sabato, Ottobre 16, 2021
Disponibile su Google Play
HomeMisteroIl libro di Enoch racconta la storia dei Nephilim e di come...

Il libro di Enoch racconta la storia dei Nephilim e di come gli angeli divennero corrotti

Gli angeli corrotti, i Nephilim, la durata della vita tremenda, un grande diluvio e la conoscenza antica e avanzata sono alcuni degli argomenti discussi nel Libro di Enoch, un antico manoscritto che comprende vari racconti narrati da Enoch, una figura biblica attestata e nonno di Noè che era in contatto diretto con il Divino Creatore.

La Bibbia etiope è la Bibbia più antica e completa esistente. È composto da 88 libri, superando di gran lunga la versione di King James che ne ha solo 66.

Metti Mi piace su anomalien.com su Facebook

Per rimanere in contatto e ricevere le nostre ultime notizie

I testi mancanti non sono inclusi nella versione convenzionale della Bibbia a causa della loro natura provocatoria, sebbene i loro autori siano stati attestati e il loro lavoro sia venerato dai primi cristiani.

I seguenti sono gli script mancanti: Il Libro di Enoch, Esdras, Buruch, Maccabee e vari altri che non sono mai arrivati ​​alla versione attuale della Bibbia.

Prima di essere tradotta in greco e aramico, la Bibbia etiope è stata scritta nell’estinto dialetto etiope noto come Ge’ez, attestandolo come la più antica sacra scrittura del mondo, 800 anni prima che la versione di Re Giacomo fosse emersa.

Enoc era il bisnonno di Noè, la settima generazione di esseri umani dopo Adamo. A causa della sua legittimità, è stato scelto da Dio per eseguire i suoi ordini e consegnare le sue parole, in particolare dopo che la Terra è diventata corrotta a causa delle azioni irresponsabili di un ordine superiore di angeli con un aspetto umano sorprendente, indicato anche come “The Watchers”.

Enoc era il messaggero di Dio e colui che riceveva le sue sapienti parole e le diffondeva in tutto il paese. Alla fine, fu portato da Dio nel suo regno, sfuggendo così alla sua morte terrena che prima o poi sarebbe accaduta su di lui.

“Dopo essere diventato padre di Matusalemme, Enoc camminò fedelmente con Dio per 300 anni ed ebbe altri figli e figlie. Enoch visse complessivamente 365 anni. Enoc camminò fedelmente con Dio; poi non fu più, perché Dio lo portò via.

Per fede Enoc fu tolto da questa vita, affinché non sperimentasse la morte: “Non si poteva trovare, perché Dio l’aveva tolto”. Poiché prima di essere preso, fu lodato come uno che piacque a Dio”. – Ebrei 11:5

Non c’è da meravigliarsi se il Libro di Enoch non è stato incluso nella moderna versione biblica, dal momento che il suo contenuto parla di angeli malvagi che si sono trovati in donne mortali e si sono accoppiati con loro, dando vita alla razza ibrida di umanoidi giganti conosciuti in tutto il mondo secolare. e la storia biblica come i Nephilim.

“E avvenne che quando i figli degli uomini si furono moltiplicati, in quei giorni nacquero loro figlie belle e avvenenti.

“E gli angeli, i figli del cielo, li videro e li desiderarono, e dissero l’un l’altro: ‘Venite, scegliamoci mogli tra i figlioli degli uomini e generiamoci figli.’ E Semjâzâ, che era il loro capo, disse loro: ‘Temo che non accetterete davvero di fare questo atto, e io solo dovrò pagare la punizione di un grande peccato.’

“E tutti gli risposero e dissero: ‘Giriamo tutti un giuramento e tutti ci impegniamo con reciproche imprecazioni a non abbandonare questo piano ma a fare questa cosa’. Poi giurarono tutti insieme e si impegnarono con reciproche imprecazioni su di esso. ” – Libro di Enoch, capitolo 6 (fonte)

E così gli angeli si tuffarono dal cielo per prendere mogli di loro scelta, sfidando il giudizio del Creatore. Erano 200 ed erano guidati dai loro capi, “e questi sono i nomi dei loro capi: Samîazâz, il loro capo, Arâkîba, Râmêêl, Kôkabîêl, Tâmîêl, Râmîêl, Dânêl, Êzêqêêl, Barâqîjâl, Asâêl, Anâêl, Armârôl. , Samsâpêêl, Satarêl, Tûrêl, Jômjâêl, Sariêl. Questi sono i loro capi di decine”.

Quando gli angeli scesero sulla Terra, iniziarono ad offrire doni di conoscenza sia agli uomini che alle donne mortali, sfidando così la volontà del creatore di una razza umana inalterata con una propria volontà. In cambio, gli angeli chiedevano rispetto e adorazione, ma ignari del caos che avevano instaurato.

“E Azâzêl insegnò agli uomini a fabbricare spade, coltelli, scudi e corazze, e fece conoscere loro i metalli della terra e l’arte di lavorarli, e braccialetti, e ornamenti, e l’uso dell’antimonio, e l’abbellimento delle palpebre, e tutti i tipi di pietre costose e tutte le tinture coloranti. E sorse molta empietà, e commisero fornicazione, e furono sviati, e si corromperono in tutte le loro vie.

Semjâzâ insegnò gli incantesimi e le radici tagliate, ‘Armârôs la risoluzione degli incantesimi, Barâqîjâl (insegnava) l’astrologia, Kôkabêl le costellazioni, Êzêqêêl la conoscenza delle nuvole, Araqiêl i segni della terra, Shamsiêl, e Sariêl i segni del sole corso della luna. E mentre gli uomini perivano, gridarono e il loro grido salì al cielo…”

Arcangelo

Tutte le creature viventi furono in un modo o nell’altro incombenti sul nuovo ordine delle cose. Gli angeli non si rendevano conto che gli umani erano troppo acerbi e creduloni per ricevere così tante conoscenze in una volta. Di conseguenza, la Terra si arrossò per il sangue delle sue creature e tutti gli esseri viventi divennero quindi inclini alla purificazione divina.

“E tutti gli altri insieme con loro presero mogli, e ciascuno ne scelse una, e cominciarono ad entrare da loro e a contaminarsi con loro, e insegnarono loro gli incantesimi e gli incantesimi, e il taglio delle radici, e li fece conoscere con le piante. E rimasero incinte, e diedero alla luce grandi giganti, la cui altezza era di tremila ells: Che consumarono tutte le acquisizioni degli uomini.

“E quando gli uomini non potevano più sostenerli, i giganti si rivoltarono contro di loro e divorarono l’umanità. E cominciarono a peccare contro uccelli, e bestie, e rettili e pesci, e a divorarsi la carne l’un l’altro, ea bere il sangue. Allora la terra accusò gli empi”.

Il concepimento dei Nephilim è stata la prima prova che gli umani hanno dovuto affrontare, poiché non c’era modo di superare i bisogni di quegli umanoidi sovradimensionati. Intervenire nell’ordine naturale delle cose aveva fatto infuriare il Creatore, quindi “I Vigilanti” e tutto ciò che era stato corrotto stavano per assaporare la punizione.

“E distruggi tutti gli spiriti dei reprobi e i figli delle Vigilanti, perché hanno offeso l’umanità. Distruggi ogni iniquità dalla faccia della terra e finisca ogni opera malvagia; e appaia la pianta della giustizia e della verità: e si rivelerà una benedizione; le opere di giustizia e di verità saranno piantate nella verità e nella gioia per sempre».

“E purifica la terra da ogni oppressione, e da ogni ingiustizia, e da ogni peccato, e da ogni empietà: e tutta l’impurità che è operata sulla terra, distrugge dalla terra. E tutti i figlioli degli uomini diventeranno giusti, e tutte le nazioni offriranno adorazione e mi loderanno, e tutti mi adoreranno. E la terra sarà mondata da ogni contaminazione, e da ogni peccato, e da ogni punizione, e da ogni tormento, e non li manderò mai più su di essa di generazione in generazione e per sempre”.

Inutile dire che la scomparsa globale prese la forma di una grande alluvione, e Noè ne fu informato attraverso le parole ascritte del suo antenato Enoch, e gli fu permesso di perpetuare la specie umana, oltre a preservare innumerevoli altri animali selvatici.

Ali d'angelo

“Allora parlò l’Altissimo, il Santo e il Grande, e mandò Uriel dal figlio di Lamec, e gli disse: ‘Va da Noè e digli in nome mio: “Nasconditi!” e rivelagli la fine che si avvicina: che tutta la terra sarà distrutta, e un diluvio sta per venire su tutta la terra, e distruggerà tutto ciò che è su di essa. E ora istruiscilo affinché possa scampare e la sua discendenza sia preservata per tutte le generazioni del mondo».

Sebbene alcuni possano trovare difficile da credere, la grande alluvione era stata programmata molto prima che Noè venisse alla luce, ed era stato il suo bis bisnonno a diffondere la parola divina. Il cataclisma era inevitabile, poiché prima di quel momento gli abitanti della Terra si erano corrotti e non potevano più vivere in pace.

Il Libro di Enoch racconta molte storie controverse di un tempo in un modo simile a quello che sperimentiamo oggi, ma con alcune importanti differenze. Prima del grande diluvio, gli umani avevano una durata di vita tremenda, fatto attestato dalla Lista dei re sumeri e dalla cronologia del faraone egiziano.

Sebbene gli storici considerino ancora questo lasso di tempo nella storia umana come non dimostrato e fittizio, ci sono numerosi resoconti che parlano di quei giorni in cui “gli dei camminavano tra gli uomini”, quando le creature mitologiche non erano solo un frutto dell’immaginazione, e 100 anni di vita hanno segnato solo il inizio del proprio viaggio.

Oggi, sembra che alla nostra storia remota non sia permesso di emergere perché ridurrebbe a pezzi l’ordine istituito, o perché quel ciclo della storia umana non è mai stato concepito per essere conosciuto, per qualche motivo davvero intrigante.

Quanto questo isolamento stia beneficiando l’umanità possiamo solo ipotizzare, ma credo che tale intuizione ci offrirebbe sollievo, ed è esattamente ciò di cui abbiamo bisogno per diventare in pace con noi stessi e l’universo di cui tutti facciamo parte.

Puoi trovare il Libro di Enoch proibito con un commento esteso accedendo a questo link.

Covid Abruzzo Basilicata Calabria Campania Emilia Romagna Friuli Venezia Giulia Lazio Liguria Lombardia Marche Molise Piemonte Puglia Sardegna Sicilia Toscana Trentino Alto Adige Umbria Valle d’Aosta Veneto Italia Agrigento Alessandria Ancona Aosta Arezzo Ascoli Piceno Asti Avellino Bari Barletta-Andria-Trani Belluno Benevento Bergamo Biella Bologna Bolzano Brescia Brindisi Cagliari Caltanissetta Campobasso Carbonia-Iglesias Caserta Catania Catanzaro Chieti Como Cosenza Cremona Crotone Cuneo Enna Fermo Ferrara Firenze Foggia Forlì-Cesena Frosinone Genova Gorizia Grosseto Imperia Isernia La Spezia L’Aquila Latina Lecce Lecco Livorno Lodi Lucca Macerata Mantova Massa-Carrara Matera Messina Milano Modena Monza e della Brianza Napoli Novara Nuoro Olbia-Tempio Oristano Padova Palermo Parma Pavia Perugia Pesaro e Urbino Pescara Piacenza Pisa Pistoia Pordenone Potenza Prato Ragusa Ravenna Reggio Calabria Reggio Emilia Rieti Rimini Roma Rovigo Salerno Medio Campidano Sassari Savona Siena Siracusa Sondrio Taranto Teramo Terni Torino Ogliastra Trapani Trento Treviso Trieste Udine Varese Venezia Verbano-Cusio-Ossola Vercelli Verona Vibo Valentia Vicenza Viterbo

YouGoNews