domenica, Novembre 28, 2021
Disponibile su Google Play
HomeCriptovalutaFunzionario annuncia che la Cina ‘manterrà una situazione ad alta pressione’ per...

Funzionario annuncia che la Cina ‘manterrà una situazione ad alta pressione’ per il settore crypto

Sembra che la Cina abbia ribadito il suo giro di vite contro le crypto dichiarando pubblicamente che Bitcoin (BTC) e le altre valute digitali “non sono monete a corso legale e non hanno alcun valore effettivo.”

In una conferenza stampa locale, Yin Youping, vicedirettore del Financial Consumer Rights Protection Bureau della Banca Popolare Cinese (PBoC), ha affermato che la banca centrale manterrà una “situazione ad alta pressione” e continuerà a contrastare le transazioni legate alle valute digitali.

Nel corso del briefing, per coincidenza svolto durante il “Financial Knowledge Popularization Month,” Youping ha commentato che le transazioni legate a valute digitali sono puro hype d’investimento. Youping ha aggiunto che il pubblico dovrebbe aumentare la propria consapevolezza del rischio e stare alla larga dagli investimenti in crypto.

Nonostante la continua repressione governativa ai danni del settore crypto, Youping ha menzionato la possibilità di una ripresa delle operazioni di trading crypto in Cina. Come contromisura, la PBoC collaborerà con le autorità locali per identificare trader che utilizzano exchange di criptovalute esteri e, di conseguenza, intensificherà gli sforzi per bloccare siti web, app e altri canali legati al trading.

Stando ai report, la PBoC sta lavorando con la China Banking and Insurance Regulatory Commission per sviluppare sistemi dedicati al monitoraggio e alla lotta contro l’uso delle valute digitali.

Correlato: Provincia cinese taglierà fuori i miner di Bitcoin dalle centrali idroelettriche

Oltre alle pressioni esercitate dalla PBoC, anche i governi locali in Cina hanno iniziato a prendere misure proattive per fermare le attività crypto. I regolatori della contea di Yingjiang hanno chiesto alle centrali idroelettriche di interrompere l’alimentazione elettrica per i miner crypto nella regione.

Inoltre, le centrali elettriche sono state esortate ad avvisare la National Development and Reform Commission dopo l’eliminazione dei miner crypto dalle rispettive reti. Mentre i miner cinesi continuano a stabilire nuove operazioni all’estero in paesi con regolamentazioni crypto-friendly, sembra che la Cina abbia iniziato a sfruttare l’elettricità liberata per costruire infrastrutture dedicate ai veicoli elettrici.

Covid Abruzzo Basilicata Calabria Campania Emilia Romagna Friuli Venezia Giulia Lazio Liguria Lombardia Marche Molise Piemonte Puglia Sardegna Sicilia Toscana Trentino Alto Adige Umbria Valle d’Aosta Veneto Italia Agrigento Alessandria Ancona Aosta Arezzo Ascoli Piceno Asti Avellino Bari Barletta-Andria-Trani Belluno Benevento Bergamo Biella Bologna Bolzano Brescia Brindisi Cagliari Caltanissetta Campobasso Carbonia-Iglesias Caserta Catania Catanzaro Chieti Como Cosenza Cremona Crotone Cuneo Enna Fermo Ferrara Firenze Foggia Forlì-Cesena Frosinone Genova Gorizia Grosseto Imperia Isernia La Spezia L’Aquila Latina Lecce Lecco Livorno Lodi Lucca Macerata Mantova Massa-Carrara Matera Messina Milano Modena Monza e della Brianza Napoli Novara Nuoro Olbia-Tempio Oristano Padova Palermo Parma Pavia Perugia Pesaro e Urbino Pescara Piacenza Pisa Pistoia Pordenone Potenza Prato Ragusa Ravenna Reggio Calabria Reggio Emilia Rieti Rimini Roma Rovigo Salerno Medio Campidano Sassari Savona Siena Siracusa Sondrio Taranto Teramo Terni Torino Ogliastra Trapani Trento Treviso Trieste Udine Varese Venezia Verbano-Cusio-Ossola Vercelli Verona Vibo Valentia Vicenza Viterbo

YouGoNews