domenica, Ottobre 17, 2021
Disponibile su Google Play
HomeMusicaVenti20 intervista Malika. Ma il prodotto è 'scaduto'

Venti20 intervista Malika. Ma il prodotto è ‘scaduto’

Alessio Viola aveva fiutato il pericolo e, alla vigilia, si era già premunito. A modo suo, utilizzando l’ironia: “Stasera ci sarà anche una chiacchierata con Malika, solo che siccome è venuta a piedi non abbiamo parlato di auto”.

Malika Chalhy, 22enne lesbica di Castelfiorentino, era balzata agli onori della cronaca in seguito alla diffusione degli audio con gli insulti della madre, che aveva appena appreso della sua omosessualità. Un caso che commosse tutta Italia e che scatenò in brevissimo tempo la creazione di una raccolta fondi capace di toccare i 140 mila euro.

Le vicende recenti sono note a tutti, dal caso della Mercedes al cane di razza pagato 2500 euro. Non alla puntata di Venti20, tutta dedicata al tema dell’odio sul web. Al servizio – confezionato e montato prima che la bomba deflagrasse – mancava infatti un tassello. L’ultimo, quello più importante, capace di stravolgere la narrazione e la percezione collettiva.

Le alternative a quel punto erano due: cestinare per intero il lavoro, condito di intervista di Viola a Malika, oppure tenerlo e magari aggiustarlo in coda. Si è optato per la seconda strada.

Ci sono quindi un prima e un dopo, chiaramente distinguibili: “Si vede che stai meglio – esclama il conduttore appena si trova di fronte a Malika – il peggio è passato. Sei stata incredibile nella maniera di reagire, sei stata fichissima”.

Un contrasto evidente che non poteva prevedere una correzione in extremis, una sorta di pezza che coprisse in qualche modo il buco. “Con Malika abbiamo parlato della sua storia difficile, forse non ancora finita visto che qualche settimana dopo il nostro incontro è finita di nuovo al centro delle polemiche per come ha speso i soldi ricevuti. L’odio, nelle le dinamiche frettolose e spietate dei social, è una bomba sempre pronta a esplodere”.

Se in origine l’odio riguardava la reazione dei genitori per via del suo coming out (a cui seguì una solidarietà generalizzata spinta proprio da una colletta sul web), strada facendo i destinatari del monito di Viola sembrano essere diventati gli stessi frequentatori dei social, indignati per come Malika aveva speso i soldi ottenuti. Una giravolta decisamente azzardata, che è parsa più che altro un’uscita di emergenza da un labirinto intricatissimo.

Senza dimenticare un’altra coincidenza sfortunata. Nel secondo episodio di Venti20 Viola ha incontrato pure Hermes Ferrari, il ristoratore ‘sciamano’ tra i protagonisti a della manifestazione #ioApro. Un confronto bonario, leggero, tutto incentrato sull’aspetto folkloristico della faccenda. Anche qui, però, il giornalista è stato obbligato ad un intervento ‘fuori campo’ per documentare la violenta testata data pochi giorni fa ad un uomo in un centro commerciale.

Covid Abruzzo Basilicata Calabria Campania Emilia Romagna Friuli Venezia Giulia Lazio Liguria Lombardia Marche Molise Piemonte Puglia Sardegna Sicilia Toscana Trentino Alto Adige Umbria Valle d’Aosta Veneto Italia Agrigento Alessandria Ancona Aosta Arezzo Ascoli Piceno Asti Avellino Bari Barletta-Andria-Trani Belluno Benevento Bergamo Biella Bologna Bolzano Brescia Brindisi Cagliari Caltanissetta Campobasso Carbonia-Iglesias Caserta Catania Catanzaro Chieti Como Cosenza Cremona Crotone Cuneo Enna Fermo Ferrara Firenze Foggia Forlì-Cesena Frosinone Genova Gorizia Grosseto Imperia Isernia La Spezia L’Aquila Latina Lecce Lecco Livorno Lodi Lucca Macerata Mantova Massa-Carrara Matera Messina Milano Modena Monza e della Brianza Napoli Novara Nuoro Olbia-Tempio Oristano Padova Palermo Parma Pavia Perugia Pesaro e Urbino Pescara Piacenza Pisa Pistoia Pordenone Potenza Prato Ragusa Ravenna Reggio Calabria Reggio Emilia Rieti Rimini Roma Rovigo Salerno Medio Campidano Sassari Savona Siena Siracusa Sondrio Taranto Teramo Terni Torino Ogliastra Trapani Trento Treviso Trieste Udine Varese Venezia Verbano-Cusio-Ossola Vercelli Verona Vibo Valentia Vicenza Viterbo

YouGoNews