domenica, Giugno 13, 2021
Disponibile su Google Play
HomeScienzaUragano di elettroni al Polo Nord

Uragano di elettroni al Polo Nord

Se l’uragano di plasma che si è scatenato a diverse centinaia di chilometri sopra la regione del Polo Nord fosse stato un normale uragano lo si sarebbe dovuto classificare come tra i peggiori della storia dell’uomo. Il plasma è un gas ionizzato – costituito cioè da ioni ed elettroni – nel caso specifico proveniente dal Sole. Il sorprendente fenomeno si è verificato nel 2014, ma solo ora i ricercatori che si occupano di fisica dell’alta atmosfera hanno completato lo studio, pubblicato su Nature Communications.

Per comprendere quel che è successo si può immaginare che anziché avere un vortice d’aria e di acqua, tipico degli uragani che avvengono nell’atmosfera, a roteare furono enormi quantità di elettroni che erano stati trasportati dal vento solare in prossimità della Terra e messi in movimento dal campo magnetico terrestre. La Terra è costantemente investita da particelle provenienti dal Sole, succede anche in questo momento, ma nel 2014 vi fu sul Sole un evento estremamente violento: la grande quantità di elettroni, arrivati in prossimità della Terra, iniziò a roteare formando un vortice che arrivò ad avere un diametro di circa 1.000 chilometri, più o meno come la lunghezza dell’Italia.

Quanto è raro? Il team internazionale di ricercatori che ha studiato il fenomeno ha utilizzato le osservazioni effettuate da quattro satelliti DMSP (Defense Meteorological Satellite Program, un programma militare USA) e i dati sono stati elaborati con l’ausilio di modelli 3D della magnetosfera, che è quella regione di spazio attorno alla Terra entro la quale il campo magnetico del nostro pianeta domina il moto delle particelle cariche presenti. Il fatto che l’uragano di particelle si sia verificato durante un periodo di bassa attività solare suggerisce che fenomeni simili potrebbero essere più comuni di quel che si pensava, soprattutto durante i periodi di maggiore attività del Sole, e che potrebbero avvenire anche su altri pianeti del sistema solare dove esiste un campo magnetico.

Covid Abruzzo Basilicata Calabria Campania Emilia Romagna Friuli Venezia Giulia Lazio Liguria Lombardia Marche Molise Piemonte Puglia Sardegna Sicilia Toscana Trentino Alto Adige Umbria Valle d’Aosta Veneto Italia Agrigento Alessandria Ancona Aosta Arezzo Ascoli Piceno Asti Avellino Bari Barletta-Andria-Trani Belluno Benevento Bergamo Biella Bologna Bolzano Brescia Brindisi Cagliari Caltanissetta Campobasso Carbonia-Iglesias Caserta Catania Catanzaro Chieti Como Cosenza Cremona Crotone Cuneo Enna Fermo Ferrara Firenze Foggia Forlì-Cesena Frosinone Genova Gorizia Grosseto Imperia Isernia La Spezia L’Aquila Latina Lecce Lecco Livorno Lodi Lucca Macerata Mantova Massa-Carrara Matera Messina Milano Modena Monza e della Brianza Napoli Novara Nuoro Olbia-Tempio Oristano Padova Palermo Parma Pavia Perugia Pesaro e Urbino Pescara Piacenza Pisa Pistoia Pordenone Potenza Prato Ragusa Ravenna Reggio Calabria Reggio Emilia Rieti Rimini Roma Rovigo Salerno Medio Campidano Sassari Savona Siena Siracusa Sondrio Taranto Teramo Terni Torino Ogliastra Trapani Trento Treviso Trieste Udine Varese Venezia Verbano-Cusio-Ossola Vercelli Verona Vibo Valentia Vicenza Viterbo

YouGoNews