lunedì, Giugno 14, 2021
Disponibile su Google Play
HomeNotizieLe Borse di oggi, 27 aprile. Listini incerti tra ripartenze e timori...

Le Borse di oggi, 27 aprile. Listini incerti tra ripartenze e timori sui contagi

MILANO – I listini europei chiudono deboli con gli investitori che guardano da un lato con ottimismo alle riaperture e dell’altro con preoccupazione all’andamento dei contagi nel mondo e in particolare alla drammatica situazione in India, dove soltanto ieri si sono registrati oltre 300 mila nuovi casi. Milano cede lo 0,17% finale, Londra lo 0,28%, Francoforte arretra dello 0,19% e Parigi dello 0,03%.

Borse, la corsa record dei listini: i mercati alla prova di Biden, bolle e Covid

di

Mario Platero

26 Aprile 2021

Poco movimentate le Borse anche sulla sponda asiatica, con Tokyo che ha concluso gli scambi a -0,46%, nonostante un lieve miglioramento delle stime delle stime sul Pil nel periodo 2020/2021 da parte della Bank of Japan. Sulla sponda nipponica è pesante l’impatto del crac Archegos sui conti di Nomura: il gruppo finanziario  ha registrato una perdita una tantum di 245,7 miliardi di yen, circa 2,3 miliardi di dollari, nel suo anno fiscale 2020/21, attribuendo le perdite a un “cliente americano” che non viene nominato e prevedendo un’ulteriore perdita di circa 570 milioni di dollari nel nuovo fiscale 2021/22. Anche Ubs ha dato i suoi conti, impattati dalla vicenda del fondo americano ma comunque con utili in crescita.

Deboli anche gli indici a Wall Street, in attesa della riunione della Federal Reserve che si chiude domani: il Dow Jones è invariato a 33.982,82 punti, il Nasdaq perde lo 0,34% a 14.090,21 punti mentre lo S&P 500 sale dello 0,03% a 4.186,57 punti.. In flessione Tesla, all’indomani della pubblicazione dei conti.

Ubs regge l’urto del crac Archegos: utile in crescita nel primo trimestre

27 Aprile 2021

L’euro chiude poco mosso sotto 1,21 dollari, in attesa della riunione della Fed. La moneta europea passa di mano a 1,2080 dollari e 131,07 yen. Dollaro/yen sale a 108,50. Leggero rialzo per lo spread tra Btp e Bund tedeschi che sale da 105 a 108 punti base.

Tra i dati macroeconomici l’Istat registra in Italia un miglioramento dell’indice di fiducia di cittadini e imprese. Il primo sale da da 100,9 a 102,3 il secondo cresce da 94,2 a 97,3. Il dato relativo alle aziende aumenta per il quinto mese consecutivo, anche se livello raggiunto è ancora leggermente inferiore a quello precedente l’emergenza sanitaria. Sempre l’Istituto di statistica aggiorna a marzo 2021 il conto dell bilancia commerciale con i paesi extra Ue che segna un avanzo pari a 4,797 miliardi (+5,073 miliardi a marzo 2020).

In attesa della riunione Opec+ di questa settimana i prezzi del petrolio sono in aumento. Il Wti del texas avanza dell’1,02% a 62,54 dollari mentre il Brent del Mare del Nord sale dell’1,04% a 66,33 dollari.

Covid Abruzzo Basilicata Calabria Campania Emilia Romagna Friuli Venezia Giulia Lazio Liguria Lombardia Marche Molise Piemonte Puglia Sardegna Sicilia Toscana Trentino Alto Adige Umbria Valle d’Aosta Veneto Italia Agrigento Alessandria Ancona Aosta Arezzo Ascoli Piceno Asti Avellino Bari Barletta-Andria-Trani Belluno Benevento Bergamo Biella Bologna Bolzano Brescia Brindisi Cagliari Caltanissetta Campobasso Carbonia-Iglesias Caserta Catania Catanzaro Chieti Como Cosenza Cremona Crotone Cuneo Enna Fermo Ferrara Firenze Foggia Forlì-Cesena Frosinone Genova Gorizia Grosseto Imperia Isernia La Spezia L’Aquila Latina Lecce Lecco Livorno Lodi Lucca Macerata Mantova Massa-Carrara Matera Messina Milano Modena Monza e della Brianza Napoli Novara Nuoro Olbia-Tempio Oristano Padova Palermo Parma Pavia Perugia Pesaro e Urbino Pescara Piacenza Pisa Pistoia Pordenone Potenza Prato Ragusa Ravenna Reggio Calabria Reggio Emilia Rieti Rimini Roma Rovigo Salerno Medio Campidano Sassari Savona Siena Siracusa Sondrio Taranto Teramo Terni Torino Ogliastra Trapani Trento Treviso Trieste Udine Varese Venezia Verbano-Cusio-Ossola Vercelli Verona Vibo Valentia Vicenza Viterbo

YouGoNews