giovedì, Settembre 16, 2021
Disponibile su Google Play
HomeMangiareAceto balsamico «sloveno»: atto di opposizione ufficiale del Governo alla Ue

Aceto balsamico «sloveno»: atto di opposizione ufficiale del Governo alla Ue

Il Governo italiano ha notificato a Bruxelles il proprio “parere circostanziato”, di fatto l’atto di opposizione all’adozione della normativa tecnica slovena in materia di produzione e commercializzazione di aceti che introdurrebbe l’uso, per prodotti generici, della denominazione “aceto balsamico”. Viene così prorogato al 3 giugno il periodo di standstill previsto dalla procedura comunitaria. Nei prossimi mesi, quindi, gli Stati Membri saranno chiamati a prendere posizione sulle criticità segnalate dall’Italia e a esprimere una decisione.

Grande soddisfazione è stata espressa da parte del Consorzio dell’Aceto Balsamico di Modena Igp per un’iniziativa sostenuta da un ampio gioco di squadra istituzionale che ha coinvolto europarlamentari, i ministeri delle Politiche agricole e dello Sviluppo economico, la regione Emilia Romagna, organizzazioni agricole, dell’industria alimentare e dei consumatori.
«Il Consorzio di Tutela dell’Aceto Balsamico di Modena Igp – ha commentato il presidente Mariangela Grosoli – esprime piena soddisfazione e un sentito ringraziamento al mondo politico-istituzionale e a tutti coloro che si sono spesi in prima persona».

Loading…

Adesso si apre la fase delicata del dibattito sul merito delle questioni sollevate dal Governo italiano. «Le problematiche tecniche sul tavolo sono di diversa natura – spiega il direttore del Consorzio, Federico Desimoni – la prima è certamente quella del contrasto con il Reg. (UE) n. 1151/12 che tutela Dop e Igp e con la giurisprudenza della Corte di Giustizia che riconosce la competenza esclusiva ai giudici nazionali per la valutazione dei casi di violazione del regolamento. La seconda si riferisce al contrasto della norma slovena con alcuni principi cardine del diritto comunitario in materia di etichettatura e informazione del consumatore. La terza è direttamente connessa alle contraddizioni interne della norma tecnica e con l’incompatibilità con gli standard europei in materia di produzione e commercializzazione di aceti».

[Fonte] RSS Feed da www.dissapore.com www.gustoblog.it www.ilsole24ore.com

Covid Abruzzo Basilicata Calabria Campania Emilia Romagna Friuli Venezia Giulia Lazio Liguria Lombardia Marche Molise Piemonte Puglia Sardegna Sicilia Toscana Trentino Alto Adige Umbria Valle d’Aosta Veneto Italia Agrigento Alessandria Ancona Aosta Arezzo Ascoli Piceno Asti Avellino Bari Barletta-Andria-Trani Belluno Benevento Bergamo Biella Bologna Bolzano Brescia Brindisi Cagliari Caltanissetta Campobasso Carbonia-Iglesias Caserta Catania Catanzaro Chieti Como Cosenza Cremona Crotone Cuneo Enna Fermo Ferrara Firenze Foggia Forlì-Cesena Frosinone Genova Gorizia Grosseto Imperia Isernia La Spezia L’Aquila Latina Lecce Lecco Livorno Lodi Lucca Macerata Mantova Massa-Carrara Matera Messina Milano Modena Monza e della Brianza Napoli Novara Nuoro Olbia-Tempio Oristano Padova Palermo Parma Pavia Perugia Pesaro e Urbino Pescara Piacenza Pisa Pistoia Pordenone Potenza Prato Ragusa Ravenna Reggio Calabria Reggio Emilia Rieti Rimini Roma Rovigo Salerno Medio Campidano Sassari Savona Siena Siracusa Sondrio Taranto Teramo Terni Torino Ogliastra Trapani Trento Treviso Trieste Udine Varese Venezia Verbano-Cusio-Ossola Vercelli Verona Vibo Valentia Vicenza Viterbo

YouGoNews