lunedì, Luglio 26, 2021
Disponibile su Google Play
HomeMisteroGli scienziati hanno riportato in vita creature simili a vermi vecchie di...

Gli scienziati hanno riportato in vita creature simili a vermi vecchie di 24 mila anni

Gli scienziati sono stati in grado di far rivivere minuscoli organismi viventi simili a vermi trovati nel ghiaccio della Siberia, vecchi di 24.000 anni. Dopo lo scongelamento, le creature vivevano e potevano mangiare e poi riprodursi, riporta Current Biology.

I dati ottenuti possono aiutare a capire come sia possibile congelare tessuti multicellulari, ad esempio organi interni, per lunghi periodi di tempo. E se guardiamo completamente al futuro, allora il “verme” può aiutarci a insegnarci a “congelare” le persone quando voliamo nello spazio lontano.

Metti Mi piace su anomalien.com su Facebook

Per rimanere in contatto e ricevere le nostre ultime notizie

In effetti, questa creatura è chiamata rotifero dalla sottoclasse Bdelloidea. I rotiferi sono minuscole creature che vivono in corpi d’acqua dolce. Gli scienziati sanno da molto tempo che possono facilmente resistere a una siccità prolungata e quindi riprendersi, ma un recente esperimento ha dimostrato che i rotiferi sono in grado di “dormire” per 24 mila anni senza danni!

Scienziati provenienti da Russia, Stati Uniti, Germania e Repubblica Ceca hanno deciso da tempo di verificare se i rotiferi sono sopravvissuti nel permafrost siberiano.

Hanno prelevato campioni di ghiaccio da una profondità di 3,5 metri al largo delle rive del fiume Alazeya in Yakutia, e poi li hanno esaminati al microscopio. Il sito vicino al fiume Alazeya è stato scelto perché gli scienziati sapevano esattamente quanti anni avevano i depositi di permafrost.

Gli scienziati hanno trovato contemporaneamente diversi rotiferi vitali nei campioni scongelati, dopo di che hanno iniziato a osservarli e presto hanno visto come hanno iniziato a nutrirsi e riprodursi (a proposito, i rotiferi non hanno bisogno di un partner sessuale per riprodursi).

Rotiferi vivaci

Uno studio dettagliato dei rotiferi trovati ha mostrato che queste antiche creature Yakut sono molto simili alle moderne specie di rotiferi Adineta vaga, che si trovano nella regione del Belgio e nei paesi vicini.

Quindi gli scienziati hanno sottoposto i “vermi” scongelati al ricongelamento e lo hanno tollerato altrettanto bene del primo. Inoltre, molte specie moderne di rotiferi non hanno questa capacità, i loro tessuti vengono distrutti durante la formazione di cristalli di ghiaccio.

Secondo gli scienziati, questo dimostra che gli antichi rotiferi avevano un certo meccanismo di protezione (apparentemente in caso di forte ondata di freddo).

E ora il compito degli scienziati è capire come funziona questo meccanismo e come i suoi principi di funzionamento possono essere applicati quando si congelano altri organismi viventi, inclusi gli umani.

Covid Abruzzo Basilicata Calabria Campania Emilia Romagna Friuli Venezia Giulia Lazio Liguria Lombardia Marche Molise Piemonte Puglia Sardegna Sicilia Toscana Trentino Alto Adige Umbria Valle d’Aosta Veneto Italia Agrigento Alessandria Ancona Aosta Arezzo Ascoli Piceno Asti Avellino Bari Barletta-Andria-Trani Belluno Benevento Bergamo Biella Bologna Bolzano Brescia Brindisi Cagliari Caltanissetta Campobasso Carbonia-Iglesias Caserta Catania Catanzaro Chieti Como Cosenza Cremona Crotone Cuneo Enna Fermo Ferrara Firenze Foggia Forlì-Cesena Frosinone Genova Gorizia Grosseto Imperia Isernia La Spezia L’Aquila Latina Lecce Lecco Livorno Lodi Lucca Macerata Mantova Massa-Carrara Matera Messina Milano Modena Monza e della Brianza Napoli Novara Nuoro Olbia-Tempio Oristano Padova Palermo Parma Pavia Perugia Pesaro e Urbino Pescara Piacenza Pisa Pistoia Pordenone Potenza Prato Ragusa Ravenna Reggio Calabria Reggio Emilia Rieti Rimini Roma Rovigo Salerno Medio Campidano Sassari Savona Siena Siracusa Sondrio Taranto Teramo Terni Torino Ogliastra Trapani Trento Treviso Trieste Udine Varese Venezia Verbano-Cusio-Ossola Vercelli Verona Vibo Valentia Vicenza Viterbo

YouGoNews