domenica, Giugno 13, 2021
Disponibile su Google Play
HomeNotizieGioielli ricavati dai vecchi cellulari. Gli studenti orafi del Politecnico di Milano

Gioielli ricavati dai vecchi cellulari. Gli studenti orafi del Politecnico di Milano

ROMA – Se questi anelli in oro e argento vi piacciono, sappiate che arrivano dal vostro vecchio cellulare. Superato nella tecnologia, ormai brutto e pesante, il vostro smartphone non è certo un oggetto da buttare. Resta una miniera di cose utili.

Sì, una miniera. Perché al suo interno conserva preziose materie prime come l’oro e l’argento, che bisogna solo imparare ad estrarre e poi a modellare. Gli studenti del Politecnico di Milano (Dipartimento di Ingegneria gestionale, Laboratorio Industry 4.0) ci sono riusciti.

Il loro progetto – Horizon 2020 Fenix, finanziato dall’Unione europea – ha molti meriti. E’ ambientalista. Incarna un esempio di economia circolare, quella che recupera e non distrugge. Impegna infine più aziende alleate tra loro e tecnologie d’avanguardia, come la stampa in 3D indispensabile a realizzare anelli, orecchini, bracciali, pendenti. Dal cellulare, ecco perfino i gemelli per le camicie.

A  40 mesi dalla nascita del progetto, che sta per concludersi, l’ingegner Paolo Rosa del Politecnico di Milano ricorda con orgoglio che imprese di più Nazioni si sono raccolte in un consorzio e che i risultati dei nostri studenti sono citati dall’Innovation Radar. E’ il portale europeo che segnala i migliori progetti di ricerca innovativa finanziati dall’Ue.

La lavorazione sui cellulari 

Primo passo: dissaldare i componenti elettronici. Gli studenti del Politecnico di Milano hanno messo in campo dei robot aiutanti (collaborative-robot) che – grazie a flussi calibrati di aria calda – hanno sciolto i  componenti dello smartphone senza alterarne le caratteristiche chimiche.

A questo punto sono entrate in gioco le altre realtà europee della filiera circolare. L’Università dell’Aquila ha ricevuto le schede elettroniche disassemblate dal Politecnico di Milano, e ha recuperato i materiali puri come oro, argento, platino, rame e stagno.

La MBN Nanomaterialia Spa di Treviso ha trasformato questi materiali in polveri metalliche e in frammenti adatti alla stampa 3D. In linea con lo spirito europeo, il progetto ha poi chiamato dentro due aziende greche (I3DU e 3DHUB) che realizzano materialmente i gioielli e il centro di ricerca Fundaciò CIM di Barcellona, in un ruolo di controllo qualità.

Bracciali con oro e argento dagli smartphone 

Dice ancora Paolo Rosa: “L’auspicio è che, al termine del progetto, i modelli di business di Fenix siano fatti propri soggetti esterni, capaci di promuovere la creazione di nuove filiere circolari”. Su oltre 44,7 milioni di tonnellate di rifiuti elettronici nel mondo, soltanto il 20% è stato riciclato.

Eppure l’uccello mitologico Fenice, e il progetto Fenix di Milano, ci insegnano che tutto può rinascere dalle sue stesse ceneri.

a.fontanarosa@repubblica.it

Covid Abruzzo Basilicata Calabria Campania Emilia Romagna Friuli Venezia Giulia Lazio Liguria Lombardia Marche Molise Piemonte Puglia Sardegna Sicilia Toscana Trentino Alto Adige Umbria Valle d’Aosta Veneto Italia Agrigento Alessandria Ancona Aosta Arezzo Ascoli Piceno Asti Avellino Bari Barletta-Andria-Trani Belluno Benevento Bergamo Biella Bologna Bolzano Brescia Brindisi Cagliari Caltanissetta Campobasso Carbonia-Iglesias Caserta Catania Catanzaro Chieti Como Cosenza Cremona Crotone Cuneo Enna Fermo Ferrara Firenze Foggia Forlì-Cesena Frosinone Genova Gorizia Grosseto Imperia Isernia La Spezia L’Aquila Latina Lecce Lecco Livorno Lodi Lucca Macerata Mantova Massa-Carrara Matera Messina Milano Modena Monza e della Brianza Napoli Novara Nuoro Olbia-Tempio Oristano Padova Palermo Parma Pavia Perugia Pesaro e Urbino Pescara Piacenza Pisa Pistoia Pordenone Potenza Prato Ragusa Ravenna Reggio Calabria Reggio Emilia Rieti Rimini Roma Rovigo Salerno Medio Campidano Sassari Savona Siena Siracusa Sondrio Taranto Teramo Terni Torino Ogliastra Trapani Trento Treviso Trieste Udine Varese Venezia Verbano-Cusio-Ossola Vercelli Verona Vibo Valentia Vicenza Viterbo

YouGoNews