sabato, Settembre 25, 2021
Disponibile su Google Play
HomeGossipJacques e Gabriella, le nuove foto dei gemellini di Monaco

Jacques e Gabriella, le nuove foto dei gemellini di Monaco

I colori della madre, Charlene Wittstock, il sorriso del padre, Alberto di Monaco. Jacques e Gabriella, gemellini nati dall’unione reale, sembrano essere la mescolanza perfetta dei tratti materni e paterni. Ridono, quando l’obiettivo dei fotografi si poggia sui loro visi di bambini. Strillano, agli eventi sportivi, ignari della compostezza che, un giorno, dovranno usare. I piccoli, sette anni a dicembre, succederanno al padre, prima Jacques, poi Gabriella. Eppure, nel loro essere piccini, sembrano aver avuto il permesso di derogare alla formalità che il titolo di principe porta con sé.

E, come George di Cambridge, appaiono spontanei, sfacciati di quella sfacciatezza che non è arroganza, ma appannaggio delle anime più giovani.

Jacques e Gabriella, all’apparenza identici, avrebbero, però, caratteri opposti. Alberto di Monaco, padre anche di due figli avuti prima del matrimonio, di diciassette e ventinove anni, ha descritto i bimbi alla rivista People. «Jacques è un po’ più timido», ha assicurato il principe francese, spiegando come il ragazzino adori valutare e osservare ogni situazione, prima di decidere se e come reagirvi. Gabriella, la sorellina sorridente nelle foto pubbliche, è stata descritta come «più estroversa e, dotata del dono della parlantina. Ama danzare e ballare e non ha alcun problema a stare di fronte alle persone», ha detto Alberto, raccontando anche le inclinazioni scolastiche dei piccini.

I gemelli «sono molto interessati dalla geografia e dalle scienze. Abbiamo attraversato una lunga fase in cui volevano sapere tutto sugli oceani e i pianeti così come sul sistema solare». I calcoli, quelli, ancora sono lontani e Alberto di Monaco ha ringraziato di non doversi cimentare in compiti che crede di non saper portare a termine. «[La matematica] è ciò con cui avrò qualche piccolo problema», ha ammesso, prima di spiegare come le apparizioni pubbliche dei bambini siano frutto di valutazioni individuali.

I gemelli non cresceranno sotto i riflettori. Di tanto in tanto, in base alle singole considerazioni dei genitori, prenderanno parte a degli eventi pubblici, senza che ciò comporti, necessariamente, l’osservanza di un qualche incarico specifico. «Non faremo un intero processo di educazione per spiegare passo passo cosa ci si aspetta da loro», ha detto Alberto.

LEGGI ANCHE

Jacques e Gabriella di Monaco, gemellini tra i motori

LEGGI ANCHE

Charlene Wittstock, Alberto di Monaco e gli altri matrimoni reali più belli di sempre

Covid Abruzzo Basilicata Calabria Campania Emilia Romagna Friuli Venezia Giulia Lazio Liguria Lombardia Marche Molise Piemonte Puglia Sardegna Sicilia Toscana Trentino Alto Adige Umbria Valle d’Aosta Veneto Italia Agrigento Alessandria Ancona Aosta Arezzo Ascoli Piceno Asti Avellino Bari Barletta-Andria-Trani Belluno Benevento Bergamo Biella Bologna Bolzano Brescia Brindisi Cagliari Caltanissetta Campobasso Carbonia-Iglesias Caserta Catania Catanzaro Chieti Como Cosenza Cremona Crotone Cuneo Enna Fermo Ferrara Firenze Foggia Forlì-Cesena Frosinone Genova Gorizia Grosseto Imperia Isernia La Spezia L’Aquila Latina Lecce Lecco Livorno Lodi Lucca Macerata Mantova Massa-Carrara Matera Messina Milano Modena Monza e della Brianza Napoli Novara Nuoro Olbia-Tempio Oristano Padova Palermo Parma Pavia Perugia Pesaro e Urbino Pescara Piacenza Pisa Pistoia Pordenone Potenza Prato Ragusa Ravenna Reggio Calabria Reggio Emilia Rieti Rimini Roma Rovigo Salerno Medio Campidano Sassari Savona Siena Siracusa Sondrio Taranto Teramo Terni Torino Ogliastra Trapani Trento Treviso Trieste Udine Varese Venezia Verbano-Cusio-Ossola Vercelli Verona Vibo Valentia Vicenza Viterbo

YouGoNews