domenica, Giugno 13, 2021
Disponibile su Google Play
HomeMisteroPerché gli extraterrestri vorrebbero rapire gli esseri umani?

Perché gli extraterrestri vorrebbero rapire gli esseri umani?

Secondo gli economisti, se la vita intelligente altrove vuole rapire i terrestri, ci deve essere una ragione e un modello di business.

La cultura popolare ha immaginato a lungo che gli alieni esistessero e che viaggiassero sulla Terra con un obiettivo specifico in mente, uno che offra alla loro specie un vantaggio economico, culturale o di sopravvivenza. ET era un botanico venuto alla ricerca di forme vegetali.

Mi piace anomalien.com su Facebook

Per rimanere in contatto e ricevere le nostre ultime notizie

Predator, un predatore professionista, è venuto per combattere i nemici più valorosi della Terra, vale a dire Arnold Schwarzenegger, Carl Weathers e Jesse Ventura. Kal-El, alias Clark Kent, è arrivato sul pianeta blu quando i suoi genitori stavano cercando di nasconderlo dai baby killer interstellari.

Un’analisi dei fascicoli di casi alieni suggerisce che le moderne narrazioni sui rapimenti sono guidate da incentivi. I rapiti, che generalmente risiedono nelle zone rurali, vengono spesso sequestrati mentre viaggiano lungo strade appartate.

Da lì, vengono sottoposti a esperimenti, sonde, scansioni cerebrali, controllo mentale telepatico, presunti incontri sessuali e una litania di procedure mediche, il che si traduce in qualche beneficio per i rapitori alieni.

Analogamente alle loro controparti immaginarie, devono esserci principi motivanti affinché presunti alieni visitino la Terra in primo luogo. Altrimenti, qual è l’impulso economico a viaggiare per milioni di miglia attraverso la galassia, rischiando di essere sparato dal cielo da governi dal grilletto facile, solo per passare ore a sondare e scansionare innocenti terrestri?

Preso solo dal punto di vista dei sopravvissuti a tali incontri, sembrerebbe che questo modello di business non sia il modo per gestire un sindacato intergalattico, basato sul rapimento o sulla ricerca scientifica, o su ambizioni più nefaste. Se le specie aliene sono qualcosa come noi – creature con il desiderio di sopravvivere in un universo aspro e infinito – allora i loro rapporti probabilmente implicano una qualche forma di principio economico.

“Non ho pensato molto agli alieni dal punto di vista economico. E sono meno sicuro di quanto sembri che gli alieni sarebbero come noi “, afferma il professore di economia Lawrence J. White, della Stern School of Business della New York University. «Ma supponi di avere ragione. Allora sei nel mondo dell ‘”economia del crimine”. Il concetto operativo sarebbe quello di un’analisi costi-benefici. E, a sua volta, ciò richiederebbe inizialmente la specifica di un obiettivo “.

Un’analisi costi-benefici, in poche parole, è il modo in cui un’azienda valuta il proprio utilizzo della forza lavoro e della spesa per produrre i risultati più proficui. Secondo Mark L. Weinstock, professore di economia alla Pace University, è ragionevole presumere che gli imprenditori alieni sarebbero simili a noi in quanto avrebbero obiettivi per tali rapimenti.

“Una cosa che avremmo in comune, dal momento che stiamo parlando di altre specie e non di organismi immortali, è il fatto che devono operare nel tempo”, dice Weinstock. “Ciò significa che devono fare delle scelte e utilizzare le risorse in modo da dare la priorità al proprio tempo. Partiamo dal presupposto che qualsiasi tipo di extraterrestre che ha raggiunto la Terra abbia una qualche forma di razionalità nel suo processo di pensiero “.

Secondo i racconti popolari sui rapimenti, certe intenzioni economiche – o processi mentali dei rapitori alieni – sembrano essere abbastanza chiari.

Forse siamo un hobby, un intrattenimento simile alla televisione di realtà che gli alieni colpiscono e stimolano per lo sport .

“Una possibilità è che sia correlato alla ricerca. Potrebbe trattarsi di un team scientifico impegnato nello studio di specie galattiche, come la nostra “, afferma Weinstock. “Non abbiamo problemi a interferire nel ciclo di vita degli animali, come delfini, balene e tigri per capirli. Allora perché una specie aliena dovrebbe avere problemi a interferire nel nostro ciclo di vita se ci percepisce come una forma di vita inferiore? “

Un secondo vantaggio economico del rapimento degli umani potrebbe essere che fa parte di un progetto a lungo termine, in cui gli alieni stanno visitando il nostro pianeta per migliorare ulteriormente la loro società già avanzata in direzioni che non possiamo assolutamente comprendere. O forse, filosofeggia Weinstock, siamo un hobby, un intrattenimento simile alla televisione di realtà che gli alieni colpiscono e stimolano per lo sport .

“I rapimenti potrebbero comportare un beneficio definito per la razza aliena”, afferma Weinstock. “Abbiamo farmaci che testiamo sugli animali. L’argomento delle aziende farmaceutiche è che operano per un bene superiore “.

Essere la carne di laboratorio di una civiltà tecnologicamente avanzata e intellettualmente pragmatica potrebbe non essere lo scenario peggiore. Secondo il fisico nucleare Stanton T. Friedman, i benefici economici associati al rapimento potrebbero avere meno a che fare con il beneficio della società aliena e più con la prevenzione della distruzione della loro società da parte di un nemico sinistro. Vale a dire, noi.

“Ci considero una società primitiva ossessionata dalla guerra tribale”, dice Friedman. “Siamo un pianeta in cui ogni anno vengono spesi mille miliardi di dollari per la guerra militare”.

Friedman dice che è possibile che la Terra un tempo servisse da colonia per criminali extraterrestri, in modo simile a come la Georgia e l’Australia operavano come colonie penali nel XVIII secolo.

Questo ci renderebbe discendenti di quei prigionieri, una possibile spiegazione di quanto crudele la nostra società si comporta l’uno verso l’altro, secondo Friedman, l’investigatore civile originale dell’incidente di Roswell e un rinomato docente di oggetti volanti non identificati.

Forse il vantaggio economico dei rapimenti non è quello di studiarci per scopi scientifici, ma piuttosto di capirci dal punto di vista della detenzione continua.

“Siamo diventati l’epitome di una minaccia per il quartiere. Forse siamo osservati o messi in quarantena “, dice Friedman. “Ci stanno inviando un messaggio: smettila di sviluppare armi di distruzione di massa. Non lasciare che quegli idioti fuori dal loro pianeta disturbino il resto di noi. “

Indipendentemente dai vantaggi economici – studiare, sfruttare i terrestri come campioni di laboratorio o impedirci di distruggere la galassia – i metodi di rapimento cosiddetti uso di vita intelligente spesso ispirano sfiducia tra le masse.

Un punto valido è che la maggior parte dei rapimenti avvengono senza testimoni credibili, un aspetto con cui anche i rapiti sarebbero d’accordo. E secondo gli addotti, vengono rapiti da astronavi aliene, una alla volta, il che non sembra economicamente fattibile.

Non sarebbe più conveniente rapire un piccolo villaggio, una nave da crociera o un Boeing 777 che sorvola un oceano di notte? Questo è quello che molti pensavano fosse successo al volo Malaysia Airlines 370 scomparso l’8 marzo 2014.

Rapimento alieno

Non erano solo i teorici della cospirazione che ipotizzavano che gli alieni avrebbero potuto essere responsabili. Diverse organizzazioni dei media, tra cui la rivista di New York e la CNN, hanno riportato lo scenario, anche se solo come riempitivo per aiutare il ciclo di notizie di 24 ore.

Forse siamo osservati o messi in quarantena. Ci stanno inviando un messaggio. Non lasciare che quegli idioti fuori dal loro pianeta disturbino il resto di noi.

Ma anche l’economia potrebbe far luce sulla natura notturna dei rapimenti. Se la maggior parte dei rapimenti alieni avviene al buio, Weinstock dice che potrebbe essere il caso perché è il modello economicamente più efficiente.

Se gli alieni hanno rapito un aeroplano, “tutte queste persone hanno amici o famiglie che indagheranno su questa scomparsa, e all’improvviso è un grande calvario”, dice Weinstock. “Gli alieni opererebbero nel modo meno osservabile.

Altrimenti, crea loro troppi mal di testa. Preferirebbero non sopportare costi più elevati se le loro motivazioni fossero più ovvie e ben note. Una maggiore consapevolezza da parte nostra potrebbe aumentare i costi per condurre le loro missioni “.

I visitatori intelligenti potrebbero operare secondo principi economici, sebbene una filosofia completamente estranea alla nostra comprensione. I loro principi si basano invece su una società molto più avanzata della nostra. Allo stesso modo in cui speriamo un giorno di estrarre asteroidi per applicazioni commerciali, Weinstock ritiene che la tecnologia aliena sia così progressiva che costa pochissimo viaggiare sulla Terra.

“Stiamo speculando in base alla nostra prospettiva culturale”, afferma Weinstock. “È possibile che utilizzino modalità di trasporto non lineari, che potrebbero comportare l’uso di strutture spaziali, wormhole, che rendono i viaggi molto più efficienti”.

“Potrebbe non essere più un grosso problema che volare da New York a Londra in poche ore”, ipotizza Friedman. “Sarebbe stato incredibile 120 anni fa. La stazione spaziale orbita intorno alla Terra ogni 92 minuti. La nave di Magellano impiegò tre anni nel 1523. Le portaerei a propulsione nucleare possono operare per 18 anni senza fare rifornimento “.

Potrebbe non esserci una ragione per cui le forme di vita intelligenti ci osservano. Friedman crede che non siamo osservati da una singola entità, ma piuttosto da decine di extraterrestri che operano a nostra insaputa.

“Penso che ci siano un sacco di civiltà nel quartiere locale che inviano carichi di veicoli per visitare, studiare, distruggere, divertirsi”, dice Friedman.

C’è un pensiero. Forse le forme di vita intelligenti vengono qui non per studiarci o metterci in quarantena, ma per andare in vacanza, rilassarsi e divertirsi. Forse il vantaggio economico è simile alle nostre inclinazioni peccaminose: ciò che accade sulla Terra, rimane sulla Terra.

Di Jon Methven (Jon è l’autore dei romanzi This Is Your Captain Speaking (2012) e Strange Boat (aprile 2016)), fonte: themorningnews.org

Covid Abruzzo Basilicata Calabria Campania Emilia Romagna Friuli Venezia Giulia Lazio Liguria Lombardia Marche Molise Piemonte Puglia Sardegna Sicilia Toscana Trentino Alto Adige Umbria Valle d’Aosta Veneto Italia Agrigento Alessandria Ancona Aosta Arezzo Ascoli Piceno Asti Avellino Bari Barletta-Andria-Trani Belluno Benevento Bergamo Biella Bologna Bolzano Brescia Brindisi Cagliari Caltanissetta Campobasso Carbonia-Iglesias Caserta Catania Catanzaro Chieti Como Cosenza Cremona Crotone Cuneo Enna Fermo Ferrara Firenze Foggia Forlì-Cesena Frosinone Genova Gorizia Grosseto Imperia Isernia La Spezia L’Aquila Latina Lecce Lecco Livorno Lodi Lucca Macerata Mantova Massa-Carrara Matera Messina Milano Modena Monza e della Brianza Napoli Novara Nuoro Olbia-Tempio Oristano Padova Palermo Parma Pavia Perugia Pesaro e Urbino Pescara Piacenza Pisa Pistoia Pordenone Potenza Prato Ragusa Ravenna Reggio Calabria Reggio Emilia Rieti Rimini Roma Rovigo Salerno Medio Campidano Sassari Savona Siena Siracusa Sondrio Taranto Teramo Terni Torino Ogliastra Trapani Trento Treviso Trieste Udine Varese Venezia Verbano-Cusio-Ossola Vercelli Verona Vibo Valentia Vicenza Viterbo

YouGoNews