martedì, Gennaio 18, 2022
Disponibile su Google Play
HomeCriptovalutaLa Thailandia lancia un utility token per promuovere il turismo

La Thailandia lancia un utility token per promuovere il turismo

Il governatore del TAT afferma che il nuovo token promuoverà l’alfabetizzazione digitale tra gli operatori turistici per consentire il criptoturismo in Thailandia

Nel tentativo di capitalizzare la crescente popolarità delle criptovalute, la Tourism Authority of Thailand (TAT) ha deciso di lanciare un token di utilità soprannominato TAT per consentire il trasferimento dei voucher in token digitali e fornire agli operatori un maggiore livello di liquidità. L’iniziativa è l’ultima di una lunga lista di paesi che cercano di adottare le criptovalute per promuovere la crescita economica in un mondo post-pandemia.

Le autorità prevedono che il token sarà dotato dei vantaggi offerti dalle criptovalute e fornirà un mezzo di trasferimento di valore senza i rischi di un asset speculativo. Sono attualmente in conversazione con la Borsa della Thailandia in merito alla questione, secondo quanto riportato dal giornale locale The Bangkok Post.

Tuttavia, anche dopo aver preso la decisione iniziale su un approccio, TAT deve navigare tra i requisiti normativi e le complesse leggi cripto della Thailandia prima di essere lanciata.

Evidenziando il potenziale di tecnologie come le criptovalute, Yuthasak Supasorn, il governatore dell’Autorità per il turismo della Thailandia, ha affermato che l’introduzione del token TAT incoraggerà i detentori di criptovalute e aumenterà la competitività dell’industria turistica thailandese.

Ha aggiunto che l’obiettivo a lungo termine della moneta è quello di collaborare con il popolare exchange di criptovalute locale Bitkub e sviluppare una piattaforma per i turisti che includa il token TAT. L’autorità sta anche valutando la possibilità di concentrarsi sui token non fungibili (NFT) tramite tale piattaforma per generare domanda dal mercato delle criptovalute.

“Dobbiamo preparare l’infrastruttura digitale e l’alfabetizzazione digitale per i nostri operatori turistici al fine di avviare il criptoturismo poiché il modello di business tradizionale potrebbe non essere in grado di tenere il passo con i nuovi cambiamenti”, ha affermato il governatore.

Si prevede che la mossa attirerà turisti da paesi con fiorenti mercati di criptovalute tra cui Stati Uniti, Cina, Giappone, Corea del Sud ed Europa. Con il mercato globale delle criptovalute che supera il triplo del PIL della Thailandia, non sorprende che il TAT scelga di aumentare il criptoturismo per stimolare la crescita della sua industria turistica colpita dalla pandemia.

Covid Abruzzo Basilicata Calabria Campania Emilia Romagna Friuli Venezia Giulia Lazio Liguria Lombardia Marche Molise Piemonte Puglia Sardegna Sicilia Toscana Trentino Alto Adige Umbria Valle d’Aosta Veneto Italia Agrigento Alessandria Ancona Aosta Arezzo Ascoli Piceno Asti Avellino Bari Barletta-Andria-Trani Belluno Benevento Bergamo Biella Bologna Bolzano Brescia Brindisi Cagliari Caltanissetta Campobasso Carbonia-Iglesias Caserta Catania Catanzaro Chieti Como Cosenza Cremona Crotone Cuneo Enna Fermo Ferrara Firenze Foggia Forlì-Cesena Frosinone Genova Gorizia Grosseto Imperia Isernia La Spezia L’Aquila Latina Lecce Lecco Livorno Lodi Lucca Macerata Mantova Massa-Carrara Matera Messina Milano Modena Monza e della Brianza Napoli Novara Nuoro Olbia-Tempio Oristano Padova Palermo Parma Pavia Perugia Pesaro e Urbino Pescara Piacenza Pisa Pistoia Pordenone Potenza Prato Ragusa Ravenna Reggio Calabria Reggio Emilia Rieti Rimini Roma Rovigo Salerno Medio Campidano Sassari Savona Siena Siracusa Sondrio Taranto Teramo Terni Torino Ogliastra Trapani Trento Treviso Trieste Udine Varese Venezia Verbano-Cusio-Ossola Vercelli Verona Vibo Valentia Vicenza Viterbo

YouGoNews