domenica, Giugno 13, 2021
Disponibile su Google Play
HomeScienzaMarte: Perseverance inizia a lavorare

Marte: Perseverance inizia a lavorare

Fino a pochi giorni fa il rover Perseverance della NASA è stato impegnato a fare da ponte radio alle comunicazioni tra l’elicottero Ingenuity e la Terra: adesso ha iniziato a utilizzare i suoi strumenti per analizzare le rocce che gli stanno attorno nel cratere Jezero. Lo scopo è quello di ricostruire la storia geologica del cratere e, in particolare, di cercare di definire con precisione quando venne riempito da un lago, quando l’acqua evaporò e come i fiumi che arrivarono dalle aree circostanti portarono al suo interno una grande quantità di sedimenti.

La speranza è di trovare i segni di una vita passata proprio tra quei sedimenti. Per dare il via a tutto ciò da Terra sono stati inviati i dati per mettere in attività le macchine fotografiche che si trovano sull’estremità del braccio robotizzato e in altre parti del rover, per realizzare foto di dettaglio del terreno. Inoltre è stato messo in attività il laser, che vaporizzando una superficie rocciosa permette a particolari strumenti di analizzarne le caratteristiche chimiche: questo permette poi di decidere se concentrare o meno le ricerche dei giorni successivi su particolari rocce.

Sedimentarie o vulcaniche? La prima domanda a cui vogliono rispondere in modo definitivo i geologi della NASA riguarda la natura delle rocce: quelle che si trovano vicino al rover sono sedimentarie, come le arenarie, e potrebbero perciò essere state trasportate da acqua, oppure sono vulcaniche? Ovviamente le prime sono quelle che con maggiore probabilità possono celare i segni di un’eventuale vita passata. Le rocce vulcaniche, tuttavia, possono aiutare meglio a definire l’età del fondo del cratere.

Rover Perseverance - Marte: rocce sedimentarie o vulcaniche?

Dal dito di atterraggio, chiamato Octavia E. Butler in onore della scrittrice scomparsa nel 2006, il 22 febbraio scorso lo strumento Mastcam-Z del rover Perseverance ha fotografato ciò che resta di un deposito di probabili sedimenti: gli scienziati ritengono che sia ciò che rimane della confluenza tra un antico fiume e il lago che si è formato nel cratere Jezero, ma solo gli strumenti di bordo diranno se le rocce inquadrate sono sedimentarie o vulcaniche.
© NASA/JPL-Caltech/ASU/MSSS

La difficoltà principale di questo lavoro sta nel fatto che le rocce sono state ricoperte da grandi quantità di sabbia portata dal vento e dunque non è semplice arrivare a conclusioni certe e dirette. Per un geologo sul campo sarebbe semplice: basterebbe un martello in grado di spaccare una roccia per vedere direttamente il suo interno pulito. Perseverance, invece, deve fare affidamento su un oggetto abrasivo che pulisce la superficie delle rocce prima che vengano bombardate dal laser. Insomma il sistema c’è, anche se si tratta di avere molta pazienza e di analizzare tante rocce. E lì a disposizione ce n’è un’infinità.

Covid Abruzzo Basilicata Calabria Campania Emilia Romagna Friuli Venezia Giulia Lazio Liguria Lombardia Marche Molise Piemonte Puglia Sardegna Sicilia Toscana Trentino Alto Adige Umbria Valle d’Aosta Veneto Italia Agrigento Alessandria Ancona Aosta Arezzo Ascoli Piceno Asti Avellino Bari Barletta-Andria-Trani Belluno Benevento Bergamo Biella Bologna Bolzano Brescia Brindisi Cagliari Caltanissetta Campobasso Carbonia-Iglesias Caserta Catania Catanzaro Chieti Como Cosenza Cremona Crotone Cuneo Enna Fermo Ferrara Firenze Foggia Forlì-Cesena Frosinone Genova Gorizia Grosseto Imperia Isernia La Spezia L’Aquila Latina Lecce Lecco Livorno Lodi Lucca Macerata Mantova Massa-Carrara Matera Messina Milano Modena Monza e della Brianza Napoli Novara Nuoro Olbia-Tempio Oristano Padova Palermo Parma Pavia Perugia Pesaro e Urbino Pescara Piacenza Pisa Pistoia Pordenone Potenza Prato Ragusa Ravenna Reggio Calabria Reggio Emilia Rieti Rimini Roma Rovigo Salerno Medio Campidano Sassari Savona Siena Siracusa Sondrio Taranto Teramo Terni Torino Ogliastra Trapani Trento Treviso Trieste Udine Varese Venezia Verbano-Cusio-Ossola Vercelli Verona Vibo Valentia Vicenza Viterbo

YouGoNews