domenica, Agosto 1, 2021
Disponibile su Google Play
HomeCulturaquanta frutta mangiare al giorno?

quanta frutta mangiare al giorno?

Prevenire il diabete con l’alimentazione: ecco perché dovresti <a> </a><a href=mangiare più frutta”/>

Prevenire il diabete con l’alimentazione è davvero possibile? E quali cibi dovremmo mangiare per proteggere la nostra salute? A rispondere a queste domande ci pensano gli autori di un nuovo studio pubblicato sul Journal of Clinical Endocrinology & Metabolism della Endocrine Society. Gli esperti spiegano che in realtà basterebbe mangiare due porzioni di frutta al giorno per ridurre il rischio di soffrire di diabete di tipo 2.

Gli esperti stimano che 700 milioni di persone nel mondo soffriranno di diabete entro il 2045. Questa malattia può avere delle profonde ripercussioni sulla salute dei pazienti.

Può ad esempio aumentare il rischio di infarto, quello di soffrire di insufficienza renale cronica, e può persino aumentare le possibilità di andare incontro a ulcere della pelle, infezioni e amputazione (ad esempio in caso di piede diabetico).

Prevenire il diabete con la giusta alimentazione

Per prevenire tutto ciò sarebbe sufficiente migliorare l’alimentazione, portando in tavola più frutta e verdura. In particolar modo, il nuovo studio rivela che bastano 2 porzioni di frutta al giorno per proteggere la salute dal rischio di sviluppare il diabete:

Abbiamo scoperto che le persone che consumavano circa 2 porzioni di frutta al giorno avevano un rischio inferiore del 36% di sviluppare il diabete di tipo 2 nei successivi cinque anni rispetto a quelle che consumavano meno di mezza porzione di frutta al giorno.

Per il loro studio, gli autori hanno analizzato i dati di un campione composto da 7.675 partecipanti. I volontari hanno risposto alle domande di un questionario sulla frequenza alimentare. Oltre ad aver scoperto che è effettivamente possibile prevenire il diabete con l’alimentazione e che il consumo di frutta giornaliero era associato a una riduzione del rischio di sviluppare la malattia, gli autori hanno anche osservato un’associazione tra l’assunzione di frutta e i marcatori della sensibilità all’insulina:

Questo è importante perché alti livelli di insulina circolante (iperinsulinemia) possono danneggiare i vasi sanguigni e sono correlati non solo al diabete, ma anche all’ipertensione, all’obesità e alle malattie cardiache.

Scoprite anche quali sono i sintomi del diabete che interessano il gusto e l’olfatto!

via | ScienceDaily
Foto di Luisella Planeta Leoni da Pixabay

Covid Abruzzo Basilicata Calabria Campania Emilia Romagna Friuli Venezia Giulia Lazio Liguria Lombardia Marche Molise Piemonte Puglia Sardegna Sicilia Toscana Trentino Alto Adige Umbria Valle d’Aosta Veneto Italia Agrigento Alessandria Ancona Aosta Arezzo Ascoli Piceno Asti Avellino Bari Barletta-Andria-Trani Belluno Benevento Bergamo Biella Bologna Bolzano Brescia Brindisi Cagliari Caltanissetta Campobasso Carbonia-Iglesias Caserta Catania Catanzaro Chieti Como Cosenza Cremona Crotone Cuneo Enna Fermo Ferrara Firenze Foggia Forlì-Cesena Frosinone Genova Gorizia Grosseto Imperia Isernia La Spezia L’Aquila Latina Lecce Lecco Livorno Lodi Lucca Macerata Mantova Massa-Carrara Matera Messina Milano Modena Monza e della Brianza Napoli Novara Nuoro Olbia-Tempio Oristano Padova Palermo Parma Pavia Perugia Pesaro e Urbino Pescara Piacenza Pisa Pistoia Pordenone Potenza Prato Ragusa Ravenna Reggio Calabria Reggio Emilia Rieti Rimini Roma Rovigo Salerno Medio Campidano Sassari Savona Siena Siracusa Sondrio Taranto Teramo Terni Torino Ogliastra Trapani Trento Treviso Trieste Udine Varese Venezia Verbano-Cusio-Ossola Vercelli Verona Vibo Valentia Vicenza Viterbo

YouGoNews