lunedì, Giugno 14, 2021
Disponibile su Google Play
HomeCulturaa rischio anche la salute del cuore

a rischio anche la salute del cuore

Grasso addominale: a rischio anche la salute del cuore

Il grasso addominale mette a rischio la salute del cuore, e anche chi non è obeso deve fare attenzione: scopri come proteggere la tua salute

Essere in sovrappeso o obesi comporta numerosi rischi per la nostra salute. In particolar modo, il grasso addominale (noto anche come “grasso viscerale“) mette in pericolo il benessere del nostro cuore. A confermarlo sono i membri della American Heart Association, autori di un articolo pubblicato sulla rivista Circulation.

Gli esperti spiegano che le persone con obesità addominale e grasso in eccesso intorno alla zona centrale del corpo e agli organi, corrono un rischio maggiore di soffrire di malattie cardiache.

Il rischio rimane elevato anche per chi ha un indice di massa corporea sano. L’obesità può essere considerata a tutti gli effetti un indicatore di rischio di malattie cardiovascolari. Per questa ragione, gli esperti raccomandano di valutare sia l’IMC che la circonferenza vita e il rapporto vita-fianchi (anche nelle persone con un peso sano), per poter prevedere l’eventuale pericolo di sviluppare delle malattie del cuore.

Queste informazioni sono importanti, perché l’epidemia di obesità contribuisce in modo significativo al carico globale delle malattie cardiovascolari e di numerose condizioni di salute croniche,

spiegano i membri della American Heart Association, aggiungendo che l’obesità addominale mette a rischio anche la salute del fegato, aumentando il pericolo di sviluppare patologie gravi come la steatosi epatica non alcolica.

Come ridurre il grasso addominale

Per ridurre i rischi e proteggere la propria salute, è dunque fondamentale adottare dei comportamenti sani. Per perdere peso in modo sano e duraturo, e proteggere quindi il proprio cuore, bisognerà seguire un’alimentazione sana ed equilibrata. Bisognerà inoltre svolgere della regolare attività fisica (in particolar modo quella aerobica, che sembra essere la più efficace per ridurre l’obesità addominale). I consueti 150 minuti di sport a settimana saranno sufficienti per migliorare la salute cardiaca.

Inoltre, nei casi più gravi, anche la chirurgia bariatrica per il trattamento della perdita di peso può offrire importanti benefici, permettendo di ridurre il rischio di soffrire di malattie coronariche.

Riuscire a guarire dall’obesità, e – ancor meglio – prevenire il problema attraverso comportamenti sani, è di fondamentale importanza, soprattutto in un momento storico in cui sempre più giovani e adolescenti in tutto il mondo vanno incontro a questa condizione.

via | ScienceDaily
Foto di Bruno /Germany da Pixabay

Covid Abruzzo Basilicata Calabria Campania Emilia Romagna Friuli Venezia Giulia Lazio Liguria Lombardia Marche Molise Piemonte Puglia Sardegna Sicilia Toscana Trentino Alto Adige Umbria Valle d’Aosta Veneto Italia Agrigento Alessandria Ancona Aosta Arezzo Ascoli Piceno Asti Avellino Bari Barletta-Andria-Trani Belluno Benevento Bergamo Biella Bologna Bolzano Brescia Brindisi Cagliari Caltanissetta Campobasso Carbonia-Iglesias Caserta Catania Catanzaro Chieti Como Cosenza Cremona Crotone Cuneo Enna Fermo Ferrara Firenze Foggia Forlì-Cesena Frosinone Genova Gorizia Grosseto Imperia Isernia La Spezia L’Aquila Latina Lecce Lecco Livorno Lodi Lucca Macerata Mantova Massa-Carrara Matera Messina Milano Modena Monza e della Brianza Napoli Novara Nuoro Olbia-Tempio Oristano Padova Palermo Parma Pavia Perugia Pesaro e Urbino Pescara Piacenza Pisa Pistoia Pordenone Potenza Prato Ragusa Ravenna Reggio Calabria Reggio Emilia Rieti Rimini Roma Rovigo Salerno Medio Campidano Sassari Savona Siena Siracusa Sondrio Taranto Teramo Terni Torino Ogliastra Trapani Trento Treviso Trieste Udine Varese Venezia Verbano-Cusio-Ossola Vercelli Verona Vibo Valentia Vicenza Viterbo

YouGoNews