martedì, Ottobre 26, 2021
Disponibile su Google Play
HomeMusicaSalmo, su Instagram: assembramenti vietati solo per i tour?

Salmo, su Instagram: assembramenti vietati solo per i tour?

Il mondo dello spettacolo , della musica e dei live sembra sempre più abbandonato a se stesso. Dopo mesi e mesi di stop dei concerti (ad accezione di alcune date nel periodo estivo), il settore attende sempre una decisione, soprattutto in vista del periodo autunnale e invernale. Come gestire la capienza? Quando permettere un ingresso più numeroso dopo l’entrata in vigore e l’utilizzo del Green Pass? Diversi artisti hanno già rimandato o annunciato tour per la primavera 2022, altri aspettano -fiduciosi o speranzosi- che qualcosa possa cambiare ed essere ufficializzato nelle prossime settimane. Nelle scorse ore, Salmo, via social, si è sfogato per questa attesa e per le diverse regole:

In questi giorni è iniziato il FLOP tour, abbiamo riempito le piazze d’Italia. Grazie a tutti, la vostra accoglienza è stata incredibile, ora andatevene a fanculo!

Caricando alcuni scatti che mostrano Giuseppe Conte circondato da giornalisti e da persone vicine fra loro con mascherina indossata, il rapper ha ironizzato commentando le immagini come “le piazze d’Italia riempite dal suo prossimo tour” legato all’uscita del disco Flop. A paragone dei concerti con posti e capienza limitata rispetto a piazze e assembramenti “giustificati” nel mondo della politica.

La polemica di Salmo ha ottenuto molti consensi tra i commenti e le reazioni e arriva a pochi giorni dall’ annuncio di Cosmo che, malgrado ogni tentativo possibile, è stato costretto a rimandare i concerti del 1-2-3 ottobre 2021 a Bologna. Il producer e dj aveva pubblicato una lettera, nelle settimane scorse, chiedendo una risposta e un aiuto da parte del Governo, rendendosi anche disponibile ad essere visto come un evento test per controllare contagi possibili. Non è arrivata nessuna risposta ufficiale e questo ennesimo silenzio ha costretto Cosmo a rimandare tre date già previste (con i biglietti, ora, da rimborsare).

Rumors parlano di incontri previsti per il 1 ottobre in merito a come affrontare e modificare le regole per concerti, eventi e discoteca. Ma, nel frattempo, nell’attesa che qualcosa cambi per davvero, il mondo dello spettacolo resta -assurdamente- in un limbo insostenibile.

Covid Abruzzo Basilicata Calabria Campania Emilia Romagna Friuli Venezia Giulia Lazio Liguria Lombardia Marche Molise Piemonte Puglia Sardegna Sicilia Toscana Trentino Alto Adige Umbria Valle d’Aosta Veneto Italia Agrigento Alessandria Ancona Aosta Arezzo Ascoli Piceno Asti Avellino Bari Barletta-Andria-Trani Belluno Benevento Bergamo Biella Bologna Bolzano Brescia Brindisi Cagliari Caltanissetta Campobasso Carbonia-Iglesias Caserta Catania Catanzaro Chieti Como Cosenza Cremona Crotone Cuneo Enna Fermo Ferrara Firenze Foggia Forlì-Cesena Frosinone Genova Gorizia Grosseto Imperia Isernia La Spezia L’Aquila Latina Lecce Lecco Livorno Lodi Lucca Macerata Mantova Massa-Carrara Matera Messina Milano Modena Monza e della Brianza Napoli Novara Nuoro Olbia-Tempio Oristano Padova Palermo Parma Pavia Perugia Pesaro e Urbino Pescara Piacenza Pisa Pistoia Pordenone Potenza Prato Ragusa Ravenna Reggio Calabria Reggio Emilia Rieti Rimini Roma Rovigo Salerno Medio Campidano Sassari Savona Siena Siracusa Sondrio Taranto Teramo Terni Torino Ogliastra Trapani Trento Treviso Trieste Udine Varese Venezia Verbano-Cusio-Ossola Vercelli Verona Vibo Valentia Vicenza Viterbo

YouGoNews