sabato, Settembre 25, 2021
Disponibile su Google Play
HomeMusicaTiki Taka seconda stagione di Chiambretti: recensione

Tiki Taka seconda stagione di Chiambretti: recensione

La prima puntata della seconda stagione targata Piero Chiambretti conferma ciò che era evidente già da molti mesi: Tiki Taka si è trasformato nel Piero Chiambretti Show. 

Il programma mette in scena tutto il mondo televisivo di Chiambretti. L’anteprima dura oltre 15 minuti (dalle 23,46 alle 00,03) e per oltre 15 minuti mette in un angolino il calcio . In collegamento Massimo Ceccherini mostra una chiappa (poi dirà: “Se la Juventus gioca peggio dello Scandicci, non potete parlare per un’ora della Juve. Parliamo della fre*na!“), dallo studio Chiambretti lancia un servizio che racconta l’assegnazione del premio Nereo Rocco per il giornalismo sportivo a… Piero Chiambretti.

Il conduttore si definisce “il giornalista più prestigioso“, stuzzica Aldo Grasso, cita Carmelo Bene, confonde Ciccio Graziani con Ivan Graziani, demolisce Massimo Mauro e Mediaset insieme (“sei andato due puntate a Pressing e ti sei rincretinito“), mostra la Casa di Cristiano Ronaldo con tanto di jingle del Grande Fratello (nel frattempo in onda su Canale 5), placa gli animi chiedendo di parlare “in 5 alla volta“, invita a non trasformare la trasmissione in “un circo equestre“. Ma sa benissimo che lo è. Tiki Taka è un meraviglioso circo, dove l’ironia giustifica tutto, anche le inquadrature altezza coscia e la sfilata della dea del pallone – una bella signorina, con lato b in mostra – che recita le vecchie dichiarazioni di Allegri.

Con buona pace dei tifosi interessati ad un dibattito tecnico che il lunedì notte effettivamente avrebbe poco senso (per capirci, nessun riferimento al posticipo giocato in serata, quello tra Bologna e Verona, niente moviola, ecc…) e che invece si ritrovano a godere del surreale momento dell’oroscopo di Riccardo Sorrentino.

Menzione speciale per Marcello Micci, perfetto ‘nuovo’ Giampiero Mughini (versione romanista), e per Giuseppe Cruciani che interpreta il suo ruolo alla perfezione, anche e soprattutto quando esclama che “il calcio femminile è una rottura di cogli0ni!“, generando sui social indignazione immediata.

 

Covid Abruzzo Basilicata Calabria Campania Emilia Romagna Friuli Venezia Giulia Lazio Liguria Lombardia Marche Molise Piemonte Puglia Sardegna Sicilia Toscana Trentino Alto Adige Umbria Valle d’Aosta Veneto Italia Agrigento Alessandria Ancona Aosta Arezzo Ascoli Piceno Asti Avellino Bari Barletta-Andria-Trani Belluno Benevento Bergamo Biella Bologna Bolzano Brescia Brindisi Cagliari Caltanissetta Campobasso Carbonia-Iglesias Caserta Catania Catanzaro Chieti Como Cosenza Cremona Crotone Cuneo Enna Fermo Ferrara Firenze Foggia Forlì-Cesena Frosinone Genova Gorizia Grosseto Imperia Isernia La Spezia L’Aquila Latina Lecce Lecco Livorno Lodi Lucca Macerata Mantova Massa-Carrara Matera Messina Milano Modena Monza e della Brianza Napoli Novara Nuoro Olbia-Tempio Oristano Padova Palermo Parma Pavia Perugia Pesaro e Urbino Pescara Piacenza Pisa Pistoia Pordenone Potenza Prato Ragusa Ravenna Reggio Calabria Reggio Emilia Rieti Rimini Roma Rovigo Salerno Medio Campidano Sassari Savona Siena Siracusa Sondrio Taranto Teramo Terni Torino Ogliastra Trapani Trento Treviso Trieste Udine Varese Venezia Verbano-Cusio-Ossola Vercelli Verona Vibo Valentia Vicenza Viterbo

YouGoNews