domenica, Giugno 13, 2021
Disponibile su Google Play
HomeCulturaCoronavirus, come evitare il contagio a scuola

Coronavirus, come evitare il contagio a scuola

La scuola sta per finire, tra lezioni in presenza e in DAD, anzi, DDI (Didattica Digitale Integrata, termine che si preferisce usare oggi). Ma l’emergenza sanitaria è ancora in corso, nonostante la campagna vaccinale prosegua. Molti esperti considerano le scuole sicure, perché le norme previste sono molto severe. Ma bisogna sempre prestare attenzione e non abbassare la guardia: come evitare il contagio a scuola?

Ci sono delle regole che andrebbero sempre seguite. A scuola e possibilmente anche fuori, per evitare di portare il virus in classe. Basta un attimo di disattenzione, purtroppo. Ecco perché è bene comunque ricordare quali sono le regole previste dal Comitato Tecnico Scientifico per una vita serena in classe e per evitare il contagio a scuola.

Merenda dei bambini più light al tempo del Coronavirus

  • A scuola si va con la mascherina, come da disposizioni del DPCM 3 novembre 2020, a partire dalla scuola primaria, anche quando si è seduti al banco e indipendentemente dalla distanza tra alunni e docenti. La mascherina non è obbligatoria “per i bambini di età inferiore ai sei anni e per i soggetti con patologie o disabilità incompatibili con l’uso della mascherina”. I bambini e i ragazzi del tempo pieno devono sostituire la mascherina chirurgica a metà giornata. Per bere e per mangiare si può abbassare la mascherina, mantenendo il distanziamento.
  • Ogni scuola ha stabilito l’orario di ingresso in modo da far entrare gli studenti non tutti alla stessa ora, evitando assembramenti.
  • Durante l’orario scolastico è bene garantire frequenti e periodici ricambi d’aria.
  • Ogni mattina i genitori devono misurare la febbre ai loro figli: se è superiore ai 37,5° C devono tenerli a casa.
  • Le scuole vengono costantemente pulite e igienizzate seguendo le indicazioni del Comitato Tecnico Scientifico.
  • Tutti devono igienizzarsi frequentemente le mani. Ed evitare il più possibile lo scambio di oggetti.
  • Nelle scuole dell’infanzia i bambini non indossano la mascherina, ma gli adulti che entrano per accompagnarli sì. Ogni sezione ha il personale educativo, docente e ATA a servizio, in modo da evitare la chiusura totale della scuola, ma solo della classe eventualmente interessata. Non si possono portare giochi da casa.
  • In caso di assenza bisogna sempre specificare il motivo (motivi famigliari o di salute), fornendo tutti i documenti necessari previsti eventualmente dalla scuola.
  • Coronavirus, scuole primarie aperte: l’appello di SOS Villaggi dei Bambini

    Foto di soumen82hazra da Pixabay

    video -adv”>

    video -adv__wrapper video -adv__wrapper–default”>

    I Video di Bebèblog

    COME FAVORIRE I MOVIMENTI FONDAMENTALI PER LO SVILUPPO DEL BAMBINO

    Covid Abruzzo Basilicata Calabria Campania Emilia Romagna Friuli Venezia Giulia Lazio Liguria Lombardia Marche Molise Piemonte Puglia Sardegna Sicilia Toscana Trentino Alto Adige Umbria Valle d’Aosta Veneto Italia Agrigento Alessandria Ancona Aosta Arezzo Ascoli Piceno Asti Avellino Bari Barletta-Andria-Trani Belluno Benevento Bergamo Biella Bologna Bolzano Brescia Brindisi Cagliari Caltanissetta Campobasso Carbonia-Iglesias Caserta Catania Catanzaro Chieti Como Cosenza Cremona Crotone Cuneo Enna Fermo Ferrara Firenze Foggia Forlì-Cesena Frosinone Genova Gorizia Grosseto Imperia Isernia La Spezia L’Aquila Latina Lecce Lecco Livorno Lodi Lucca Macerata Mantova Massa-Carrara Matera Messina Milano Modena Monza e della Brianza Napoli Novara Nuoro Olbia-Tempio Oristano Padova Palermo Parma Pavia Perugia Pesaro e Urbino Pescara Piacenza Pisa Pistoia Pordenone Potenza Prato Ragusa Ravenna Reggio Calabria Reggio Emilia Rieti Rimini Roma Rovigo Salerno Medio Campidano Sassari Savona Siena Siracusa Sondrio Taranto Teramo Terni Torino Ogliastra Trapani Trento Treviso Trieste Udine Varese Venezia Verbano-Cusio-Ossola Vercelli Verona Vibo Valentia Vicenza Viterbo

    YouGoNews