domenica, Gennaio 23, 2022
Disponibile su Google Play
HomeMisteroCasi reali inquietanti del fenomeno Doppelganger

Casi reali inquietanti del fenomeno Doppelganger

Secondo le leggende, i doppelganger sono i doppi paranormali delle persone. “Doppelganger” significa “doppio camminatore” in tedesco e si dice che siano il sé ombra che tutti noi possediamo. Sono invisibili ma riescono a manifestarsi a volte.

A volte possono essere visti con la coda dell’occhio o in piedi dietro di te in uno specchio. Si possono incontrare anche su strade solitarie. Sono tradizionalmente considerati cattivi presagi e talvolta forieri di morte.

Metti Mi piace su anomalien.com su Facebook

Per rimanere in contatto e ricevere le nostre ultime notizie

Nel corso della storia, hanno fatto apparizioni inspiegabili e molti personaggi storici hanno riportato incontri inquietanti che coinvolgono i loro doppi spettrali.

Uno di questi riguarda Johann Wolfgang von Goethe, il famoso scrittore e politico tedesco. Un giorno stava viaggiando lungo una strada deserta quando vide avvicinarsi un misterioso cavaliere. È interessante notare che Goethe ha detto di aver visto il cavaliere con il suo “occhio della mente” e di aver sentito una strana familiarità nei suoi confronti.

Mentre il cavaliere si avvicinava, Goethe si rese conto che stava guardando se stesso. Il cavaliere aveva vestiti diversi e continuò il suo viaggio con indifferenza. Sebbene Goethe trovasse strano questo incidente, presto se ne dimenticò.

Otto anni dopo, stava percorrendo la stessa strada quando si rese conto che il suo abbigliamento era esattamente quello che aveva visto sul misterioso cavaliere. Poi si rese conto di aver visto la propria apparizione spettrale.

Il marito di Mary Shelley (autore di Frankenstein) era un poeta a sé stante, anche se sarà per sempre eclissato dal successo di sua moglie. Ha anche avuto un’esperienza snervante con i doppelganger. Un giorno sentì il bisogno di confessare alla moglie i suoi numerosi incontri con il suo doppio deambulatore.

Uno in particolare era riuscito a spaventarlo. Dopo aver camminato su una terrazza vuota, è stato accolto dal suo doppio e gli ha chiesto “Per quanto tempo intendi accontentarti?” Poco dopo annegò in un incidente di navigazione.

La regina Elisabetta I d’Inghilterra non trovava attraente il paranormale né amava l’ occulto come molti dei suoi contemporanei. Ecco perché era visibilmente angosciata dopo aver visto il suo doppelganger sdraiato sul letto, che sembrava molto morto. Non riuscì a scrollarsi di dosso il terrore che provava per il resto dei suoi giorni, che furono pochissimi.

Anche il presidente americano Abraham Lincoln ha avuto un’esperienza che coinvolgeva un doppio spettrale. Le persone a lui vicine hanno affermato che aveva un interesse per il paranormale.

Essendo esausto la notte della sua prima elezione, decise di riposare su un divano. Poi notò che uno specchio vicino rifletteva due Lincoln, una delle quali aveva una faccia spettrale e livida.

Comprensibilmente spaventato, si alzò e l’apparizione svanì, solo per riapparire quando si sedette. La spiegazione più semplice sarebbe che la sua stanchezza gli avesse giocato uno scherzo, ma qui stiamo parlando di Honest Abe.

Caterina la Grande fu una figura influente nella Russia del XVIII secolo. Durante il suo regno, l’Impero russo attraversò un’età dell’oro. Potremmo supporre che non fosse una donna di mentalità ristretta.

Una notte stava dormendo nei suoi alloggi quando i suoi servitori preoccupati le dissero che si era appena seduta in silenzio sul suo trono. Andò a vedere di persona e ordinò alle sue guardie di sparare alla figura muta. Anche lei morì poco dopo questo evento.

Ci sono due racconti doppelganger che ruotano attorno alla vita e alla morte dello scrittore francese Guy de Maupassant. Secondo uno di loro, era stato visitato regolarmente dal suo doppelganger.

Il doppio gli ha persino dettato il racconto chiamato The Horla, il racconto di un uomo che lentamente perde la testa a causa di uno spirito che lo possiede. La salute mentale di Guy si è presto deteriorata. Parliamo di ghostwriter.

L’altra versione non menziona il doppelganger che detta il lavoro. Appare solo una notte e scompare dopo che un Guy visibilmente scosso urla per il suo servitore.

Fa una seconda rimonta qualche mese dopo, guarda lo scrittore con un’espressione triste e seppellisce il viso tra le mani. I nervi di Guy sono a pezzi perché credeva che questo incontro fosse di cattivo auspicio. Era davvero di cattivo auspicio, poiché morì in un manicomio non un anno dopo.

Ma il rapporto più famoso che coinvolge i doppelganger ruota attorno alla vita di Emilie Sagée, un’insegnante della Pensionat von Neuwelcke, un’esclusiva scuola femminile nella moderna Lettonia.

La donna francese di 32 anni ha avuto un record perfettamente pulito con la scuola, ma è diventata il bersaglio di voci e speculazioni. Secondo la storia, aveva un doppio che aveva l’abitudine di apparire e scomparire davanti agli studenti di Sagée.

In un’occasione, il suo doppelganger è apparso accanto a lei mentre scriveva sulla lavagna e copiava i suoi movimenti esatti. Tredici studenti hanno assistito a questo evento ed erano comprensibilmente angosciati. Una sera, mentre cenava, il doppelganger si sedette dietro di lei imitando le sue azioni, tra lo stupore delle altre persone al tavolo.

Un giorno del 1846, un gruppo di 42 studenti partecipava al corso di cucito e ricamo nell’aula magna. Emilie era fuori in giardino, intenta ai fiori mentre un’altra insegnante stava supervisionando le ragazze.

Quando questo insegnante lasciò la sala, il doppio di Emilie si materializzò sulla sedia vuota. I bambini hanno potuto vedere Emilie in giardino e hanno notato che i suoi movimenti sembravano appesantiti. Il suo doppio rimase immobile e alcuni bambini lo attraversarono, notando che aveva una trama che opponeva resistenza.

Dopo di che, lentamente svanì. Emilie ha detto che non aveva mai visto il suo doppelganger, ma ogni volta che succedeva si sentiva debole e svuotata. Quando i genitori hanno iniziato a ritirare i figli dalla scuola, la direttrice è stata costretta a licenziare sia Emilie che il suo sosia.

Covid Abruzzo Basilicata Calabria Campania Emilia Romagna Friuli Venezia Giulia Lazio Liguria Lombardia Marche Molise Piemonte Puglia Sardegna Sicilia Toscana Trentino Alto Adige Umbria Valle d’Aosta Veneto Italia Agrigento Alessandria Ancona Aosta Arezzo Ascoli Piceno Asti Avellino Bari Barletta-Andria-Trani Belluno Benevento Bergamo Biella Bologna Bolzano Brescia Brindisi Cagliari Caltanissetta Campobasso Carbonia-Iglesias Caserta Catania Catanzaro Chieti Como Cosenza Cremona Crotone Cuneo Enna Fermo Ferrara Firenze Foggia Forlì-Cesena Frosinone Genova Gorizia Grosseto Imperia Isernia La Spezia L’Aquila Latina Lecce Lecco Livorno Lodi Lucca Macerata Mantova Massa-Carrara Matera Messina Milano Modena Monza e della Brianza Napoli Novara Nuoro Olbia-Tempio Oristano Padova Palermo Parma Pavia Perugia Pesaro e Urbino Pescara Piacenza Pisa Pistoia Pordenone Potenza Prato Ragusa Ravenna Reggio Calabria Reggio Emilia Rieti Rimini Roma Rovigo Salerno Medio Campidano Sassari Savona Siena Siracusa Sondrio Taranto Teramo Terni Torino Ogliastra Trapani Trento Treviso Trieste Udine Varese Venezia Verbano-Cusio-Ossola Vercelli Verona Vibo Valentia Vicenza Viterbo

YouGoNews