lunedì, Luglio 26, 2021
Disponibile su Google Play
HomeMisteroL'umanità può trovare una civiltà extraterrestre con un telescopio?

L’umanità può trovare una civiltà extraterrestre con un telescopio?

Pianeta alienoIl modo più semplice per trovare la vita intelligente su un altro pianeta è guardarla con un telescopio. Se è stato possibile registrare la luce nell’intervallo caratteristico delle sorgenti artificiali, è probabile che si tratti di città ed edifici di una civiltà aliena.

Uno dei probabili candidati per la ricerca di vita extraterrestre è Proxima b. Questo esopianeta orbita intorno a Proxima Centauri, una nana rossa a 4,24 anni luce dalla Terra. La risoluzione dei moderni telescopi spaziali, anche a una tale distanza, non è sufficiente, osserva il portale Universe Today.

Metti Mi piace su anomalien.com su Facebook

Per rimanere in contatto e ricevere le nostre ultime notizie

Allo stesso tempo, il più potente James Webb Space Telescope (JWST) è in fase di preparazione per il lancio, che dovrebbe essere lanciato in orbita dopo il 31 ottobre 2021.

Eliza Tabor della Stanford University e Abraham Loeb di Harvard hanno deciso di utilizzare un modello matematico per verificare se JWST potesse vedere la luce di un’ipotetica civiltà su Proxima b.

I loro calcoli hanno mostrato che se l’illuminazione del lato notturno dell’esopianeta raggiunge un livello del 5% della luce diurna naturale, allora JWST sarà in grado di determinare l’origine artificiale della luce con una probabilità dell’85%.

Per fare un confronto, allo stadio attuale dello sviluppo umano, questa cifra è solo dello 0,001%. Dall’orbita di Proxima b, la luce delle città terrestri non può essere distinta con un tale strumento.

Telescopi di nuova generazione più potenti, che dovrebbero essere lanciati in orbita entro il 2035, potrebbero rivelarsi più efficaci nel trovare possibili civiltà extraterrestri.

I calcoli dell’astronomo Thomas Beatty dell’Università dell’Arizona mostrano che i promettenti telescopi spaziali LUVOIR e HabEx possono teoricamente vedere le luci della civiltà aliena a una distanza massima di 10 parsec.

Il parsec è un’unità di lunghezza utilizzata per misurare le grandi distanze degli oggetti astronomici al di fuori del Sistema Solare, approssimativamente pari a 3,26 anni luce o 30,9 trilioni di chilometri (19,2 trilioni di miglia).

Covid Abruzzo Basilicata Calabria Campania Emilia Romagna Friuli Venezia Giulia Lazio Liguria Lombardia Marche Molise Piemonte Puglia Sardegna Sicilia Toscana Trentino Alto Adige Umbria Valle d’Aosta Veneto Italia Agrigento Alessandria Ancona Aosta Arezzo Ascoli Piceno Asti Avellino Bari Barletta-Andria-Trani Belluno Benevento Bergamo Biella Bologna Bolzano Brescia Brindisi Cagliari Caltanissetta Campobasso Carbonia-Iglesias Caserta Catania Catanzaro Chieti Como Cosenza Cremona Crotone Cuneo Enna Fermo Ferrara Firenze Foggia Forlì-Cesena Frosinone Genova Gorizia Grosseto Imperia Isernia La Spezia L’Aquila Latina Lecce Lecco Livorno Lodi Lucca Macerata Mantova Massa-Carrara Matera Messina Milano Modena Monza e della Brianza Napoli Novara Nuoro Olbia-Tempio Oristano Padova Palermo Parma Pavia Perugia Pesaro e Urbino Pescara Piacenza Pisa Pistoia Pordenone Potenza Prato Ragusa Ravenna Reggio Calabria Reggio Emilia Rieti Rimini Roma Rovigo Salerno Medio Campidano Sassari Savona Siena Siracusa Sondrio Taranto Teramo Terni Torino Ogliastra Trapani Trento Treviso Trieste Udine Varese Venezia Verbano-Cusio-Ossola Vercelli Verona Vibo Valentia Vicenza Viterbo

YouGoNews