martedì, Novembre 30, 2021
Disponibile su Google Play
HomeCriptovalutaCittadino dello Yemen usa donazioni crypto per combattere la fame durante la...

Cittadino dello Yemen usa donazioni crypto per combattere la fame durante la guerra civile

Un Redditor residente nella capitale dello Yemen, Sana, afferma di usare le criptovalute per comprare generi alimentari da distribuire alle famiglie bisognose durante la guerra civile in corso.

Stando a un post pubblicato giovedì su Reddit dall’utente Yemenvoice, lo yemenita ha raccolto circa 12.000$ in donazioni crypto da usare per combattere la fame nel paese del Medio Oriente. Racconta di aver distribuito farina, riso, olio e fagioli a 15 famiglie, e spera di raggiungerne altre 30 nel futuro prossimo.

“Ho cercato in tutti modi di aiutare la mia gente,” spiega Yemenvoice. “Ho provato a creare campagne di donazioni online, ma sfortunatamente tutte le piattaforme per donazioni online non supportano lo Yemen. Quindi, ho pensato di usare le criptovalute come metodo alternativo, ed è stato molto più facile ed efficace.”

La guerra civile in Yemen è iniziata nel 2014, e poco più tardi una coalizione di forze saudite hanno risposto alla richiesta di assistenza del presidente deposto Abd-Rabbuh Mansur Hadi. Il paese è stato oggetto di un embargo per via aerea, terrestre e marittima da marzo 2015 che ha portato alla mancanza di generi di prima necessità per milioni di persone.

Stando a David Beasley, direttore generale del United Nations World Food Programme, 16 milioni di persone in Yemen “stanno marciando verso la fame,” inclusi 400.000 bambini sotto i cinque anni, stando a un altro report, con le scorte di cibo già a livelli critici. Yemenvoice sostiene di essere riuscito a “rompere l’assedio” e portare fondi nel paese per comprare generi alimentari usando le criptovalute, tra cui Bitcoin (BTC), Ether (ETH), Bitcoin Cash (BCH), Dogecoin (DOGE) e Nano (NANO):

“Ho ricevuto le donazioni, le ho trasferite dal mio wallet ai wallet dei commercianti o l’exchange (abbiamo solo una compagnia che accetta Bitcoin), poi ho comprato questi pacchi alimentari, come potete vedere, e li ho distribuiti ad anziani, madri e orfani, anche se non c’è differenza tra giovane e vecchio, soffrono tutti la fame.”

Stando ai dati sulla blockchain, gli indirizzi di Yemenvoice hanno ricevuto circa 600$ in BTC, 1$ in BCH e 64$ in NANO, ma il Redditor ha spiegato a Cointelegraph di aver ricevuto 12.000$ in crypto, 3.000$ dei quali sono già stati usati “per pagare spese mediche, comprare medicine, pagare affitti e comprare cibo .” In seguito ha cercato di fare trading su Binance con i restanti 9.000$, perdendo però quasi tutti i fondi.

“Considero l’importo che ho perso un debito nei confronti della gente, e ho intenzione di pagarlo anche se dovessi vendere una delle mie macchine,” ha affermato il Redditor.

Anche se la storia e l’uso dei fondi non possono essere verificati, Yemenvoice sostiene di aver scelto persone bisognose e di averle “pagate ovunque le trovassi.” Molti utenti su Reddit hanno espresso il proprio supporto per il progetto, chiedendosi però come qualcuno potesse usare le crypto in modo efficace in una zona come lo Yemen.

“Se invio una quantità di Bitcoin, mi danno in cambio il valore equivalente in dollari, ma nella valuta locale. Così posso comprare e distribuire questi beni,” ha commentato Yemenvoice. “Presto vedrete negozianti in Yemen che usano Bitcoin e non lo convertono in dollari o nella valuta locale. Soprattutto con il deterioramento delle condizioni di vita e il collasso del riyal yemenita.”

Correlato: L’ascesa delle beneficenze crypto: Elongate e Munch raccolgono milioni per varie cause

Mentre questo Redditor utilizza le crypto per il bene comune, altri in diversi paesi hanno bypassato le sanzioni degli Stati Uniti o delle Nazioni Unite affidandosi a donazioni in criptovaluta. In Venezuela, le autorità hanno persino approvato tacitamente l’uso delle crypto come misura per evadere le varie sanzioni imposte al paese.

Covid Abruzzo Basilicata Calabria Campania Emilia Romagna Friuli Venezia Giulia Lazio Liguria Lombardia Marche Molise Piemonte Puglia Sardegna Sicilia Toscana Trentino Alto Adige Umbria Valle d’Aosta Veneto Italia Agrigento Alessandria Ancona Aosta Arezzo Ascoli Piceno Asti Avellino Bari Barletta-Andria-Trani Belluno Benevento Bergamo Biella Bologna Bolzano Brescia Brindisi Cagliari Caltanissetta Campobasso Carbonia-Iglesias Caserta Catania Catanzaro Chieti Como Cosenza Cremona Crotone Cuneo Enna Fermo Ferrara Firenze Foggia Forlì-Cesena Frosinone Genova Gorizia Grosseto Imperia Isernia La Spezia L’Aquila Latina Lecce Lecco Livorno Lodi Lucca Macerata Mantova Massa-Carrara Matera Messina Milano Modena Monza e della Brianza Napoli Novara Nuoro Olbia-Tempio Oristano Padova Palermo Parma Pavia Perugia Pesaro e Urbino Pescara Piacenza Pisa Pistoia Pordenone Potenza Prato Ragusa Ravenna Reggio Calabria Reggio Emilia Rieti Rimini Roma Rovigo Salerno Medio Campidano Sassari Savona Siena Siracusa Sondrio Taranto Teramo Terni Torino Ogliastra Trapani Trento Treviso Trieste Udine Varese Venezia Verbano-Cusio-Ossola Vercelli Verona Vibo Valentia Vicenza Viterbo

YouGoNews