mercoledì, Ottobre 27, 2021
Disponibile su Google Play
HomeGossip50 anni di Sacha Baron Cohen, le 10 interviste dai suoi personaggi...

50 anni di Sacha Baron Cohen, le 10 interviste dai suoi personaggi più folli

Tanti auguri a Sacha Baron Cohen. Sono cinquanta gli anni che festeggia, oggi, l’irriverente comico britannico noto per aver interpretato folli alter ego diventati virali come Borat e Ali G. Nel corso della sua carriera pazzesca, ha vinto due Golden Globe come miglior attore protagonista in un film commedia per Borat e per il suo sequel ed è stato candidato al Premio Oscar per la migliore sceneggiatura non originale per il primo dei due film nel 2007 e per il secondo nel 2021, stesso anno in cui ottiene la nomination come attore di supporto per la sua interpretazione di Abbie Hoffman, l’hippie attivista ne Il processo ai Chicago 7 di Aaron Sorkin. Baron Cohen ha lavorato con registi del calibro di Martin Scorsese – nel ruolo dell’ispettore ferroviario determinato ad acciuffare il piccolo Hugo Cabret – ma anche con Tim Burton e Tom Hooper per i quali ha sfoggiato le abilità canore nei musical Sweeney Todd e Les Misérables. È stato, inoltre, il primo candidato al ruolo di Freddie Mercury (molto somigliante al vero leader dei Queen), nel biopic di successo che ha fruttato la statuetta a Rami Malek.

Sacha Noam Baron Cohen nasce a Londra nel 1971 da una famiglia di ebrei ortodossi. Il “Baron” nel nome non è un titolo nobiliare ma la prima parte del suo cognome, una inglesizzazione di Baruch. Ha studiato storia a Cambridge, approfondendo in particolare il tema dell’antisemitismo, dove si è laureato nel 1993. L’attore è sposato dal 2010 con la collega Isla Fisher, con cui è legato da diciassette anni. La coppia ha tre figli: Olive, Elula e Moses Brian. Festeggiamo il giro di boa dei 50 del comico inglese con le 10 interviste-shock dai suoi personaggi più controversi: dai Beckham nel salotto di Ali G al fashionista Brüno contro il «terrorista», da O.J. Simpson ai microfoni dell’eccentrico miliardario Gio Monaldo fino al Rudy Giuliani incastrato da Borat o, meglio, da sua figlia Tutar.

LEGGI ANCHE

«Borat 2» arriva prima delle elezioni americane

LEGGI ANCHE

Oscar 2019: tutto su «Bohemian Rhapsody», il biopic su Freddie Mercury

Covid Abruzzo Basilicata Calabria Campania Emilia Romagna Friuli Venezia Giulia Lazio Liguria Lombardia Marche Molise Piemonte Puglia Sardegna Sicilia Toscana Trentino Alto Adige Umbria Valle d’Aosta Veneto Italia Agrigento Alessandria Ancona Aosta Arezzo Ascoli Piceno Asti Avellino Bari Barletta-Andria-Trani Belluno Benevento Bergamo Biella Bologna Bolzano Brescia Brindisi Cagliari Caltanissetta Campobasso Carbonia-Iglesias Caserta Catania Catanzaro Chieti Como Cosenza Cremona Crotone Cuneo Enna Fermo Ferrara Firenze Foggia Forlì-Cesena Frosinone Genova Gorizia Grosseto Imperia Isernia La Spezia L’Aquila Latina Lecce Lecco Livorno Lodi Lucca Macerata Mantova Massa-Carrara Matera Messina Milano Modena Monza e della Brianza Napoli Novara Nuoro Olbia-Tempio Oristano Padova Palermo Parma Pavia Perugia Pesaro e Urbino Pescara Piacenza Pisa Pistoia Pordenone Potenza Prato Ragusa Ravenna Reggio Calabria Reggio Emilia Rieti Rimini Roma Rovigo Salerno Medio Campidano Sassari Savona Siena Siracusa Sondrio Taranto Teramo Terni Torino Ogliastra Trapani Trento Treviso Trieste Udine Varese Venezia Verbano-Cusio-Ossola Vercelli Verona Vibo Valentia Vicenza Viterbo

YouGoNews