domenica, Giugno 13, 2021
Disponibile su Google Play
HomeCriptovalutaL’India abbandonerà i piani sul divieto di Bitcoin a favore di una...

L’India abbandonerà i piani sul divieto di Bitcoin a favore di una migliore classificazione dell’asset

Sembra che le sorti delle criptovalute in India siano finalmente cambiate: diversi report indicano che la posizione del governo sulle crypto è diventata più favorevole.

Stando a un report pubblicato giovedì dal New Indian Express, l’atteggiamento ostile del governo nei confronti di Bitcoin (BTC) si sta spostando verso politiche più sensate per le criptovalute.

Secondo fonti interne citate dalla testata, le autorità hanno messo da parte i piani precedenti per un divieto generale su Bitcoin a favore della classificazione delle criptovalute come classe di asset alternativa.

La Securities and Exchange Board of India avrà il compito di supervisionare le normative crypto nel paese in collaborazione con il ministero delle finanze.

Inoltre, alcune fonti interne sostengono che il Parlamento discuterà una legislazione crypto dettagliata durante la Monsoon Session pianificata per luglio. Un gruppo di esperti formato dal ministero delle finanze sta studiando protocolli per la regolamentazione crypto, e le conclusioni potrebbero far parte delle deliberazioni parlamentari del mese prossimo.

Commentando gli emergenti segnali positivi sul fronte delle normative crypto, Ketan Surana, membro della Internet and Mobile Association of India, ha affermato:

“Possiamo dire con certezza che il nuovo comitato sulle crypto è molto ottimista sulla regolamentazione e la legislazione delle criptovalute.”

A maggio, Indiatech.org, un gruppo di lobby tecnologiche in India, ha esortato il governo a definire le crypto asset digitali e non valute.

Nel frattempo, la Reserve Bank of India rimane un forte critico delle crypto, dichiarando di recente che la sua posizione sulle criptovalute rimane invariata. Tuttavia, la RBI ha preso le distanze dai report secondo cui avrebbe obbligato le banche a bloccare la fornitura di servizi a crypto exchange.

A marzo 2020, la Corte Suprema dell’India ha annullato un divieto introdotto nel 2018 dalla RBI che impediva alle banche di fornire servizi agli exchange di criptovalute. Come segnalato in precedenza da Cointelegraph, tre grandi crypto exchange (Kraken, Bitfinex e KuCoin) hanno intenzione di entrare nel mercato indiano.

Covid Abruzzo Basilicata Calabria Campania Emilia Romagna Friuli Venezia Giulia Lazio Liguria Lombardia Marche Molise Piemonte Puglia Sardegna Sicilia Toscana Trentino Alto Adige Umbria Valle d’Aosta Veneto Italia Agrigento Alessandria Ancona Aosta Arezzo Ascoli Piceno Asti Avellino Bari Barletta-Andria-Trani Belluno Benevento Bergamo Biella Bologna Bolzano Brescia Brindisi Cagliari Caltanissetta Campobasso Carbonia-Iglesias Caserta Catania Catanzaro Chieti Como Cosenza Cremona Crotone Cuneo Enna Fermo Ferrara Firenze Foggia Forlì-Cesena Frosinone Genova Gorizia Grosseto Imperia Isernia La Spezia L’Aquila Latina Lecce Lecco Livorno Lodi Lucca Macerata Mantova Massa-Carrara Matera Messina Milano Modena Monza e della Brianza Napoli Novara Nuoro Olbia-Tempio Oristano Padova Palermo Parma Pavia Perugia Pesaro e Urbino Pescara Piacenza Pisa Pistoia Pordenone Potenza Prato Ragusa Ravenna Reggio Calabria Reggio Emilia Rieti Rimini Roma Rovigo Salerno Medio Campidano Sassari Savona Siena Siracusa Sondrio Taranto Teramo Terni Torino Ogliastra Trapani Trento Treviso Trieste Udine Varese Venezia Verbano-Cusio-Ossola Vercelli Verona Vibo Valentia Vicenza Viterbo

YouGoNews