domenica, Ottobre 17, 2021
Disponibile su Google Play
HomeCulturaCovid, 5 nuove terapie in arrivo a Ottobre 2021: di quali si...

Covid, 5 nuove terapie in arrivo a Ottobre 2021: di quali si tratta?

Covid, 5 nuove terapie in arrivo a Ottobre

Entro il mese di Ottobre 2021 potrebbero arrivare in Europa 5 nuove terapie contro il Covid-19. A renderlo noto è stata la stessa Commissione Europea, che attraverso le parole dell’esperta e commissaria della Salute e la sicurezza alimentare Stella Kyriakides fa sapere che, anche se la campagna vaccinale sta procedendo in tutta Europa in maniera abbastanza spedita, l’approvazione di nuovi farmaci contro la malattia causata dal virus Sars-Cov-2 rimane ugualmente un processo a dir poco fondamentale in questo particolare momento.

Il perché è presto detto: il Covid non sparirà con le vaccinazioni. Per questo motivo, è quindi necessario garantire la disponibilità di cure sicure ed efficaci per affrontare questa condizione nel miglior modo possibile.

Ma quali sono i 5 farmaci che arriveranno presto in Europa? Lo spiega la stessa Kyriakides attraverso una nota rilasciata nelle scorse ore.

Covid, quali sono le nuove terapie in arrivo a Ottobre?

Il primo farmaco – già sottoposto alla valutazione dell’Ema – è l’immunosuppressore Baricitinib (un farmaco già esistente che riduce l’attività del sistema immunitario). Baricitinib è prodotto dall’azienda farmaceutica Eli Lilly, e la sua autorizzazione alla commercializzazione potrebbe essere estesa anche per il trattamento dei malati di Covid.

Per quanto riguarda gli altri 4 trattamenti, sarebbero delle terapie con anticorpi monoclonali.

Stiamo parlando, per l’esattezza, di una combinazione del Bamlanivimab e dell’Etesevimab di Eli Lilly; una combinazione di Casirivimab e Imdevimab di Regeneron Pharmaceuticals e Roche; del Regdanivimab di Celltrion e del Sotrovimab di GlaxoSmithKline e Vir Biotechnology.

Le nuove terapie contro il Covid, come spiega la Commissione Europea, hanno un alto potenziale per far parte delle nuove cure contro la malattia che saranno approvate entro il mese di Ottobre 2019. In tutti e cinque i casi, l’Agenzia europea per i medicinali (Ema) sta già portando avanti una procedura accelerata di revisione dei dati clinici (rolling review) che porterà all’approvazione dei nuovi trattamenti.

via | AdnKronos
Foto di pasja1000 da Pixabay

Covid Abruzzo Basilicata Calabria Campania Emilia Romagna Friuli Venezia Giulia Lazio Liguria Lombardia Marche Molise Piemonte Puglia Sardegna Sicilia Toscana Trentino Alto Adige Umbria Valle d’Aosta Veneto Italia Agrigento Alessandria Ancona Aosta Arezzo Ascoli Piceno Asti Avellino Bari Barletta-Andria-Trani Belluno Benevento Bergamo Biella Bologna Bolzano Brescia Brindisi Cagliari Caltanissetta Campobasso Carbonia-Iglesias Caserta Catania Catanzaro Chieti Como Cosenza Cremona Crotone Cuneo Enna Fermo Ferrara Firenze Foggia Forlì-Cesena Frosinone Genova Gorizia Grosseto Imperia Isernia La Spezia L’Aquila Latina Lecce Lecco Livorno Lodi Lucca Macerata Mantova Massa-Carrara Matera Messina Milano Modena Monza e della Brianza Napoli Novara Nuoro Olbia-Tempio Oristano Padova Palermo Parma Pavia Perugia Pesaro e Urbino Pescara Piacenza Pisa Pistoia Pordenone Potenza Prato Ragusa Ravenna Reggio Calabria Reggio Emilia Rieti Rimini Roma Rovigo Salerno Medio Campidano Sassari Savona Siena Siracusa Sondrio Taranto Teramo Terni Torino Ogliastra Trapani Trento Treviso Trieste Udine Varese Venezia Verbano-Cusio-Ossola Vercelli Verona Vibo Valentia Vicenza Viterbo

YouGoNews