sabato, Settembre 25, 2021
Disponibile su Google Play
HomeMusicaInés dell'anima mia, serie tv su Canale 5: cast e riassunto

Inés dell’anima mia, serie tv su Canale 5: cast e riassunto

Dal romanzo best-seller di Isabelle Allende, nel 2020, è stata tratta una miniserie, Inés dell’anima mia: un mega co-produzione spagnola che arriva anche in Italia, su Canale 5. L’appuntamento è da oggi, venerdì 30 luglio 2021, per quattro prime serate, in onda dalle 21:20.

Inés dell’anima mia, la trama

Ines dell anima mia Canale 5Inés dell’anima mia è tratto dall’omonimo libro di Isabelle Allende (edito in Italia da Feltrinelli) che, a sua volta, ha voluto raccontare la storia di una donna veramente vissuta e di cui ci sono giunte poche informazioni a riguardo, ovvero Inés Suàrez, qui interpretata da Elena Rivera.

Inés Suàrez è nota alle pagine di Storia per essere stata l’unica donna ad aver contribuito alla conquista del Cile nel 1541 e per essere stata a fianco del popolare “conquistador” Pedro de Valdivia (a cui dà volto Eduardo Noriega). Ad inizio serie -siamo nel XVI secolo-, la protagonista vive a Plasencia, nell’Estremadura, in Spagna, con la sorella ed il nonno. La sua voglia di fuggire da quella vita e soprattutto di vivere nuove avventure la porta a conoscere Juàn de Malaga (Carlos Serrano), mercante che diventa suo marito.

Quando questi, dopo essere partito per il Nuovo Mondo, non dà più notizie di sé, Inès decide di partire a sua volta per trovarlo, ma scoprirà che Juàn è morto poco prima del suo arrivo. E’ proprio lì, però, che fa la conoscenza di Pedro de Valdivia, con cui scatta una grande passione.

Al suo fianco, Inés non è solo la compagna del conquistador, ma diventa artefice della conquista del Cile e della nascita di una Nazione, affrontando numerose imprese, tra cui la guerra contro gli indiani Mapuche, l’avidità degli altri conquistadores che non la vedono di buon occhio e la corsa alle ricchezze che quelle terre inesplorate hanno da offrire.

Inés dell’anima mia, il cast

Ines dell anima mia Canale 5Andiamo alla scoperta degli attori e delle attrici che compongono il cast di Inès dell’anima mia.

Elena Rivera è Inés Suàrez, la protagonista, che non si è mai sottomessa al destino che gli altri avevano in mente per lei, fuggendo dal suo paese natale e sposando il mercante Juàn de Malaga. Alla sua morte, prende in mano la propria vita e vive un’avventura che a nessun’altra donna in quei tempi sarebbe stata concessa, a fianco di Pedro de Valdivia, che diventa anche il suo compagno di vita, cosa che causerà non pochi problemi ad entrambi. Ma la tenacia di Inès la rende straordinaria e molto più forte di tanti altri uomini.

Eduardo Noriega è Pedro de Valdivia, a cui si deve la conquista del Cile e la fondazione della città di Santiago, che ha governato insieme ad Inès. I due provengono entrambi dall’Estremadura, ma non ci sono certezze storiche che si conoscessero prima di incontrarsi in Perù.

Ines dell anima mia Canale 5Enrique Arce è Sancho de la Hoz, è il segretario di Francisco Pizarro (Francesc Orella), marchese del Perù, nonché arcinemico di Pedro, contro cui cospira spesso cercando di ucciderlo. Arriverà infine a sfidarlo a Santiago, durante l’assalto del Toqui Michimalonco. L’attore è un volto noto in Italia: è Arturo ne La Casa di Carta.

Ismael Martínez è Francisco de Aguirre: è un militare che combatte a fianco di Pedro, e quindi è un suo alleato. L’uomo, di origine castigliana, si ritroverà a guidare il Cile e Tucumán.

Antonia Giesen è la Principessa Cecilia: questo personaggio si ispirerebbe a Quispe Sisa, che i peruviani chiavano Inés. Nel romanzo da cui è tratta la serie, viene descritta come la madre del primo meticcio cileno, nato dall’unione con il soldato Juan Gòmez de Almagro (Pedro Fontaine).

Benjamin Vicuña è Rodrigo de Quiroga: anche lui è un conquistador, come Pedro. Proprio alla sua spedizione si unisce nel deserto di Atacama, fino a diventarne uomo di fiducia.

Tra gli altri attori del cast vanno segnalati anche Daniela Ramirez (è Marina, moglie di Pedro), Federico Aguado (Hernando, uno dei fratelli di Francisco Pizarro), Rafael de la Reguera (Monroy, luogotenente generale di Pedro e presidente del Consiglio di Santiago) e Gaston Salgado (Michimalonco, uno dei picunche toqui che si ribello alla conquista degli spagnoli).

Inés dell’anima mia, quante puntate e durata

La serie è composta da otto puntate, ciascuno della durata di circa 50 minuti. Canale 5 li manderà in onda due per sera, ogni venerdì, per quattro settimane: il finale andrà quindi in onda il 20 agosto.

Inés dell’anima mia, anticipazioni puntate

Seconda puntata 6 agosto 2021

Nel primo episodio, “La morte: meno la si teme, più dà vita”, Valdivia cerca di convincere Pizarro ad assegnargli la spedizione per il Cile, ma deve vedersela con la concorrenza di De la Hoz, un altro ufficiale interessato alla spedizione. Inés gli suggerisce di proporre la liberazione degli uomini del ribella Almagro, per avere in cambio informazioni utili per il viaggio. Intanto, Hernando (fratello di Pizarro) e lo stesso De la Hoz tramano contro Valdivia e provano ad incastrarlo con un attentato ai danni di Pizarro, che inizia a nutrire sospetti nei suoi confronti. Inés, invece, riesce a riaccendere l’interesse per il Cile tra la popolazione di Cuzco, spargendo la voce che quella terrà è piena di ricchezze.

Nel secondo episodio, “La terra promessa”, Valdivia riesce finalmente a partire per la sua spedizione, con Inés e coloro che hanno accettato di unirsi. Ma il viaggio è lungo e faticoso, anche a causa dell’attraversamento del deserto. Ma Inés riesce a trovare l’acqua, mettendo in pratica la propria esperienza passata, sebbene alimenti in questo modo le voci che la considerano una strega.  Le tribù locali, intanto, si preparano alla scontro diretto, che però viene vinto dagli spagnoli che, dopo aver catturato il capo Indi, raggiungono sulla terra in cui fondano la città di Santiago.

Prima puntata 30 luglio 2021

Nel primo episodio, “Un nuovo mondo”, Inès vive a Plasencia con la sorella ed il nonno autoritario, che ha già deciso per la sua vita. Ma lei vuole vivere avventure ed andarsene via da lì: fugge quindi di casa e va a Siviglia, la porta del Nuovo Mondo, dove incontra il mercante Juan, che sposa.

Nel secondo episodio, “La conquista di un sogno”, Inés parte per Cuzco, in Perù, in cerca del marito di cui non ha più notizie . Quando scopre che questo è morto, desolata e sola, chiede a Pizarro di aiutarla a tornare in Spagna, ma dovrà aspettare la prima nave disponibile.

Nel frattempo, fa la conoscenza delle popolazioni sottomesse e, soprattutto, di Pedro, conquistador che sta cercando di convincere Pizarro ad assegnargli una spedizione per conquistare il Cile. Tra i due è subito passione e l’inizio di un’intesa che farà di Inés protagonista in prima linea della Storia.

Inés dell’anima mia, il libro

Isabelle Allende© Getty Images

Come detto, la serie è tratta dal best seller di Isabelle Allende, il cui titolo originale è “Inés del alma mìa”, uscito nel 2006 e tradotto in trenta lingue. La scrittrice ha seguito la realizzazione della serie, prendendo parte all’adattamento.

Dal momento che i documenti storici parlano poco della figura di Inés Suarez, quasi come la si volesse cancellare dalla Storia della nascita del Cile, l’autrice ha faticato molto nel suo lavoro di ricerca, ma ha avuto anche l’opportunità di lavorare molto di fantasia, immaginando che tipo di donna potesse essere la protagonista.

“Oggi sarebbe considerata una tradizionalista”, sostiene Allende. “Pensate a quello che ha fatto e quando: ha attraversato il mondo e vissuto come nessun’altra. Dopo di lei, in molte hanno dato la propria vita per raggiungere traguardi importanti”.

“Quello che si sa [di lei]”, ha aggiunto, “arriva dal processo dell’Inquisizione contro Pedro de Valdivia e dalle accuse mosse contro Inés, nate dalla gelosia di altri capitani, che la vedevano più potente e fortunata di loro, che invece sperperarono tutto”.

“Non è difficile immaginare il carattere che doveva avere, per essere riuscita a fare tutto questo”, conclude Allende. “Ha vissuto fino a 90 anni, in un’epoca in cui l’aspettativa di vita era di 30. Doveva essere molto forte, molto sana, molto resistente. E molto coraggiosa”.

Inés dell’anima mia, dov’è stato girato?

Ines dell anima mia Canale 5La serie è stata una vera e propria mega-produzione: 2.500 le comparse ed un team multiculturale di alto profilo di oltre 350 persone di diverse nazionalità, composto da spagnoli, peruviani, argentini, cileni. Molto peso hanno avuto anche le location, con la scelta di girare nei luoghi vissuto da Inés e da Pedro.

La serie è stata girata in ambientazioni naturali in Estremadura, Andalusia e Cile, nelle location di
Cáceres, Trujillo e La Calahorra (Granada). Set anche nelle straordinarie enclavi peruviane, come Ollantaytambo, Chinchero e Pisak, e nei paesaggi del Deserto di Atacama, Araucania, Valdivia e Santiago del Cile, dove è stata costruita una città di oltre 5.000 metri quadri nella Laguna di Carén, per rappresentarne l’origine.

Anche questa serie ha dovuto affrontare l’emergenza Covid-19, con la produzione costretta a rivedere i propri piani di lavoro alle misure di contenimento del contagio, dopo aver dichiarato la situazione di emergenza ed aver imposto il coprifuoco per quindici giorni.

Inés dell’anima mia, streaming

La serie è disponibile anche in streaming su Mediaset Play, il sito ufficiale di Mediaset, dove sono caricati gli episodi poco dopo la messa in onda su Canale 5. E’ possibile quindi vederli sul computer, sulla smart tv, sul tablet e sullo smartphone. A questo link si possono trovare tutti gli episodi online.

Inés dell’anima mia, il trailer

Ecco il promo della serie trasmesso da Canale 5.

Inés dell’anima mia, le foto

Ecco le foto della prima stagione di Inés dell’anima mia.

Covid Abruzzo Basilicata Calabria Campania Emilia Romagna Friuli Venezia Giulia Lazio Liguria Lombardia Marche Molise Piemonte Puglia Sardegna Sicilia Toscana Trentino Alto Adige Umbria Valle d’Aosta Veneto Italia Agrigento Alessandria Ancona Aosta Arezzo Ascoli Piceno Asti Avellino Bari Barletta-Andria-Trani Belluno Benevento Bergamo Biella Bologna Bolzano Brescia Brindisi Cagliari Caltanissetta Campobasso Carbonia-Iglesias Caserta Catania Catanzaro Chieti Como Cosenza Cremona Crotone Cuneo Enna Fermo Ferrara Firenze Foggia Forlì-Cesena Frosinone Genova Gorizia Grosseto Imperia Isernia La Spezia L’Aquila Latina Lecce Lecco Livorno Lodi Lucca Macerata Mantova Massa-Carrara Matera Messina Milano Modena Monza e della Brianza Napoli Novara Nuoro Olbia-Tempio Oristano Padova Palermo Parma Pavia Perugia Pesaro e Urbino Pescara Piacenza Pisa Pistoia Pordenone Potenza Prato Ragusa Ravenna Reggio Calabria Reggio Emilia Rieti Rimini Roma Rovigo Salerno Medio Campidano Sassari Savona Siena Siracusa Sondrio Taranto Teramo Terni Torino Ogliastra Trapani Trento Treviso Trieste Udine Varese Venezia Verbano-Cusio-Ossola Vercelli Verona Vibo Valentia Vicenza Viterbo

YouGoNews