mercoledì, Giugno 16, 2021
Disponibile su Google Play
HomeMisteroMemoria cellulare nei trapianti di cuore

Memoria cellulare nei trapianti di cuore

Nel corso della storia, un certo numero di individui nella comunità scientifica si sono dimostrati riluttanti ad accettare o addirittura a riconoscere nuovi concetti semplicemente perché non sono stati in grado di inserirli nei confini della loro limitata comprensione del mondo naturale.

Nel regno della tecnologia del trapianto di cuore, un territorio inesplorato e controverso sta cominciando a emergere come risultato di un concetto noto come memoria cellulare.

Mi piace anomalien.com su Facebook

Per rimanere in contatto e ricevere le nostre ultime notizie

Cos’è la memoria cellulare, in particolare in relazione alla tecnologia del trapianto di cuore? E la memoria cellulare, infatti, è un concetto valido degno di ulteriori approfondimenti? Queste sono precisamente le preoccupazioni / domande che intendo affrontare oggi.

La storia di Claire Salvia

Il 29 maggio 1988, una donna di nome Claire Sylvia ricevette il cuore di un maschio di 18 anni che era stato ucciso in un incidente in moto. Subito dopo l’operazione, Sylvia notò alcuni netti cambiamenti nei suoi atteggiamenti, abitudini e gusti.

Si ritrovò a comportarsi in modo più mascolino, camminando impettita per la strada (che, essendo una ballerina, non era il suo solito modo di camminare). Ha iniziato a desiderare cibi, come peperoni verdi e birra, che prima non le erano mai piaciuti.

Sylvia iniziò persino ad avere sogni ricorrenti su un uomo misterioso di nome Tim L., che aveva la sensazione fosse il suo donatore.

A quanto pare, lo era. Dopo aver incontrato la “famiglia del suo cuore”, come diceva lei, Sylvia scoprì che il nome del suo donatore era, in effetti, Tim L., e che tutti i cambiamenti che aveva sperimentato nei suoi atteggiamenti, gusti e abitudini rispecchiavano da vicino quello di Tim’s (Sylvia179).

Alcuni membri della comunità scientifica e della società, nel suo insieme, potrebbero spazzare via questa cosa come una semplice coincidenza. Tuttavia, alcuni ritengono che episodi come questo offrano la prova di un concetto noto come memoria cellulare, che sta cominciando a raccogliere sempre più attenzione nella comunità scientifica man mano che la tecnologia del trapianto di cuore migliora e colpisce più persone in tutto il mondo (Bellecci 1 ).

Definizione di memoria cellulare La memoria cellulare è definita come l’idea che le cellule del nostro corpo contengano informazioni sulle nostre personalità, gusti e storie (Carroll 1). Le prove di questo fenomeno sono state riscontrate prevalentemente nei soggetti sottoposti a trapianto di cuore.

Sebbene la memoria cellulare possa sembrare troppo inverosimile per alcuni, molti scienziati e medici l’hanno ulteriormente esaminata come un concetto valido e hanno elaborato varie teorie per cercare di comprenderla meglio. Alcuni hanno cercato di ottenere una comprensione più profonda della memoria cellulare attraverso il regno della chimica.

Uno di questi scienziati è Candace Pert, pH. D., che studia biochimica. Le sue scoperte hanno aiutato a sostenere una convinzione che un numero crescente di scienziati ha ora adottato: “ogni cellula del nostro corpo ha la sua ‘mente’ … e se trasferisci i tessuti da un corpo all’altro, le cellule del primo corpo trasporteranno i ricordi in il secondo corpo ”(Sylvia 221).

In altre parole, questi scienziati credono che la memoria cellulare, in effetti, esista … anche se probabilmente preferirebbero non esprimere la loro credenza in quanto tale.

Le catene di amminoacidi erano precedentemente note per esistere esclusivamente nel cervello. Tuttavia, Pert e i suoi colleghi li hanno trovati in tutto il corpo, specialmente negli organi principali come il cuore (Pert 1).

Ricerche recenti hanno dimostrato che la comunicazione tra cuore e cervello è un “dialogo dinamico, continuo, a due vie, con ogni organo che influenza continuamente la funzione dell’altro” (HeartMath Institute 1).

Alcuni medici e scienziati hanno cercato di ottenere la comprensione della memoria cellulare attraverso termini psicologici, metafisici e persino soprannaturali. Si può capire perché sarebbero andati a queste lunghezze non convenzionali per cercare di spiegare la memoria cellulare di fronte a incidenti così inquietanti come la seguente storia:

Una bambina di otto anni ha avuto incubi di essere stata uccisa dopo aver ricevuto il cuore di un bambino che era stato assassinato. Diversi anni fa, una bambina di otto anni ha ricevuto il cuore di una bambina di dieci anni che è stata assassinata.

Poco dopo aver ricevuto il suo nuovo cuore, la ragazza ha iniziato ad avere incubi ricorrenti sull’uomo che aveva ucciso il suo donatore. Credeva di sapere chi fosse l’assassino.

Alla fine sua madre l’ha portata da uno psichiatra e dopo diverse sedute, lo psichiatra della ragazza “non poteva negare la realtà di ciò che le stava dicendo il bambino”.

Hanno deciso di chiamare la polizia e, usando le descrizioni della bambina, hanno trovato l’assassino. Secondo lo psichiatra, “l’ora, l’arma, il luogo, i vestiti che indossava, quello che gli aveva detto la ragazzina che aveva ucciso. . ..tutto ciò che il piccolo ricevente di trapianto di cuore ha riportato era completamente accurato ”(Pearsall 7).

Inutile dire che lo psichiatra era ansioso di trovare una spiegazione disponibile per l’esperienza di questo particolare paziente.

La memoria cellulare può essere sconcertante e la comunità scientifica potrebbe saperne molto poco. Ma non è questo lo slancio alla base della maggior parte della ricerca scientifica? Per esplorare l’ignoto e trovare risposte a chi non ha risposta?

Con ulteriori indagini sulla memoria cellulare, forse un giorno saremo in grado di svelare davvero i misteri e i ricordi del cuore e capire veramente cosa significa l’affermazione “sapere a memoria”.

Di Kate Ruth Linton Sotto la supervisione di Tom Anderson

Covid Abruzzo Basilicata Calabria Campania Emilia Romagna Friuli Venezia Giulia Lazio Liguria Lombardia Marche Molise Piemonte Puglia Sardegna Sicilia Toscana Trentino Alto Adige Umbria Valle d’Aosta Veneto Italia Agrigento Alessandria Ancona Aosta Arezzo Ascoli Piceno Asti Avellino Bari Barletta-Andria-Trani Belluno Benevento Bergamo Biella Bologna Bolzano Brescia Brindisi Cagliari Caltanissetta Campobasso Carbonia-Iglesias Caserta Catania Catanzaro Chieti Como Cosenza Cremona Crotone Cuneo Enna Fermo Ferrara Firenze Foggia Forlì-Cesena Frosinone Genova Gorizia Grosseto Imperia Isernia La Spezia L’Aquila Latina Lecce Lecco Livorno Lodi Lucca Macerata Mantova Massa-Carrara Matera Messina Milano Modena Monza e della Brianza Napoli Novara Nuoro Olbia-Tempio Oristano Padova Palermo Parma Pavia Perugia Pesaro e Urbino Pescara Piacenza Pisa Pistoia Pordenone Potenza Prato Ragusa Ravenna Reggio Calabria Reggio Emilia Rieti Rimini Roma Rovigo Salerno Medio Campidano Sassari Savona Siena Siracusa Sondrio Taranto Teramo Terni Torino Ogliastra Trapani Trento Treviso Trieste Udine Varese Venezia Verbano-Cusio-Ossola Vercelli Verona Vibo Valentia Vicenza Viterbo

YouGoNews