domenica, Gennaio 23, 2022
Disponibile su Google Play
HomeCulturameno calorie e stop agli spot per gli under 13

meno calorie e stop agli spot per gli under 13

Consumare delle bevande zuccherate, a qualsiasi età e specie se in quantità eccessive, non apporta alcun beneficio alla nostra salute, ma anzi, la mette a rischio in molti modi differenti. È per questa ragione che il consumo di simili bibite andrebbe fortemente limitato, sia da noi adulti che dai nostri figli.

A questo proposito, è proprio di pochi giorni fa l’ annuncio da parte del sottosegretario alla Salute Andrea Costa, il quale ha da poco firmato il nuovo Protocollo di intesa tra il Ministero della Salute e l’Associazione italiana tra gli industriali delle bevande analcoliche (Assobibe).

In base al nuovo protocollo, gli obiettivi da raggiungere entro breve tempo saranno:

  • Una riduzione del 10% dell’apporto calorico
  • L’astensione dalla vendita diretta di bibite zuccherate anche nelle scuole superiori (oltre che nelle scuole primarie)
  • L’astensione dal pubblicizzare questi tipi di bevande nei canali diretti ai bambini con un’età inferiore ai 13 anni.

La riduzione dell’offerta calorica si otterrà con un ulteriore taglio del 10% di zucchero immesso in consumo (per il periodo 2020-2022),

ha spiegato Costa, aggiungendo che questa nuova e promettente collaborazione potrebbe aprire la strada a un consumo più consapevole di questo genere di bevande, e a un conseguente miglioramento della salute pubblica.

Bevande zuccherate per i bambini: verso un consumo più consapevole

Dello stesso avviso è anche Giangiacomo Pierini, Presidente ASSOBIBE, che spiega come la nascita del nuovo Protocollo dimostri la volontà delle aziende produttrici, che si impegnano per individuare stili di vita più corretti e all’insegna dell’equilibrio nutrizionale.

Il nostro impegno va oltre le logiche di vendita. Vogliamo aiutare i consumatori a essere sempre più consapevoli delle loro scelte nutrizionali. Per questo, oltre a offrire prodotti a ridotto impatto nutrizionale, raccogliamo la sfida di educare al bilancio calorico, alla moderazione e a stili di vita attivi anziché sedentari.

Ci auguriamo che questi provvedimenti aiutino a ridurre il consumo di zuccheri da parte dei bambini.

Via | AdnKronos
Foto di Jonas Fehre da Pixabay

Covid Abruzzo Basilicata Calabria Campania Emilia Romagna Friuli Venezia Giulia Lazio Liguria Lombardia Marche Molise Piemonte Puglia Sardegna Sicilia Toscana Trentino Alto Adige Umbria Valle d’Aosta Veneto Italia Agrigento Alessandria Ancona Aosta Arezzo Ascoli Piceno Asti Avellino Bari Barletta-Andria-Trani Belluno Benevento Bergamo Biella Bologna Bolzano Brescia Brindisi Cagliari Caltanissetta Campobasso Carbonia-Iglesias Caserta Catania Catanzaro Chieti Como Cosenza Cremona Crotone Cuneo Enna Fermo Ferrara Firenze Foggia Forlì-Cesena Frosinone Genova Gorizia Grosseto Imperia Isernia La Spezia L’Aquila Latina Lecce Lecco Livorno Lodi Lucca Macerata Mantova Massa-Carrara Matera Messina Milano Modena Monza e della Brianza Napoli Novara Nuoro Olbia-Tempio Oristano Padova Palermo Parma Pavia Perugia Pesaro e Urbino Pescara Piacenza Pisa Pistoia Pordenone Potenza Prato Ragusa Ravenna Reggio Calabria Reggio Emilia Rieti Rimini Roma Rovigo Salerno Medio Campidano Sassari Savona Siena Siracusa Sondrio Taranto Teramo Terni Torino Ogliastra Trapani Trento Treviso Trieste Udine Varese Venezia Verbano-Cusio-Ossola Vercelli Verona Vibo Valentia Vicenza Viterbo

YouGoNews