio Calabria Reggio Emilia Rieti Rimini Roma Rovigo Salerno Medio Campidano Sassari Savona Siena Siracusa Sondrio Taranto Teramo Terni Torino Ogliastra Trapani Trento Treviso Trieste Udine Varese Venezia Verbano-Cusio-Ossola Vercelli Verona Vibo Valentia Vicenza Viterbo

YouGoNews