lunedì, Settembre 20, 2021
Disponibile su Google Play
HomeNotizieLa vaccinazione eterologa stimola meglio il sistema immunitario. Le conferme in nuovi...

La vaccinazione eterologa stimola meglio il sistema immunitario. Le conferme in nuovi studi

Il mix di vaccini sembra funzionare: dagli esperimenti arrivano conferme. Un test dell’università della Saar è stato oggi pubblicato su una rivista prestigiosa come Nature Medicine. I 96 volontari immunizzati prima con AstraZeneca poi con un vaccino a Rna (Pfizer o Moderna) non avevano solo più anticorpi, ma anche più linfociti T. Si tratta di due attori diversi del sistema immunitario. Mentre gli anticorpi sono facilmente misurabili, però, i linfociti richiedono test più complessi per essere rilevati. Sono considerati i depositari della memoria immunitaria, che ci dovrebbe permettere di rispondere a un eventuale contagio anche a un anno di distanza od oltre dall’iniezione o dalla guarigione. “Il numero degli anticorpi con la vaccinazione eterologa – scrivono i ricercatori tedeschi – era significativamente più alto rispetto ai due tipi di vaccinazione omologa”. La vaccinazione eterologa è quella con il richiamo diverso dalla prima dose, quella omologa con le due dosi dello stesso vaccino.

Lo studio spagnolo pubblicato su Lancet: “Più anticorpi con la vaccinazione eterologa”

di

Elena Dusi

26 Giugno 2021

La Corea del Sud, con un altro esperimento, è arrivata a una conclusione simile. Il livello di anticorpi generato da una prima iniezione di AstraZeneca e dal richiamo con Pfizer è sei volte più alto rispetto alle due dosi con Pfizer. Lo studio stavolta ha coinvolto 500 fra medici e infermieri, immunizzati della prima ora. Il mese scorso era stata l’università di Oxford, con 850 volontari studiati nel programma Com-Cov, a notare l’aumento della risposta immunitaria usando il cosiddetto “mix and match” di fiale diverse. In alcuni casi ci sono stati effetti collaterali come febbre e stanchezza più marcati rispetto alla vaccinazione omologa, ma non a livelli preoccupanti.

“Anche noi vediamo risultati simili sulle persone che hanno ricevuto l’eterologa. Ma siamo ancora a una fase preliminare di studio” conferma Andrea Cossarizza, immunologo dell’università di Modena e Reggio Emilia. Sul perché cambiare vaccino possa dare risultati migliori ci sono solo ipotesi. “Pensiamo che la ragione stia nel vettore virale usato da vaccini come AstraZeneca. Si tratta di un adenovirus che stimola il sistema immunitario e potrebbe agire come adiuvante”. Non è detto dunque che le fiale in via di approvazione con il metodo delle proteine ricombinanti (Sanofi e Novavax) diano gli stessi effetti.

Vaccini, Draghi: “Chi non vuole l’eterologa, libero di fare seconda dose con AstraZeneca”

di

Viola Giannoli

18 Giugno 2021

I buoni risultati del mix-and-match potrebbero segnare il ritorno di AstraZeneca e dei vaccini simili, che usano il vettore virale (Johnson&Johnson fra quelli approvati in Europa, Sputnik e ReiThera fra quelli senza autorizzazione). Ma si tratta di un’ipotesi per ora molto astratta. Nel nostro paese si consiglia un richiamo con un vaccino a Rna a chi ha avuto AstraZeneca alla prima dose e ha meno di 60 anni: ricade dunque nella fascia d’età in cui si sono verificati alcuni rari casi di trombosi dopo il vaccino britannico. Come l’Italia, altri paesi europei e il Canada usano l’eterologa per evitare il possibile effetto collaterale di AstraZeneca. “Pensare a un uso generalizzato del mix and match, ad esempio per la terza dose, è prematuro al momento” sostiene Cossarizza. “Gli studi fatti finora sull’eterologa sono interessanti, ma coinvolgono ancora numeri piccoli di pazienti”.

Argomenti

Covid Abruzzo Basilicata Calabria Campania Emilia Romagna Friuli Venezia Giulia Lazio Liguria Lombardia Marche Molise Piemonte Puglia Sardegna Sicilia Toscana Trentino Alto Adige Umbria Valle d’Aosta Veneto Italia Agrigento Alessandria Ancona Aosta Arezzo Ascoli Piceno Asti Avellino Bari Barletta-Andria-Trani Belluno Benevento Bergamo Biella Bologna Bolzano Brescia Brindisi Cagliari Caltanissetta Campobasso Carbonia-Iglesias Caserta Catania Catanzaro Chieti Como Cosenza Cremona Crotone Cuneo Enna Fermo Ferrara Firenze Foggia Forlì-Cesena Frosinone Genova Gorizia Grosseto Imperia Isernia La Spezia L’Aquila Latina Lecce Lecco Livorno Lodi Lucca Macerata Mantova Massa-Carrara Matera Messina Milano Modena Monza e della Brianza Napoli Novara Nuoro Olbia-Tempio Oristano Padova Palermo Parma Pavia Perugia Pesaro e Urbino Pescara Piacenza Pisa Pistoia Pordenone Potenza Prato Ragusa Ravenna Reggio Calabria Reggio Emilia Rieti Rimini Roma Rovigo Salerno Medio Campidano Sassari Savona Siena Siracusa Sondrio Taranto Teramo Terni Torino Ogliastra Trapani Trento Treviso Trieste Udine Varese Venezia Verbano-Cusio-Ossola Vercelli Verona Vibo Valentia Vicenza Viterbo

YouGoNews