domenica, Giugno 13, 2021
Disponibile su Google Play
HomeMangiareMikaPoke: il primo poke 100% italiano inaugura con tre ristoranti a Torino

MikaPoke: il primo poke 100% italiano inaugura con tre ristoranti a Torino

Qualcuno si sarà pur preso il disturbo di misurare la curva di domanda del Poke e sarà giunto su per giù a questa conclusione: se è sul piatto hawaiano che si vuol puntare per aprire una nuova catena di ristoranti, allora forse è il caso di farlo presto. Pandemia o no. E magari distinguendo l’offerta in qualche maniera, ché non basta più proporre agli avventori il fiore di loto in aggiunta con un euro di supplemento, per distinguersi.

E a conti fatti è sorprendente che nessuno ci avesse pensato: puntare sul riso buono e sulle sue tante varietà, nonché sulla produzione risicola italiana, per differenziare l’offerta e interpretare la ricetta delle Hawaii in chiave fusion (si dice ancora fusion?).

“Il primo poke 100% italiano, non solo negli ingredienti ma nell’ideazione stessa dei piatti“: più di così.

MikaPoke debutta a Torino, aprendo (ieri, 4 maggio) 3 ristoranti, nella centrale via San Massimo 4, nell’elegante Hilton DoubleTree, a Lingotto, e al Mercato Centrale di Torino (per quell’inaugurazione, però, bisogna aspettare che i locali possano nuovamente ospitare i clienti al chiuso).

L’impresa è de “Gli Aironi”, riseria di Vercelli già nota ai lettori di Dissapore, e coinvolge Federico Giovannelli, imprenditore torinese conosciuto anche per il suo “Barotto”. E la proposta è in effetti inedita: si punta sulla versatilità della materia prima accostando ora Baldo e ora Apollo a granella di nocciole, ‘nduja e “MicaSalsa al basilico” a polpette fritte, baccalà e uova cotte a bassa temperatura, oltre al pesce crudo naturalmente.

“La filosofia di MicaPoke è quella di partire dal riso italiano, preparandolo con l’attenzione e la tecnica che si dedica a un risotto, e condendolo con ingredienti tipici delle ricette della tradizione italiana”: nascono così il Micacarbonara (nomen omen), il Micacacciatora e il Micacaponata, per citare tre delle ricette studiate ad hoc, da scegliere in alternativa al “poke fai da te”,  in abbinamento alle birre artigianali di Filodilana. 

10, 90 euro per il formato medio, 12, 50 per chi ha molta fame.

[Fonte] RSS Feed da www.dissapore.com www.gustoblog.it www.ilsole24ore.com

Covid Abruzzo Basilicata Calabria Campania Emilia Romagna Friuli Venezia Giulia Lazio Liguria Lombardia Marche Molise Piemonte Puglia Sardegna Sicilia Toscana Trentino Alto Adige Umbria Valle d’Aosta Veneto Italia Agrigento Alessandria Ancona Aosta Arezzo Ascoli Piceno Asti Avellino Bari Barletta-Andria-Trani Belluno Benevento Bergamo Biella Bologna Bolzano Brescia Brindisi Cagliari Caltanissetta Campobasso Carbonia-Iglesias Caserta Catania Catanzaro Chieti Como Cosenza Cremona Crotone Cuneo Enna Fermo Ferrara Firenze Foggia Forlì-Cesena Frosinone Genova Gorizia Grosseto Imperia Isernia La Spezia L’Aquila Latina Lecce Lecco Livorno Lodi Lucca Macerata Mantova Massa-Carrara Matera Messina Milano Modena Monza e della Brianza Napoli Novara Nuoro Olbia-Tempio Oristano Padova Palermo Parma Pavia Perugia Pesaro e Urbino Pescara Piacenza Pisa Pistoia Pordenone Potenza Prato Ragusa Ravenna Reggio Calabria Reggio Emilia Rieti Rimini Roma Rovigo Salerno Medio Campidano Sassari Savona Siena Siracusa Sondrio Taranto Teramo Terni Torino Ogliastra Trapani Trento Treviso Trieste Udine Varese Venezia Verbano-Cusio-Ossola Vercelli Verona Vibo Valentia Vicenza Viterbo

YouGoNews