martedì, Ottobre 26, 2021
Disponibile su Google Play
HomeNotizieElezioni in Germania, Spd chiude in netto vantaggio sul Cdu: poche chance...

Elezioni in Germania, Spd chiude in netto vantaggio sul Cdu: poche chance per Laschet di ereditare la poltrona di Angela Merkel

Nella notte è cresciuta la distanza tra Spd e Cdu/Csu: i socialdemocratici sono saliti al 25,7%, i conservatori si sono fermati al 24,1%. Non è un dettaglio, dopo che i due favoriti per il dopo-Merkel, Olaf Scholz e Armin Laschet, si erano presentati reclamando entrambi la possibilità di diventare cancellieri. Tanto che la presidente della Spd, Saskia Esken, ha commentato ad un certo punto di essere “sorpresa” che Laschet possa pensare di ereditare lo scettro di Angela Merkel. Se la distanza continuerà ad aumentare, saliranno ovviamente le chance per il leader socialdemocratico di essere l’unico candidato che potrà plausibilmente formare un nuovo governo.

Elezioni tedesche, parte il risiko per il governo. Duello tra Scholz e Laschet per sedurre Verdi e liberali

dalla nostra corrispondente

Tonia Mastrobuoni

26 Settembre 2021

Se Laschet ha annunciato che tenterà comunque di mettere insieme un’alleanza alternativa è anche per motivi interni. Gli alleati bavaresi della Csu avevano avvertito fino a poche ore prima della chiusura delle urne che un secondo posto sarebbe stato intollerabile. Che se fossero finiti dietro Scholz, i conservatori sarebbero dovuti andare subito all’opposizione. Il calcolo tattico di Markus Soeder era che tra quattro anni sarà lui a volersi candidare come candidato della Cdu/Csu: con Laschet cancelliere sarebbe un’eventualità meno realistica. 

 

La quasi sparizione della Linke, tuttavia, e l’annullamento della possibilità di un governo rosso-rosso-verde ha fatto cambiare idea ai bavaresi: l’ex ministro Alexander Dobrindt ha detto in serata che “diverse coalizioni sono possibili, ora”. E sulle prime, quando i conservatori tallonavano da vicino i socialdemocratici, era ancora possibile immaginare negoziati paralleli di Laschet e Scholz con Liberali e Verdi. Ma tutto dipenderà dalla distanza tra i due a spoglio concluso. Se sarà troppo grande, Laschet non soltanto dovrà rinunciare a diventare cancelliere. Ma è quasi certo il suo passo indietro come leader della Cdu. A quel punto, nel partito si riaprirà il dramma della leadership che ha già dilaniato i conservatori negli ultimi tre anni. 

 

Intanto è stato il giornalista dello Zdf Peter Frey a fare la domanda più fulminante a Scholz: “Come cancelliere di una coalizione ‘semaforo’ con Verdi e Liberali, sarebbe un cuoco debole con due camerieri forti?”. Il ministro delle Finanze ha risposto con una frase di circostanza, ma è chiaro che Annalena Baerbock e Christian Lindner saranno le figure chiave per capire in che direzione andrà la Germania. Tanto che Lindner, che ha esultato per “uno dei migliori risultati della storia della Fdp”, ossia l’11,5%, ha già annunciato che prima ancora di parlare con il candidato cancelliere, si consulterà con i Verdi. E Baerbock ha accettato. 

 

C’è infine il risultato dell’ultradestra Afd che impensierisce. Certo, ha perso oltre due punti rispetto al 2017, ma con il 10,4% incassato al livello federale, resta una forza politica radicata in Germania – “siamo qui per rimanere” aveva dichiarato già giorni fa il leader Tino Chrupalla – e lo resta soprattutto a Est. In Sassonia e Turingia l’Afd è diventata il primo partito, con rispettivamente il 24,6 e il 24%. E non è una buona notizia per i vertici moderati: Alice Weidel ha espresso in serata il desiderio di continuare a fare la capogruppo: “l’ho fatto con grande successo”. Ma secondo molti, il putsch dell’ala radicale, capitanata proprio dal leader in Turingia Bjoern Hoecke, incombe.

 

Covid Abruzzo Basilicata Calabria Campania Emilia Romagna Friuli Venezia Giulia Lazio Liguria Lombardia Marche Molise Piemonte Puglia Sardegna Sicilia Toscana Trentino Alto Adige Umbria Valle d’Aosta Veneto Italia Agrigento Alessandria Ancona Aosta Arezzo Ascoli Piceno Asti Avellino Bari Barletta-Andria-Trani Belluno Benevento Bergamo Biella Bologna Bolzano Brescia Brindisi Cagliari Caltanissetta Campobasso Carbonia-Iglesias Caserta Catania Catanzaro Chieti Como Cosenza Cremona Crotone Cuneo Enna Fermo Ferrara Firenze Foggia Forlì-Cesena Frosinone Genova Gorizia Grosseto Imperia Isernia La Spezia L’Aquila Latina Lecce Lecco Livorno Lodi Lucca Macerata Mantova Massa-Carrara Matera Messina Milano Modena Monza e della Brianza Napoli Novara Nuoro Olbia-Tempio Oristano Padova Palermo Parma Pavia Perugia Pesaro e Urbino Pescara Piacenza Pisa Pistoia Pordenone Potenza Prato Ragusa Ravenna Reggio Calabria Reggio Emilia Rieti Rimini Roma Rovigo Salerno Medio Campidano Sassari Savona Siena Siracusa Sondrio Taranto Teramo Terni Torino Ogliastra Trapani Trento Treviso Trieste Udine Varese Venezia Verbano-Cusio-Ossola Vercelli Verona Vibo Valentia Vicenza Viterbo

YouGoNews