lunedì, Giugno 14, 2021
Disponibile su Google Play
HomeGossipAborto spontaneo, perché non basta dire: «Provateci di nuovo»

Aborto spontaneo, perché non basta dire: «Provateci di nuovo»

Sono 23 milioni le gravidanze che finiscono con un aborto spontaneo nel mondo. È il 15% del totale secondo la rivista Lancet che racconta in un articolo il dopo, la mancanza di sostegni per le coppie che perdono un figlio. Sono tre gli studi che segnalano quanto sia «inconsistente e male organizzato» il supporto alle donne e alle coppie dopo l’interruzione della gravidanza. È poco di più del dire loro: «Provate di nuovo».

Il 2% delle donne ha avuto due aborti spontanei come è successo a Zara Phillips, nipote della regina Elisabetta, meno dell’1% ne ha avuti tre o più.

Sono tante le donne famose ad aver raccontato le loro esperienze: da Michelle Obama a Chrissy Teigen per arrivare a Meghan Markle.

Secondo gli autori degli studi serve un sistema per riconoscere meglio le necessità delle persone dopo un aborto e fornire loro sostegno fisico e mentale. «Molte donne non ricevono alcun supporto emotivo e nemmeno alcuna spiegazione, solo l’indicazione di provarci ancora» ha spiegato alla Cnn Siobhan Quenby, docente di ostetricia all’università britannica di Warwick e uno dei 31 esperti chiamati a partecipare alla ricerca.

Gli studi raccontano di stereotipi e fraintendimenti sul tema, a partire dalla ricerca di una motivazione che porta tante donne a passare di medico in medico, di clinica in clinica, spesso ricevendo indicazioni e consigli contrastanti fra loro. Le ricerche spiega che c’è una minimizzazione dell’aborto spontaneo. «C’è un’accettazione silenziosa quando invece ci si dovrebbe indignare per la mancanza di progresso medico in questo settore».

Il silenzio contribuisce alla devastazione che colpisce coppie e famiglie per questo i ricercatori propongono un sistema universale di aiuto. Dopo un primo aborto le donne dovrebbero ricevere una valutazione fisica e psicologica e dovrebbero avere un sistema di supporto per le future gravidanze. Nel caso di una seconda interruzione dovrebbe esserci un appuntamento in una clinica dedicata con analisi del sangue e test sulla funzione della tiroide, con un approfondimento sui fattori di rischio. Dovrebbero esserci maggiori controlli se arriva una seconda gravidanza. Al terzo caso dovrebbero esserci test genetici.

Le donne tendono a farsi carico di tutto, lo sentono come una sconfitta, ma è il risultato di una scarsa informazione sull’argomento. «Non è un tema nascosto, come viene tenuta una malattia, piuttosto è non raccontato» ha spiegato Giovanni Battista Nardelli Direttore della clinica ginecologica e ostetrica dell’Università di Padova. «Si parla sempre delle donne, ma le donne partecipano per il 50%, l’altra metà non dipende da loro. È l’assemblaggio di due patrimoni genetici che si può pilotare. Non si può assegnare una colpa come in un processo perché non è così che si risolve il problema».

LEGGI ANCHE

Aborto spontaneo e quel doloroso vagare tra gli ospedali

LEGGI ANCHE

Meghan Markle: «Ho avuto un aborto spontaneo, perdere un figlio è un dolore insopportabile»

LEGGI ANCHE

Aborto spontaneo, non solo Michelle Obama: finisce così una gravidanza su quattro

LEGGI ANCHE

Zara Phillips e il dolore di due aborti: «Anche i papà soffrono»

LEGGI ANCHE

Chrissy Teigen: «Tutti dovrebbero poter accedere economicamente agli aiuti per la fertilità»

LEGGI ANCHE

Meghan Markle e l’aborto: «Era il momento giusto per parlarne»

LEGGI ANCHE

Cartelli a scuola: «Ho pianto, ma l’aborto è una scelta non una vergogna»

LEGGI ANCHE

Consiglio d’Europa: in Italia è ancora troppo difficile abortire

LEGGI ANCHE

50 anni di pillola in Italia, ma ancora manca l’educazione sessuale nelle scuole

Covid Abruzzo Basilicata Calabria Campania Emilia Romagna Friuli Venezia Giulia Lazio Liguria Lombardia Marche Molise Piemonte Puglia Sardegna Sicilia Toscana Trentino Alto Adige Umbria Valle d’Aosta Veneto Italia Agrigento Alessandria Ancona Aosta Arezzo Ascoli Piceno Asti Avellino Bari Barletta-Andria-Trani Belluno Benevento Bergamo Biella Bologna Bolzano Brescia Brindisi Cagliari Caltanissetta Campobasso Carbonia-Iglesias Caserta Catania Catanzaro Chieti Como Cosenza Cremona Crotone Cuneo Enna Fermo Ferrara Firenze Foggia Forlì-Cesena Frosinone Genova Gorizia Grosseto Imperia Isernia La Spezia L’Aquila Latina Lecce Lecco Livorno Lodi Lucca Macerata Mantova Massa-Carrara Matera Messina Milano Modena Monza e della Brianza Napoli Novara Nuoro Olbia-Tempio Oristano Padova Palermo Parma Pavia Perugia Pesaro e Urbino Pescara Piacenza Pisa Pistoia Pordenone Potenza Prato Ragusa Ravenna Reggio Calabria Reggio Emilia Rieti Rimini Roma Rovigo Salerno Medio Campidano Sassari Savona Siena Siracusa Sondrio Taranto Teramo Terni Torino Ogliastra Trapani Trento Treviso Trieste Udine Varese Venezia Verbano-Cusio-Ossola Vercelli Verona Vibo Valentia Vicenza Viterbo

YouGoNews