lunedì, Settembre 20, 2021
Disponibile su Google Play
HomeNotizieLe Borse di oggi, 20 luglio 2021. I listini Ue tentano il...

Le Borse di oggi, 20 luglio 2021. I listini Ue tentano il recupero dopo il crollo. Segnale di allerta dai tassi Usa

MILANO – Ore 11:15. Dopo il lunedì nero che è costato all’Europa 240 miliardi di capitalizzazione e ha portato Wall Street a chiudere in forte calo (il Dow Jones ha perso più del 2% limitando i danni nel finale ma segnando comunque la peggior seduta da ottobre), i mercati asiatici hanno trattato ancora deboli mentre quelli occidentali tentano il recupero. Lo Stoxx 600, indice delle azioni europee, inverte una striscia negativa di quattro giorni e i principali mercati del Vecchio continente si confermano tutti in positivo a metà mattina: Francoforte sale dello 0,6%, Parigi dello 0,9%, Londra dello 0,7%. Su Milano, ieri la peggiore, il recupero è minimo: Piazza Affari sale dello 0,16%.

A generare il sell-off, che gli analisti avevano messo in conto per i mesi estivi caratterizzati da volumi più bassi, è stata la preoccupazione per la crescita dei contagi da variante Delta, che minaccia le riaperture. Una dinamica che ha portato i capitali verso i cosiddetti “beni rifugio”, quelli che si cerca di mettere in portafoglio quando ci sono incertezze all’orizzonte: dollaro, yen, titoli di Stato di Paesi forti. Non è un caso che il rendimento dei Treasury americani sia sceso fin sotto l’1,2%, ai minimi da febbraio, nonostante le prospettive di inflazione degli Usa: la curva dei tassi americani – più piatta che in passato – sembra indicare l’aspettativa di una crescita dei prezzi ma una ripresa meno convinta. Secondo gli analisti di Unicredit, in ogni caso, il livello attuale dei tassi americani è troppo basso per il quadro di ripresa economica e tapering della Fed che si sta delineando ed è una buona occasione di vendita. Invece i titoli ciclici e maggiormente esposti all’economia reale, come compagnie aeree e azioni dei viaggi , hanno pagato il conto più salato.

Questa mattina la borsa di Tokyo ha segnato una chiusura ai minimi da sei mesi, con il quinto ribasso in fila: il Nikkei 225 ha perso lo 0,96% a quota 27.388 punti. Anche Hong Kong ha terminato in rosso (-0,84%) appesantito dal settore immobiliare e da quello tecnologico.

Tra i conti finanziari di giornata si segnalano quelli della banca svizzera Ubs che ha registrato un utile netto in crescita del 63% nel secondo trimestre a 2 miliardi di dollari (1,7 miliardi di euro), trainato dalle attività di gestione patrimoniale ovvero dei portafogli delle famiglie ricche. L’utile ante-imposte di gestione patrimoniale è aumentato del 47% rispetto al periodo comparabile dello scorso anno, a 1,2 miliardi di dollari, stimolato dal buon andamento dei mercati finanziari.

Avvio di giornata in lieve calo per lo spread tra Btp e Bund a 108 punti contro i 109 della chiusura di ieri. Il rendimento del titolo decennale italiano è allo 0,69% e conferma i livelli minimi da aprile. Si muove in lieve calo l’euro nei confronti del dollaro: la moneta unica europea passa di mano a 1,1781 (1,1799 ieri sera a New York). Nei confronti dello yen la valuta europea sale a 129,03. Si segnala che il Bitcoin perde ancora terreno e continua il trend negativo dell’ultima settimana. La criptovaluta scivola sotto i 30 mila dollari per la seconda volta dopo il 22 giugno 2021 e viene scambiata a 29.726 dollari (- 6,52%) il secondo valore più basso nell’ultimo anno. La capitalizzazione di mercato della moneta digitale scivola così a 557.520 miliardi di dollari.

Il petrolio è stato tra gli altri grandi protagonisti della giornata di lunedì, con un tonfo che nel mercato americano è arrivato in alcune fasi anche al 7% a seguito dell’accordo Opec+ per l’aumento dei livelli di produzione. Oggi si argina la discesa delle quotazioni del barile e il greggio Wti recupera un frazionale 0,15% a 66,52 dollari al barile (66,42 ieri sera a New York). Il Brent sale dello 0,25% a 68,79 dollari al barile. Avvio di giornata in lieve aumento per il prezzo dell’oro. Il metallo con consegna immediata guadagna lo 0,16% 0,13% a 1815 dollari l’oncia.

Covid Abruzzo Basilicata Calabria Campania Emilia Romagna Friuli Venezia Giulia Lazio Liguria Lombardia Marche Molise Piemonte Puglia Sardegna Sicilia Toscana Trentino Alto Adige Umbria Valle d’Aosta Veneto Italia Agrigento Alessandria Ancona Aosta Arezzo Ascoli Piceno Asti Avellino Bari Barletta-Andria-Trani Belluno Benevento Bergamo Biella Bologna Bolzano Brescia Brindisi Cagliari Caltanissetta Campobasso Carbonia-Iglesias Caserta Catania Catanzaro Chieti Como Cosenza Cremona Crotone Cuneo Enna Fermo Ferrara Firenze Foggia Forlì-Cesena Frosinone Genova Gorizia Grosseto Imperia Isernia La Spezia L’Aquila Latina Lecce Lecco Livorno Lodi Lucca Macerata Mantova Massa-Carrara Matera Messina Milano Modena Monza e della Brianza Napoli Novara Nuoro Olbia-Tempio Oristano Padova Palermo Parma Pavia Perugia Pesaro e Urbino Pescara Piacenza Pisa Pistoia Pordenone Potenza Prato Ragusa Ravenna Reggio Calabria Reggio Emilia Rieti Rimini Roma Rovigo Salerno Medio Campidano Sassari Savona Siena Siracusa Sondrio Taranto Teramo Terni Torino Ogliastra Trapani Trento Treviso Trieste Udine Varese Venezia Verbano-Cusio-Ossola Vercelli Verona Vibo Valentia Vicenza Viterbo

YouGoNews