lunedì, Giugno 14, 2021
Disponibile su Google Play
HomeCulturaFra le cause del melanoma ci sono anche gli erbicidi

Fra le cause del melanoma ci sono anche gli erbicidi

Fra le cause del melanoma ci sono anche gli erbicidi

Fra le possibili cause del melanoma rientrano anche gli erbicidi: ecco chi corre maggiori rischi secondo un nuovo studio

Fra le possibili cause del melanoma potrebbe esservi anche l’utilizzo degli erbicidi. A suggerirlo è un nuovo studio condotto dall’Intergruppo Melanoma Italiano (IMI) su un campione di più di 180.000 persone, dal quale è emerso che esiste un legame fra l’utilizzo di erbicidi e una maggiore incidenza del melanoma, indipendentemente dal tipo di esposizione.

Ciò significa che a correre un maggior rischio di sviluppare il melanoma potrebbero essere sia le persone che si espongono a tali sostanze per lavoro (ad esempio agricoltori e vivaisti), sia chi pratica il giardinaggio come hobby.

Ma come e per quale motivo è stata condotta questa ricerca? Gli autori dello studio sanno bene che alcune sostanze, come i pesticidi ad esempio, sono connessi a un maggior pericolo di insorgenza di diverse forme di tumori (ad esempio il tumore del sangue, del colon e il cancro alla prostata). Per questo motivo, hanno voluto esaminare il possibile collegamento fra il melanoma e l’esposizione a pesticidi ed erbicidi, cercando di individuare quelli più pericolosi per la salute.

Cause del melanoma: pericolo maggiore a causa degli erbicidi

Dopo aver esaminato tutte le ricerche condotte sull’argomento fino al 2018, gli autori sono stati in grado di tirare le somme. Dallo studio è emerso che esiste effettivamente una correlazione fra l’uso di erbicidi (di qualsiasi tipo) e l’incidenza del melanoma.

A conti fatti, chi usava erbicidi correva infatti un rischio maggiore dell’85% rispetto a chi invece non li usava. Gli autori sottolineano l’importanza di approfondire tali risultati attraverso nuove ricerche:

Sono necessari ulteriori studi che possano chiarire la correlazione tra fattori ambientali e alcune sostanze chimiche in relazione all’aumento dell’incidenza del melanoma.

Nel frattempo, potrebbe essere importante organizzare dei programmi di prevenzione e d’informazione, e adottare una più consapevole regolamentazione in merito all’uso di queste particolari sostanze.

via | Askanews
Foto di zefe wu da Pixabay

Covid Abruzzo Basilicata Calabria Campania Emilia Romagna Friuli Venezia Giulia Lazio Liguria Lombardia Marche Molise Piemonte Puglia Sardegna Sicilia Toscana Trentino Alto Adige Umbria Valle d’Aosta Veneto Italia Agrigento Alessandria Ancona Aosta Arezzo Ascoli Piceno Asti Avellino Bari Barletta-Andria-Trani Belluno Benevento Bergamo Biella Bologna Bolzano Brescia Brindisi Cagliari Caltanissetta Campobasso Carbonia-Iglesias Caserta Catania Catanzaro Chieti Como Cosenza Cremona Crotone Cuneo Enna Fermo Ferrara Firenze Foggia Forlì-Cesena Frosinone Genova Gorizia Grosseto Imperia Isernia La Spezia L’Aquila Latina Lecce Lecco Livorno Lodi Lucca Macerata Mantova Massa-Carrara Matera Messina Milano Modena Monza e della Brianza Napoli Novara Nuoro Olbia-Tempio Oristano Padova Palermo Parma Pavia Perugia Pesaro e Urbino Pescara Piacenza Pisa Pistoia Pordenone Potenza Prato Ragusa Ravenna Reggio Calabria Reggio Emilia Rieti Rimini Roma Rovigo Salerno Medio Campidano Sassari Savona Siena Siracusa Sondrio Taranto Teramo Terni Torino Ogliastra Trapani Trento Treviso Trieste Udine Varese Venezia Verbano-Cusio-Ossola Vercelli Verona Vibo Valentia Vicenza Viterbo

YouGoNews