mercoledì, Ottobre 27, 2021
Disponibile su Google Play
HomeNotizieSassari, arresto Puigdemont: un migliaio di catalani davanti al tribunale

Sassari, arresto Puigdemont: un migliaio di catalani davanti al tribunale

SASSARI – Accogliendo la richiesta della procura generale, la Corte d’Appello di Sassari ha rimesso in libertà Carles Puigdemont, arrestato ieri su mandato di arresto internazionale per estradizione. L’ex presidente della Catalogna è libero di muoversi, sul suo conto non grava alcuna misura cautelare. L’udienza è prevista in Sardegna il 4 ottobre ma, se Puigdemont non si presenterà davanti alla Corte di appello di Sassari e sarà accertato che non si trova nel nostro Paese, il caso dovrà concludersi per l’Italia con una pronuncia di non luogo a procedere. La procedura prevede infatti che in caso di assenza in aula, il giudice debba incaricare la polizia di verificare se Puigdemont si trovi in Italia. E se la ricerca dà esito negativo la strada obbligata è la chiusura del caso, scrive l’Ansa.

L’ex presidente della Catalogna e oggi eurodeputato Carles Puigdemont era stato arrestato ieri sera al suo arrivo all’aeroporto di Alghero.”L’ho trovato bene ed è fiducioso che si possa risolvere presto”, ha fatto sapere il suo avvocato. “La Spagna non perde mai l’occasione
di mettersi in ridicolo”, ha twittato Puigdemont postando una foto della sua uscita dal carcere di Sassari.

L’avvocato di Puigdemont, Agostinangelo Marras (afp)

Udienza estradizione fissata per il 4 ottobre

Il giudice della corte d’appello di Sassari, Plinia Azzena, ha emesso il provvedimento di scarcerazione per Carles Puigdemont, arrestato ieri ad Alghero. L’udienza collegiale per decidere sulla richiesta di estradizione da parte della giustizia spagnola si svolgerà il 4 ottobre, sempre a Sassari.

Perché Puigdemont può lasciare la Sardegna

Puigdemont non è obbligato a restare in Sardegna. Lo ha confermato l’avvocato Agostinangelo Marras all’uscita del carcere di Bancali dopo aver comunicato le decisioni del giudice al leader indipendentista. “Questo – ha spiegato – per la semplice ragione che non essendoci misure cautelari limitative della libertà personali può liberamente muoversi e andare dove vuole. Se avessero voluto avrebbero potuto imporre l’obbligo di dimora, ma questo non è stato fatto”.

Mandato d’arresto ancora “in vigore”

Il giudice istruttore della Corte suprema spagnola Pedro Llarena ha tramesso alla Corte d’appello di Sassari l’ordine di cattura europeo a carico di Puigdemont, arrestato ieri in Sardegna. Lo riporta El Pais, spiegando che Llarena ha incaricato il rappresentante della Spagna in Eurojust – l’agenzia Ue per la cooperazione giudiziaria – di spedire il mandato d’arresto europeo emesso il 14 ottobre del 2019. Nella lettera il giudice afferma che il mandato d’arresto è “in vigore”.
 

Il presidente regionale catalano chiede il rilascio di Puigdemont

Il presidente regionale catalano, Pere Aragonès, ha condannato su Twitter “la persecuzione e la repressione giudiziaria” nei confronti del suo predecessore.  E ha chiesto al governo spagnolo di ritirare l’ordine di detenzione perché “non aiuterà a risolvere i conflitti politici della Catalogna e a porre le basi della fiducia tra le due parti”. Aragonès ha poi annunciato che in giornata arriverà a Sassari per supportare Puigdemont.

 

L’ex presidente della Catalogna Puigdemont arrestato in Sardegna

di

Alessandro Oppes

23 Settembre 2021

La difesa chiederà il ripristino dell’immunità all’Ue

L’avvocato di Carles Puigdemont in Spagna, Gonzalo Boye, ha annunciato che presenterà oggi stesso il ricorso al tribunale generale dell’Ue per chiedere di revocare la sospensione dell’immunità parlamentare dell’ex presidente catalano. Il legale ha inoltre sottolineato la “fiducia nell’indipendenza della giustizia italiana” ed ha spiegato che “i magistrati dovranno pronunciarsi su due questioni: la validità della detenzione e l’estradizione”.

Sassari, attesi un migliaio di catalani davanti al tribunale

Un migliaio di persone avrebbero dovuto partecipare alla manifestazione internazionale dedicata al folk catalano ad Alghero, unica città italiana di lingua e cultura catalana. Ma la folla si sposterà davanti alla Corte d’appello di Sassari. Una sorta di flash mob che si sta componendo in queste ore e che sta richiamando diverse realtà della galassia indipendentista e identitaria della Sardegna. Anche i gruppi di indipendenti sardi, infatti, si sono uniti ai catalani e stanno manifestando davanti alla Corte d’appello di Sassari.

L’ex presidente della Catalogna Puigdemont arrestato in Sardegna

di

Alessandro Oppes

23 Settembre 2021

 

Covid Abruzzo Basilicata Calabria Campania Emilia Romagna Friuli Venezia Giulia Lazio Liguria Lombardia Marche Molise Piemonte Puglia Sardegna Sicilia Toscana Trentino Alto Adige Umbria Valle d’Aosta Veneto Italia Agrigento Alessandria Ancona Aosta Arezzo Ascoli Piceno Asti Avellino Bari Barletta-Andria-Trani Belluno Benevento Bergamo Biella Bologna Bolzano Brescia Brindisi Cagliari Caltanissetta Campobasso Carbonia-Iglesias Caserta Catania Catanzaro Chieti Como Cosenza Cremona Crotone Cuneo Enna Fermo Ferrara Firenze Foggia Forlì-Cesena Frosinone Genova Gorizia Grosseto Imperia Isernia La Spezia L’Aquila Latina Lecce Lecco Livorno Lodi Lucca Macerata Mantova Massa-Carrara Matera Messina Milano Modena Monza e della Brianza Napoli Novara Nuoro Olbia-Tempio Oristano Padova Palermo Parma Pavia Perugia Pesaro e Urbino Pescara Piacenza Pisa Pistoia Pordenone Potenza Prato Ragusa Ravenna Reggio Calabria Reggio Emilia Rieti Rimini Roma Rovigo Salerno Medio Campidano Sassari Savona Siena Siracusa Sondrio Taranto Teramo Terni Torino Ogliastra Trapani Trento Treviso Trieste Udine Varese Venezia Verbano-Cusio-Ossola Vercelli Verona Vibo Valentia Vicenza Viterbo

YouGoNews