giovedì, Dicembre 9, 2021
Disponibile su Google Play
HomeGossiptra mullet e grandi classici

tra mullet e grandi classici

Non solo per lei. La moda rock anni Settanta e Ottanta sta invadendo anche il comparto maschile con tagli ribelli e accattivanti, proprio come il mullet che sta avanzando a grandi passi soprattutto tra le chiome dei più giovani.

Ma niente paura per i più tradizionalisti per i quali, invece, rimane inalterato il classico medio-lungo purché rivisitato in chiave più naturale, scomposta e «meno pettinata» fa sapere Michele Polito del team Bullfrog. Complice di questo styling meno rigoroso, il susseguirsi dello smartworking che sembra incentivare quella moda di capello lungo, fluente, e meno ordinato coltivato durante il periodo di lockdown.

Che cosa dobbiamo aspettarci quindi da questo autunno-inverno?

MULLET MAN MANIA
«Tra i tagli lunghi uomo più gettonati del momento sicuramente troviamo il mullet tornato molto di moda quest’anno. Lo troviamo in molte varianti diverse, ma alla fine è sempre lui, laterali solitamente rasati e puliti mentre la lunghezza posteriore va a coprire il collo. È un taglio di tendenza, ma non per tutti, richiesto soprattutto da ragazzi molto giovani e influenzati dal mondo della moda e della musica dove sta spopolando (vedi Mahmood, Achille Lauro, Jared Leto…).»

EFFETTO LOCKDOWN
«Grande ritorno anche del classico medio lungo, da tenere molto naturale e da non dover gestire troppo. In generale, il ritorno al capello lungo post lockdown si sta mantenendo abbastanza stabile, anche se durante il periodo estivo molti uomini hanno deciso di puntare alla comodità del corto, con l’idea però di tenerli più lunghi al rientro. Soprattutto chi continua a lavorare in smartworking sta adottando un look un po’ meno impostato e pettinato, ma lasciato molto più morbido e magari più lungo. I prodotti styling più adatti per domare questi look sono quelli che creano volume e struttura, senza «fissare» o peggio incollare il capello. Penso soprattutto agli spray e alla polvere styling, una texture molto innovativa che ha proprio l’obiettivo di creare struttura in maniera invisibile.»

CURA DEL CAPELLO
«Chi invece preferisce fare del tutto a meno dello styling, punterà tutto sulla forza e salute del capello. Un trattamento poco conosciuto, ma che consigliamo spesso è la Frizione Energizzante Scalpo, un trattamento che protegge il cuoio capelluto e il capello (ad esempio dal calore del phon) e rende la chioma più luminosa grazie al suo pH leggermente acido. È lo stesso concetto del «risciacquo acido» consigliato per rendere il capello più luminoso, in un formato decisamente più pratico e piacevole da usare.»

LEGGI ANCHE

Un’idea per la testa: tra shag, mullet e wolf cut, i tagli hot di stagione

LEGGI ANCHE

Capelli mossi: idee e ispirazioni per lui

Covid Abruzzo Basilicata Calabria Campania Emilia Romagna Friuli Venezia Giulia Lazio Liguria Lombardia Marche Molise Piemonte Puglia Sardegna Sicilia Toscana Trentino Alto Adige Umbria Valle d’Aosta Veneto Italia Agrigento Alessandria Ancona Aosta Arezzo Ascoli Piceno Asti Avellino Bari Barletta-Andria-Trani Belluno Benevento Bergamo Biella Bologna Bolzano Brescia Brindisi Cagliari Caltanissetta Campobasso Carbonia-Iglesias Caserta Catania Catanzaro Chieti Como Cosenza Cremona Crotone Cuneo Enna Fermo Ferrara Firenze Foggia Forlì-Cesena Frosinone Genova Gorizia Grosseto Imperia Isernia La Spezia L’Aquila Latina Lecce Lecco Livorno Lodi Lucca Macerata Mantova Massa-Carrara Matera Messina Milano Modena Monza e della Brianza Napoli Novara Nuoro Olbia-Tempio Oristano Padova Palermo Parma Pavia Perugia Pesaro e Urbino Pescara Piacenza Pisa Pistoia Pordenone Potenza Prato Ragusa Ravenna Reggio Calabria Reggio Emilia Rieti Rimini Roma Rovigo Salerno Medio Campidano Sassari Savona Siena Siracusa Sondrio Taranto Teramo Terni Torino Ogliastra Trapani Trento Treviso Trieste Udine Varese Venezia Verbano-Cusio-Ossola Vercelli Verona Vibo Valentia Vicenza Viterbo

YouGoNews