mercoledì, Luglio 28, 2021
Disponibile su Google Play
HomeCulturaCome spiegare il gay pride ai bambini

Come spiegare il gay pride ai bambini

Il mese di giugno è all’insegna del Gay pride: molte città ospitano grandi sfilate con carri e tante, ma tante, persone. Le bandiere colorate che lo accompagnano cattureranno l’attenzione dei bambini, che ben presto inizieranno a fare domande. La celebrazione del Gay pride può diventare l’occasione perfetta per spiegare loro l’orgoglio LGBTQ e tutto quello che lo circonda.

Come spiegare il Gay pride ai bambini

Come parlare del Gay pride ai bambini

Se i piccoli non te lo hanno ancora chiesto, non è detto che tu non possa autonomamente iniziare una conversazione a riguardo. I bambini sono curiosi di tutto ciò che vedono anche se magari non manifestano la loro curiosità. Può essere utile, quindi, iniziare una conversazione a partire anche solo da uno spunto (come possono essere proprio le bandiere arcobaleno).

Alcune parti della storia LGBTQ+ sono dolorose. Come genitore, può essere difficile spiegare ai bambini perché qualcuno potrebbe discriminare le persone solo per quello che sono, Ma bisogna comunque rivolgersi ai bimbi con positività.

Puoi anche servirti delle risorse online create proprio per aiutare mamme e papà a parlare di orgoglio e identità LGBTQ+ con i bambini. Diversi sono i canali Youtube ed i libri a tema. Infine, non limitare le conversazioni sul Gay pride al solo giorno in cui si svolge, queste discussioni dovrebbero fare parte del modo di informare ed educare i tuoi figli.

La bandiera arcobaleno

La bandiera arcobaleno è da molto tempo simbolo dell’orgoglio LGBTQ, non solo a giugno, ma durante tutto l’anno. È stata progettata da un uomo di nome Gilbert Baker nel 1978. La bandiera originale aveva otto colori, e ognuno di questi simboleggiava qualcosa di diverso. Il rosa la sessualità, il rosso la vita, l’arancione la guarigione, il giallo il sole, il verde la natura , il turchese l’arte ed infine l’indaco l’armonia e il viola l’anima.

Non bisogna essere LGBTQ per partecipare, anche solo virtualmente, al Gay pride. Tutti possono festeggiare in modi diversi, ed il tuo potrebbe essere proprio quello di spiegare ai tuoi bimbi il rispetto dell’uguaglianza.

Photo | Pixabay

video -adv”>

video -adv__wrapper video -adv__wrapper–default”>

I Video di Bebèblog

Le stagioni: autunno

Covid Abruzzo Basilicata Calabria Campania Emilia Romagna Friuli Venezia Giulia Lazio Liguria Lombardia Marche Molise Piemonte Puglia Sardegna Sicilia Toscana Trentino Alto Adige Umbria Valle d’Aosta Veneto Italia Agrigento Alessandria Ancona Aosta Arezzo Ascoli Piceno Asti Avellino Bari Barletta-Andria-Trani Belluno Benevento Bergamo Biella Bologna Bolzano Brescia Brindisi Cagliari Caltanissetta Campobasso Carbonia-Iglesias Caserta Catania Catanzaro Chieti Como Cosenza Cremona Crotone Cuneo Enna Fermo Ferrara Firenze Foggia Forlì-Cesena Frosinone Genova Gorizia Grosseto Imperia Isernia La Spezia L’Aquila Latina Lecce Lecco Livorno Lodi Lucca Macerata Mantova Massa-Carrara Matera Messina Milano Modena Monza e della Brianza Napoli Novara Nuoro Olbia-Tempio Oristano Padova Palermo Parma Pavia Perugia Pesaro e Urbino Pescara Piacenza Pisa Pistoia Pordenone Potenza Prato Ragusa Ravenna Reggio Calabria Reggio Emilia Rieti Rimini Roma Rovigo Salerno Medio Campidano Sassari Savona Siena Siracusa Sondrio Taranto Teramo Terni Torino Ogliastra Trapani Trento Treviso Trieste Udine Varese Venezia Verbano-Cusio-Ossola Vercelli Verona Vibo Valentia Vicenza Viterbo

YouGoNews