venerdì, Giugno 18, 2021
Disponibile su Google Play
HomeMisteroIl giorno in cui l'astronauta dell'Apollo ammette che "la minaccia aliena è...

Il giorno in cui l’astronauta dell’Apollo ammette che “la minaccia aliena è reale”

Il dottor Edgar Mitchell, il sesto uomo a camminare sulla Luna durante il progetto Apollo, nel 2008 è apparso in un programma radiofonico del Regno Unito in cui affermava che gli alieni sono reali e che le persone alla NASA lo sanno da molti anni.

Radio DJ, Nick Margerisson, di Kerrang! Radio, non poteva credere alle sue orecchie mentre Mitchell discuteva apertamente l’argomento nel suo programma radiofonico.

Mi piace anomalien.com su Facebook

Per rimanere in contatto e ricevere le nostre ultime notizie

Ecco la trascrizione completa dello spettacolo . Trasmesso su: The Night Before con Nick Margerrison, Kerrang! Radio, 22/07/2008 23:00 GMT

Nick Margerrison: Credi nella vita su altri pianeti?

Dr Mitchell: Oh sì, non ci sono molte domande, ma c’è vita in tutto l’universo, non siamo affatto soli nell’universo

N – Sei convinto che non siamo soli nell’Universo?

DM – Oh, so per certo che non siamo soli nell’Universo. Ora siamo stati in grado di identificare con certezza dove sono gli altri pianeti? No, non l’abbiamo fatto. Certamente non nel nostro sistema solare. Ma ora hanno identificato un bel numero di altri pianeti che molto probabilmente potrebbero essere pianeti portatori di vita. E ho avuto il privilegio di partecipare al fatto che siamo stati visitati su questo pianeta e il fenomeno UFO è reale sebbene sia stato coperto dai governi per un periodo piuttosto lungo.

N – Woah. Aspetta un minuto, questo è grande. Woah tutto questo è un vero shock per me.

DM – Beh, mi dispiace se non hai letto i giornali di recente, sta iniziando ad aprirsi un bel po ‘.

N – Beh, queste sono molte informazioni da prendere in considerazione. Ho sentito pazzi pazzi di UFO dirmi questo genere di cose prima d’ora, non ho mai avuto il dottor Ed Mitchell – il sesto uomo a camminare sulla luna – uno scienziato rispettato a pieno titolo mi ha annunciato che siamo stati visitati da alieni da altri pianeti e sono sicuramente là fuori – non c’è da discuterne?

DM – Beh, avresti dovuto parlarmi e te lo avrei detto prima

N – Quindi credi all’intero affare

DM – Ci sono più sciocchezze là fuori su questo che conoscenza reale – ma è un fenomeno reale e ce ne sono parecchi – è stato ben nascosto da tutti i nostri governi negli ultimi 60 anni circa, ma lentamente è trapelato e alcuni di noi hanno avuto il privilegio di essere stati informati su alcuni di essi. Mi è capitato di essere cresciuto a Roswell, nel New Mexico, dove presumibilmente si è verificato l’incidente di Roswell del 1947 e sono abbastanza informato su lì da quando sono cresciuto lì, ma ho anche fatto parte di circoli militari e circoli di intelligence che sanno sotto i cerchi di ciò che è stato a conoscenza del pubblico che – sì, siamo stati visitati.

N – Hai detto sul serio? Non stai per andartene, ti stavo prendendo in giro, non è vero? Mi chiedevo se mi fossi imbattuto nell’umorismo degli astronauti e tra un paio di minuti te ne andrai io ti stavo prendendo in giro

DM – No, non lo dico.

N – Wow. Quindi sei stato informato del fatto che siamo stati visitati?

DM – Ben informato è una parola per questo. Sono stato coinvolto in gran parte di questo lavoro – ora non è il mio lavoro principale, non è il mio interesse principale, ma sono stato profondamente coinvolto in alcuni comitati e alcuni programmi di ricerca con scienziati molto credibili e persone dell’intelligence che conoscono la vera storia interna e Non esito a parlarne.

N – Qual è la vera storia interna?

DM – Beh, te l’ho appena detto, siamo stati visitati

N – Quindi siamo in contatto regolare o è stato un incidente occasionale?

DM – Ci sono parecchi contatti in corso. Non posso dirtelo perché non conosco tutti i dettagli interni perché questo non è il mio interesse principale ma il fatto è che siamo stati visitati, l’incidente di Roswell era reale e una serie di altri contatti sono stati reali e continui . È abbastanza noto a quelli di noi che sono stati informati e si sono avvicinati all’argomento.

N – Allora perché viene insabbiato? Perché non è mainstream?

DM – La ragione di ciò risale ai principali incidenti che hanno iniziato a verificarsi dopo la seconda guerra mondiale quando almeno negli Stati Uniti – non posso parlare per i governi europei o sudamericani – che hanno tutti recentemente iniziato ad aprirsi i loro file e questo sta iniziando ad aprirsi. Guarda Internet o alcuni giornali internazionali e inizi a far uscire le storie ora

N – Ho avuto persone nello show che mi dicevano che i governi si stanno avvicinando alla divulgazione per dire che è così. Pensa che quest’anno ci sarà un’effettiva divulgazione?

DM – Non so se sarà quest’anno negli Stati Uniti. Ma certamente l’abbiamo già avuto negli ultimi anni dal governo belga, dal governo francese, dal governo brasiliano, dal governo messicano. Hanno aperto i loro file e, ammettiamolo, li avevano.

N – Pensi che ci stiamo avvicinando al Regno Unito per ammetterlo?

DM – Beh, non posso dire quanto velocemente accadrà ma sicuramente la consapevolezza del pubblico sta aumentando, l’accettazione da parte del pubblico sta aumentando. I tentativi di insabbiamento sembrano diminuire, penso che ci stiamo dirigendo verso una vera divulgazione e ci sono alcune organizzazioni molto serie che si stanno muovendo in quella direzione.

N – Quale pensi che sarà l’impatto sul mondo quando finalmente sarà diffusa la notizia che ci sono esseri alieni che vivono al di fuori di questo pianeta?

DM – Certamente negli Stati Uniti ben oltre il 70% delle persone ora lo accetta come un dato di fatto. Non conoscono tutta la storia corretta ma accettano il fatto che ci siano visite. Ci sono sempre UFO nel cielo che è molto probabile che siano astronavi aliene. Ora non tutti lo sono – sospetto che alcuni di loro siano coltivati ​​in casa. Ho il sospetto che negli ultimi 60 anni o giù di lì ci sia stato un po ‘di retroingegneria e la creazione di questo tipo di attrezzatura che non è così sofisticato – ancora – come quello che hanno i visitatori apparenti

N – In quanto parte di te che lo sai e che lo diventi pubblico, sei preoccupato per la tua sicurezza?

DM – Penso che quei giorni siano finiti. Quella era una preoccupazione tra le persone all’interno, ma non penso che stiano più buttando giù nessuno per questo, o facendo loro cose drastiche

N – Qual è secondo te l’intento degli alieni? È ostile o pacifico?

DM – Non è ostile. È abbastanza ovvio che se fosse stato ostile saremmo già spariti.

N – Davvero?

DM – Avremmo potuto esserlo. Non avevamo alcuna difesa se questo era il loro vero intento

N – Che aspetto hanno?

DM – Hai visto alcune foto. Le immagini che conosco sono piccole persone che ci sembrano strane per quanto ne so dai miei contatti che hanno avuto contatti – sembra piuttosto accurato

N – Pensi che altre persone coinvolte negli sbarchi sulla luna lo sappiano?

DM – Alcuni lo fanno, ma ancora una volta è come le altre persone, se sei abbastanza interessato da approfondire e vuoi saperne di più, puoi saperlo.

N – Questa è stata facilmente una delle conversazioni più significative della mia vita, incredibile. Voglio ringraziarti per esserti unito a noi, wow che conversazione incredibile

DM – Sono contento che ti sia piaciuto.

Edgar Mitchell ci ha raccontato tutto questo nel 2008. Poi, i funzionari della NASA, tuttavia, si sono affrettati a minimizzare i commenti.

In una dichiarazione, un portavoce ha detto: “La NASA non tiene traccia degli UFO. La NASA non è coinvolta in alcun tipo di copertura sulla vita aliena su questo pianeta o in qualsiasi parte dell’universo.

“Il dottor Mitchell è un grande americano, ma non condividiamo le sue opinioni su questo tema.”

Ma cosa vediamo adesso? A poco a poco il fenomeno UFO diventa reale ei legislatori chiedono risposte dalle agenzie di intelligence statunitensi e dal DoD sulla potenziale esistenza degli UFO.

Mitchell espresse pubblicamente la sua opinione di essere “sicuro al 90% che molte delle migliaia di oggetti volanti non identificati, o UFO, registrati dagli anni ’40, appartengano a visitatori di altri pianeti”.

Ha offerto la sua opinione che le prove di tale contatto “alieno” erano “molto forti” e “classificate” dai governi, che stavano coprendo le visite e l’esistenza dei corpi di esseri alieni in luoghi come Roswell, nel New Mexico.

Più tardi, nel 2015, Mitchell ha dichiarato in un’intervista al Daily Mirror che gli extraterrestri “avevano tentato di impedirci di andare in guerra [with Russia] e aiuta a creare la pace sulla Terra “.

Ha anche detto che “White Sands era un banco di prova per le armi atomiche, ed è quello a cui gli extraterrestri erano interessati. Volevano sapere delle nostre capacità militari”.

Mitchell è morto sotto cure ospedaliere a West Palm Beach, in Florida, all’età di 85 anni, il 4 febbraio 2016, alla vigilia del 45 ° anniversario del suo sbarco sulla Luna.

Covid Abruzzo Basilicata Calabria Campania Emilia Romagna Friuli Venezia Giulia Lazio Liguria Lombardia Marche Molise Piemonte Puglia Sardegna Sicilia Toscana Trentino Alto Adige Umbria Valle d’Aosta Veneto Italia Agrigento Alessandria Ancona Aosta Arezzo Ascoli Piceno Asti Avellino Bari Barletta-Andria-Trani Belluno Benevento Bergamo Biella Bologna Bolzano Brescia Brindisi Cagliari Caltanissetta Campobasso Carbonia-Iglesias Caserta Catania Catanzaro Chieti Como Cosenza Cremona Crotone Cuneo Enna Fermo Ferrara Firenze Foggia Forlì-Cesena Frosinone Genova Gorizia Grosseto Imperia Isernia La Spezia L’Aquila Latina Lecce Lecco Livorno Lodi Lucca Macerata Mantova Massa-Carrara Matera Messina Milano Modena Monza e della Brianza Napoli Novara Nuoro Olbia-Tempio Oristano Padova Palermo Parma Pavia Perugia Pesaro e Urbino Pescara Piacenza Pisa Pistoia Pordenone Potenza Prato Ragusa Ravenna Reggio Calabria Reggio Emilia Rieti Rimini Roma Rovigo Salerno Medio Campidano Sassari Savona Siena Siracusa Sondrio Taranto Teramo Terni Torino Ogliastra Trapani Trento Treviso Trieste Udine Varese Venezia Verbano-Cusio-Ossola Vercelli Verona Vibo Valentia Vicenza Viterbo

YouGoNews