venerdì, Settembre 24, 2021
Disponibile su Google Play
HomeNotizieConsob, effetto Covid a Piazza Affari: nel 2020 -10% di capitalizzazione

Consob, effetto Covid a Piazza Affari: nel 2020 -10% di capitalizzazione

MILANO – L’effetto Covid si è fatto sentire in Borsa  con un calo della capitalizzazione del 10,1% e un rapporto tra capitalizzazione e Pil  sceso dal 32% rispetto al 33,1% a fine 2019 per le società presenti a Piazza Affari.  I dati sono arrivano dall’ultimo Bollettino statistico della Consob, che riporta i dati sui gruppi presenti in Borsa a Milano e sull’intermediazione finanziaria a fine 2020. In crescita invece nello stesso periodo il volume degli scambi di azioni (+23,5%), di derivati azionari (+8,8%) e dei titoli di Stato italiani, aumentato di ben il 71,8%.

I delisting svuotano Piazza Affari per il rilancio servono nuove regole

di

Vittoria Puledda

14 Giugno 2021

 La ripresa nella seconda parte dell’anno ha consentito alle società quotate in Borsa di chiudere sì i bilanci 2020 con un calo complessivo degli utili netti, ma senza registrare risultati negativi, aggiunge la Consob nel suo Bollettino Statistico. Quanto agli aggregati per settore, le assicurazioni registrano utili netti per 3 miliardi di euro a fronte di 4,1 miliardi dell’anno precedente, le società non finanziarie quotate all’Mta per circa 10,7 miliardi di euro e un aumento delle passività per circa 42 miliardi, le banche riportano una redditività complessiva di 1 miliardo di euro. Le società industriali quotate all’Aim registrano utili per 102,2 milioni di euro.

L’effetto Re Mida della quotazione trasforma il capitale in denaro

di

Andrea Resti

14 Giugno 2021

Continua la preferenza degli investitori per le attività liquide ma rientra la fuga verso i titoli di Stato registrata nella prima parte dell’anno. Il controvalore degli strumenti finanziari detenuti presso intermediari italiani per servizi di investimento e di gestione del risparmio aumenta (+2,6%), ma meno rispetto alla crescita dei depositi. Nel portafoglio azionario della clientela professionale cresce il peso dei titoli esteri a scapito di quelli italiani. La clientela retail mantiene stabile rispetto al 2019 il proprio investimento nei titoli di Stato italiani.  Il bollettino registra infine una riduzione del 22,7% delle emissioni di obbligazioni di banche italiane (rispetto al 2019), dovuta principalmente alle offerte pubbliche sul mercato domestico (-33,1%), conclude il Bollettino della Consob.

Argomenti

Covid Abruzzo Basilicata Calabria Campania Emilia Romagna Friuli Venezia Giulia Lazio Liguria Lombardia Marche Molise Piemonte Puglia Sardegna Sicilia Toscana Trentino Alto Adige Umbria Valle d’Aosta Veneto Italia Agrigento Alessandria Ancona Aosta Arezzo Ascoli Piceno Asti Avellino Bari Barletta-Andria-Trani Belluno Benevento Bergamo Biella Bologna Bolzano Brescia Brindisi Cagliari Caltanissetta Campobasso Carbonia-Iglesias Caserta Catania Catanzaro Chieti Como Cosenza Cremona Crotone Cuneo Enna Fermo Ferrara Firenze Foggia Forlì-Cesena Frosinone Genova Gorizia Grosseto Imperia Isernia La Spezia L’Aquila Latina Lecce Lecco Livorno Lodi Lucca Macerata Mantova Massa-Carrara Matera Messina Milano Modena Monza e della Brianza Napoli Novara Nuoro Olbia-Tempio Oristano Padova Palermo Parma Pavia Perugia Pesaro e Urbino Pescara Piacenza Pisa Pistoia Pordenone Potenza Prato Ragusa Ravenna Reggio Calabria Reggio Emilia Rieti Rimini Roma Rovigo Salerno Medio Campidano Sassari Savona Siena Siracusa Sondrio Taranto Teramo Terni Torino Ogliastra Trapani Trento Treviso Trieste Udine Varese Venezia Verbano-Cusio-Ossola Vercelli Verona Vibo Valentia Vicenza Viterbo

YouGoNews