mercoledì, Ottobre 27, 2021
Disponibile su Google Play
HomeViaggiLa via delle bollicine, con tappe gourmet, nelle Valli dell’Adige

La via delle bollicine, con tappe gourmet, nelle Valli dell’Adige

La ciclopedonale della Valle dell’Adige è la più lunga delle ciclabili trentine, snodandosi lungo il tracciato della via Claudia Augusta dalla Piana Rotaliana al confine con il Südtirol e consentendo di deviare fino alla sponda veronese del lago di Garda. Raggiungendo la Valle dell’Adige, i meleti lasciano spazio a vigneti. Su una frana di composizione calcarea si trova la Cantina Roveré della Luna Aichholz e a breve distanza c’è la casa spumantistica Gaierhof, che propone degustazioni nella vineria. Proseguendo lungo il fiume, si costeggiano i vigneti del Masetto della storica cantina Endrizzi, proprietà della famiglia Endrici da cinque generazioni. Scendendo in direzione Trento si può far visita alle case spumantistiche Ress e San Michael, arrivando a San Michele all’Adige dove si valgono la sosta il Museo di usi e costumi della Gente Trentina e l’Abbazia sede della Fondazione Edmund Mach, con cantina annessa. Le visite successive possono essere alle cantine Bellaveder e Maso Nero.

L’accesso alla Piana Rotaliana – creata sotto la dominazione asburgica con la deviazione verso sud del fiume Noce – porta a scoprire un territorio di circa 400 ettari vocato alla produzione di uve. Qui si produce il Teroldego, ma i ciclo-enoturisti possono scoprire le bollicine di alcune case spumantistiche: Rotari, con le sue architetture integrate con l’ambiente circostante, la Cantina Endrizzi Elio, la storica Metius e la Rotaliana Cantina a Mezzolombardo.

Trento, Rovereto e la Terra dei Forti

Il percorso ciclabile in Trentino non può non attraversare il centro storico del capoluogo. Piazza Duomo, i palazzi rinascimentali e le case affrescate fanno di Trento un’attrazione autentica e per chi cerchi esperienze enoiche la tappa obbligatoria è all’Enoteca provinciale nel cinquecentesco Palazzo Roccabruna. E in città si può visitare il Museo delle scienze progettato da Renzo Piano.

Le case spumantistiche a ridosso della città sono Altemasi, Cesarini Sforza e Cantine Ferrari (che apriranno presto la cinquecentesca Villa Margon), ma anche la Cantina Sociale di Trento situata in un’area verde a ridosso dei vigneti di fondovalle.

Covid Abruzzo Basilicata Calabria Campania Emilia Romagna Friuli Venezia Giulia Lazio Liguria Lombardia Marche Molise Piemonte Puglia Sardegna Sicilia Toscana Trentino Alto Adige Umbria Valle d’Aosta Veneto Italia Agrigento Alessandria Ancona Aosta Arezzo Ascoli Piceno Asti Avellino Bari Barletta-Andria-Trani Belluno Benevento Bergamo Biella Bologna Bolzano Brescia Brindisi Cagliari Caltanissetta Campobasso Carbonia-Iglesias Caserta Catania Catanzaro Chieti Como Cosenza Cremona Crotone Cuneo Enna Fermo Ferrara Firenze Foggia Forlì-Cesena Frosinone Genova Gorizia Grosseto Imperia Isernia La Spezia L’Aquila Latina Lecce Lecco Livorno Lodi Lucca Macerata Mantova Massa-Carrara Matera Messina Milano Modena Monza e della Brianza Napoli Novara Nuoro Olbia-Tempio Oristano Padova Palermo Parma Pavia Perugia Pesaro e Urbino Pescara Piacenza Pisa Pistoia Pordenone Potenza Prato Ragusa Ravenna Reggio Calabria Reggio Emilia Rieti Rimini Roma Rovigo Salerno Medio Campidano Sassari Savona Siena Siracusa Sondrio Taranto Teramo Terni Torino Ogliastra Trapani Trento Treviso Trieste Udine Varese Venezia Verbano-Cusio-Ossola Vercelli Verona Vibo Valentia Vicenza Viterbo

YouGoNews