mercoledì, Giugno 16, 2021
Disponibile su Google Play
HomeScienzaIl dirompente effetto dei vaccini anti-covid in Italia

Il dirompente effetto dei vaccini anti-covid in Italia

Forse avete già letto o sentito la notizia nel fine settimana, ma vale la pena ritornarci con maggiore calma e più informazioni: a segnalare l’uscita dal tunnel della CoViD-19 sono, come sempre, i dati, e per una volta quelli molto positivi non arrivano da Israele o dal Regno Unito, ma dall’Italia.

I vaccini anti-covid stanno facendo crollare i dati su contagi, ricoveri e decessi da SARS-CoV-2 nel nostro Paese, come rileva la prima analisi congiunta (qui il report in pdf) dell’anagrafe nazionale vaccini e della sorveglianza integrata CoViD-19 coordinata dall’Istituto Superiore di Sanità e dal Ministero della Salute.

Gli effetti nel mondo reale. Nel rapporto, che comprende i dati su 13,7 milioni di persone vaccinate e si concentra su un periodo che va dal 27 dicembre 2020 (giorno di avvio della campagna vaccinale in Italia) al 3 maggio 2021, emerge che il rischio di infezione da nuovo coronavirus nei vaccinati diminuisce progressivamente a partire da due settimane dopo il vaccino, fino a stabilizzarsi a circa 35 giorni dalla somministrazione della prima dose. Dopo questo periodo di tempo si osserva una riduzione di circa dell’80% per il rischio di diagnosi, del 90% per il rischio di ricovero e del 95% per il rischio di decesso, effetti simili negli uomini e nelle donne e riscontrati in diverse fasce di età.

Alcune precisazioni sul metodo. Tra le persone considerate nello studio, il 95% dei vaccinati con vaccino di Pfizer o Moderna aveva completato il ciclo vaccinale (attenendosi alle somministrazioni di due dosi a distanza di 21 e 28 giorni rispettivamente), mentre per i vaccinati con AstraZeneca, che prevede un intervallo più lungo tra le due dosi, nessuna delle persone incluse nello studio aveva ancora ricevuto il ciclo completo.

Lo studio era finalizzato a valutare il tasso di incidenza della diagnosi di infezione da covid, di ricovero o decesso nelle persone che avevano ricevuto almeno una dose di qualunque vaccino, senza mai aver contratto la covid in precedenza e comunque dopo un periodo sufficiente di osservazione per poter escludere il rischio di uno di questi eventi.

Per esempio la stima dell’incidenza di diagnosi è stata calcolata sulle persone che avevano ricevuto la prima dose del vaccino fino al 4 aprile 2021 e l’eventuale tampone positivo entro il 18 aprile 2021, per tener conto sia dei 14 giorni necessari per sviluppare i primi anticorpi grazie ai vaccini, sia dei tempi di incubazione di un’eventuale infezione nonché di notifica della diagnosi. Per ricoveri e decessi sono stati considerati periodi di accertamento ancora più lunghi.

Un crollo di contagi, forme gravi e decessi. Come si legge nel documento, «l’incidenza di diagnosi di CoViD-19 nelle due settimane successive alla prima dose di qualsiasi vaccino è stata di 2,90 per 10.000 giorni-persona (il tasso di incidenza si calcola esprimendo il denominatore in termini di persone per unità di tempo, ndr) che si riduce a 1,33 nel periodo superiore a 15 giorni dalla prima dose. Tale riduzione si osserva anche stratificando per genere, area geografica, categorie prioritarie di vaccinazione e periodo di calendario, e risulta ancora più evidente se si considera la gravità nei 30 giorni successivi alla diagnosi. L’incidenza di ricovero passa da 0,44 a 0,18 per 10.000 giorni persona, quella dei decessi da 0,18 a 0,04 per 10.000 giorni persona».

L’età mediana delle persone vaccinate e con diagnosi è di 57 anni, quella dei ricoverati in seguito a diagnosi di covid di 84 anni, quella dei deceduti di 87 anni. «Questi dati – ha detto il Presidente dell’Iss Silvio Brusaferro – confermano l’efficacia delle vaccinazioni e della campagna vaccinale, e la necessità di raggiungere presto alte coperture in tutta la popolazione per uscire dall’emergenza grazie a questo strumento fondamentale».

Covid Abruzzo Basilicata Calabria Campania Emilia Romagna Friuli Venezia Giulia Lazio Liguria Lombardia Marche Molise Piemonte Puglia Sardegna Sicilia Toscana Trentino Alto Adige Umbria Valle d’Aosta Veneto Italia Agrigento Alessandria Ancona Aosta Arezzo Ascoli Piceno Asti Avellino Bari Barletta-Andria-Trani Belluno Benevento Bergamo Biella Bologna Bolzano Brescia Brindisi Cagliari Caltanissetta Campobasso Carbonia-Iglesias Caserta Catania Catanzaro Chieti Como Cosenza Cremona Crotone Cuneo Enna Fermo Ferrara Firenze Foggia Forlì-Cesena Frosinone Genova Gorizia Grosseto Imperia Isernia La Spezia L’Aquila Latina Lecce Lecco Livorno Lodi Lucca Macerata Mantova Massa-Carrara Matera Messina Milano Modena Monza e della Brianza Napoli Novara Nuoro Olbia-Tempio Oristano Padova Palermo Parma Pavia Perugia Pesaro e Urbino Pescara Piacenza Pisa Pistoia Pordenone Potenza Prato Ragusa Ravenna Reggio Calabria Reggio Emilia Rieti Rimini Roma Rovigo Salerno Medio Campidano Sassari Savona Siena Siracusa Sondrio Taranto Teramo Terni Torino Ogliastra Trapani Trento Treviso Trieste Udine Varese Venezia Verbano-Cusio-Ossola Vercelli Verona Vibo Valentia Vicenza Viterbo

YouGoNews