Dopo un anno di stop, Varese Beer Festival apre la strada agli eventi dedicati alla birra artigianale, essendo uno tra i primi festival nostrani dopo il lockdown.

Estate, festival e birra: combinazioni vincenti. Il Varese Beer Festival partirà questo giovedì, 17 giugno, per poi concludersi domenica 20 giugno, nella sede dell’area feste di via Vigevano, in località Schiranna di Varese. Il Festival è organizzato, come nelle precedenti edizioni, dalla Cooperativa Mondovisione, da Paneliquido e dal blog specializzato varesino Malto Gradimento. La sua formula prevede un ingresso gratuito con la classica formula a gettoni prevista per gli eventi di birra a rotazione.

Il VBF può vantare circa 100 birre messe a disposizione in nove stand, con diverse proposte locali, tra cui “50&50”, “Le birre del Tasso Alcolico” e “The Wall, ma anche con qualche ospite interessante da fuori regione e dall’estero, come le birre britanniche Bullhouse Brewing.

Per ragioni sanitarie, non è stato realizzato quest’anno il bicchiere del festival e dato che l’organizzazione tiene in grande considerazione le normative anticontagio in vigore, oltre ai posti a sedere assegnati, sarà anche tolta la possibilità di “bere al bancone”. Tutte le aree dei tavoli sonoal coperto, pertanto il VBF ci sarà anche in caso di maltempo, garantendo inoltre una ventilazione naturale.