domenica, Giugno 13, 2021
Disponibile su Google Play
HomeViaggiTurismo, accordo imprese-sindacati. "Vaccino subito agli addetti per far ripartire il settore"

Turismo, accordo imprese-sindacati. “Vaccino subito agli addetti per far ripartire il settore”

Fiavet, Federalberghi, Fipe, Faita, Assocamping, Assohotel, Assoviaggi, Fiba e Fiepe hanno stretto un accordo con i sindacati Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs: insieme chiedono il vaccino per il lavoratori del turismo al più presto, per far ripartire il comparto.

Un’ipotesi che dovrebbe seguire l’esempio di quanto è già avvenuto e sta avvenendo nel comparto sanitario. Una soluzione ideale, spiegano, per un settore così importante per l’economia italiana, che potrebbe dare sicurezza a tutti coloro che vogliono spostarsi, guardare oltre i ristori a fondo perduto, e cominciare con gli investimenti per il futuro.

Grecia. La scommessa per turismo: immunizzare subito le isole minori mai toccate dal Covid, per creare zone “vergini”

di

Arturo Cocchi

30 Gennaio 2021

“Al fine di programmare il rilancio dell’attività turistica in condizioni di piena tutela della salute, il 26 gennaio 2020 le organizzazioni datoriali e sindacali stipulanti Ccnl che trovano applicazione alle imprese del settore turismo hanno sottoscritto un accordo per richiedere alle autorità competenti l’accesso tempestivo al programma vaccinale anti Covid-19 per i lavoratori del settore turismo”, si legge

L’accordo, spiegano, “è accolto con soddisfazione dalle parti stipulanti, perchè individua nella vaccinazione contro SARS-CoV-2/Covid-19 uno strumento utile a garantire l’esercizio in piena sicurezza dell’attività turistica sia con riferimento agli addetti, sia riguardo alla generalità della popolazione”.

“In considerazione della necessità di riservare ai lavoratori del settore turismo particolare attenzione nell’attuazione del piano vaccinale, le parti richiedono alle autorità centrali e locali l’inserimento degli stessi tra le categorie prioritariamente destinatarie della vaccinazione, alla luce dell’esigenza di tutela delle attività che continuano ad assicurare il servizio nonostante l’esposizione al rischio. Per garantire il successo della campagna vaccinale, le parti hanno infine concordato di attivarsi per promuovere, tra i lavoratori occupati, campagne di informazione e sensibilizzazione finalizzate alla vaccinazione contro SARS-CoV-2/Covid-19”.

 

Covid Abruzzo Basilicata Calabria Campania Emilia Romagna Friuli Venezia Giulia Lazio Liguria Lombardia Marche Molise Piemonte Puglia Sardegna Sicilia Toscana Trentino Alto Adige Umbria Valle d’Aosta Veneto Italia Agrigento Alessandria Ancona Aosta Arezzo Ascoli Piceno Asti Avellino Bari Barletta-Andria-Trani Belluno Benevento Bergamo Biella Bologna Bolzano Brescia Brindisi Cagliari Caltanissetta Campobasso Carbonia-Iglesias Caserta Catania Catanzaro Chieti Como Cosenza Cremona Crotone Cuneo Enna Fermo Ferrara Firenze Foggia Forlì-Cesena Frosinone Genova Gorizia Grosseto Imperia Isernia La Spezia L’Aquila Latina Lecce Lecco Livorno Lodi Lucca Macerata Mantova Massa-Carrara Matera Messina Milano Modena Monza e della Brianza Napoli Novara Nuoro Olbia-Tempio Oristano Padova Palermo Parma Pavia Perugia Pesaro e Urbino Pescara Piacenza Pisa Pistoia Pordenone Potenza Prato Ragusa Ravenna Reggio Calabria Reggio Emilia Rieti Rimini Roma Rovigo Salerno Medio Campidano Sassari Savona Siena Siracusa Sondrio Taranto Teramo Terni Torino Ogliastra Trapani Trento Treviso Trieste Udine Varese Venezia Verbano-Cusio-Ossola Vercelli Verona Vibo Valentia Vicenza Viterbo

YouGoNews