lunedì, Novembre 29, 2021
Disponibile su Google Play
HomeSportSci nordico, a Seefeld un successo anche di turisti (soprattutto norvegesi e...

Sci nordico, a Seefeld un successo anche di turisti (soprattutto norvegesi e svedesi)

Sono passati dal grande freddo della vigilia al caldo eccessivo durante le gare e – per non farsi mancare nulla – hanno dovuto superare un blitz antidoping delle procure di Innsbruck e Monaco di Baviera. A tre quarti del cammino il grosso è alle spalle e il bicchiere è decisamente mezzo pieno. Sono soddisfatti gli organizzatori del Mondiale di sci nordico di Seefeld che in quest’ultimo fine settimana di competizione del 1° marzo puntano a chiudere con il botto.

Salto, fondo e combinata nordica si sono dati appuntamento nel Tirolo austriaco, eppure a gonfiare le casse sono stati gli scandinavi. Norvegesi e svedesi scesi in massa dalle loro terre per riempire per dieci giorni alberghi (prezzo medio 100 euro a notte), ostelli e ristoranti nel raggio di 50 chilometri da Seefeld. Nell’altopiano sopra Innsbruck i tagliandi staccati quotidianamente sono stati in media 8mila, con punte di 12mila nel week-end. I tifosi hanno speso 30 euro per accomodarsi in tribuna, oppure 20 per incitare i propri beniamini a bordo pista. Pacchetti settimanali (da 80 a 126 euro) o formula week-end (da 30 a 50 euro) per gli irriducibili e ovviamente Vip pass per i più facoltosi: 270 euro il giornaliero o 920 euro il settimanale. Prezzi più bassi per il salto, ospitato nel primo week-end sul Bergisel di Innsbruck, dove 11mila persone hanno speso tra i 20 e i 30 euro. In mezzo alla folla hanno fatto capolino anche due sovrani: Harald di Norvegia e Carlo Gustavo di Svezia, che si sono fatti fotografare tra i tifosi oppure a cena con gli atleti.

Loading…

Imponente lo spazio dedicato agli sponsor: gazebo, cartelloni e gadget sparsi ovunque. Il partner principale è Storaenso, produttore scandinavo di cellulosa e carta. Il nome dell’azienda risalta al traguardo e sui pettorali degli sciatori. Tra gli altri sponsor anche Intersport, Liqui Moly, Helvetia, Viessmann, Unibet, Haier, Junghans e Manner. Proprio i wafer e i cappellini rosa distribuiti dal produttore austriaco di dolciumi sono stati i regali più apprezzati dal festoso e accaldato (vista la temperatura) pubblico.

Scopri di più

Covid Abruzzo Basilicata Calabria Campania Emilia Romagna Friuli Venezia Giulia Lazio Liguria Lombardia Marche Molise Piemonte Puglia Sardegna Sicilia Toscana Trentino Alto Adige Umbria Valle d’Aosta Veneto Italia Agrigento Alessandria Ancona Aosta Arezzo Ascoli Piceno Asti Avellino Bari Barletta-Andria-Trani Belluno Benevento Bergamo Biella Bologna Bolzano Brescia Brindisi Cagliari Caltanissetta Campobasso Carbonia-Iglesias Caserta Catania Catanzaro Chieti Como Cosenza Cremona Crotone Cuneo Enna Fermo Ferrara Firenze Foggia Forlì-Cesena Frosinone Genova Gorizia Grosseto Imperia Isernia La Spezia L’Aquila Latina Lecce Lecco Livorno Lodi Lucca Macerata Mantova Massa-Carrara Matera Messina Milano Modena Monza e della Brianza Napoli Novara Nuoro Olbia-Tempio Oristano Padova Palermo Parma Pavia Perugia Pesaro e Urbino Pescara Piacenza Pisa Pistoia Pordenone Potenza Prato Ragusa Ravenna Reggio Calabria Reggio Emilia Rieti Rimini Roma Rovigo Salerno Medio Campidano Sassari Savona Siena Siracusa Sondrio Taranto Teramo Terni Torino Ogliastra Trapani Trento Treviso Trieste Udine Varese Venezia Verbano-Cusio-Ossola Vercelli Verona Vibo Valentia Vicenza Viterbo

YouGoNews