lunedì, Giugno 21, 2021
Disponibile su Google Play
HomeGossipAddio a Milva, la «Rossa» della musica italiana

Addio a Milva, la «Rossa» della musica italiana

È morta Milva: Ilva Maria Biolcati. La «Rossa» della musica italiana aveva 82 anni e si è spenta nella sua abitazione di Milano: accanto a lei, la figlia, Martina Corgnati, critica d’arte e la segretaria Edith. La storica voce della musica italiana, indimenticabile chioma rossa era malata da tempo.

Lei stessa, nel 2010, dopo aver pubblicato il terzo album Non conosco nessun Patrizio, prodotto per lei da Franco Battiato, aveva raccontato sui social quello che stava vivendo: «Dopo cinquantadue anni di ininterrotta attività, migliaia di concerti e spettacoli teatrali sui palcoscenici di una buona metà del pianeta, dopo un centinaio di album incisi in almeno sette lingue diverse, ho deciso di mettere un punto fermo alla mia carriera di interprete dal vivo.

Stavo lavorando all’album quando mi sono sentita malissimo, scoprendo poi a causa di diverse patologie, così sono stata ricoverata. Ho perso l’uso delle gambe e la memoria. Sono uscita dalla clinica che ho recuperato tutto, ma ho messo a dura prova la mia salute anche a causa della carriera. Per anni non ho avuto giorni di ferie, mai. E il mio corpo mi ha presentato il conto, a 71 anni».

Una carriera sui principali palchi nazionali ed internazionali, conosciuta in tutto il mondo come autrice (173 album prodotti)  e attrice (ha recitato in nove lingue). Insieme a Mina e Ornella Vanoni è stata la protagonista della musica italiana dagli anni Sessanta.

Di recente, Milva era tornata a raccontarsi, dopo aver ricevuto la dose di vaccino contro il coronavirus. «Io mi vaccino perché tengo alla mia vita a e alla vita altrui», aveva scritto sulla sua pagina Facebook. «Fatelo anche voi. Abbiamo bisogno di tornare alla vita di prima, e di abbracciare i nostri cari. Tutti quanti insieme possiamo farcela a sconfiggere questo virus».

Il Ministro della Cultura, Dario Franceschini, la ricorda così: «Una delle interpreti più intense della canzone italiana. La sua voce ha suscitato profonde emozioni in intere generazioni. Una grande italiana, un’artista che, partita dalla sua amata terra, ha calcato i palcoscenici internazionali, rendendo globale il suo successo e portando alto il nome del suo Paese. Addio alla pantera di Goro».

LEGGI ANCHE

Raffaella Carrà, che «ha insegnato all’Europa la gioia del sesso»

LEGGI ANCHE

Cristiano Malgioglio: «Quando incontrai Mina per strada e mi aggrappai alla sua gonna»

LEGGI ANCHE

Sanremo 2020, amori (più o meno) grandi da riviera

LEGGI ANCHE

Giovanni Nuti canta Alda Merini: la sua poesia è musica

LEGGI ANCHE

Sanremo 2021, amori, coppie e passioni in 71 anni di Festival

Covid Abruzzo Basilicata Calabria Campania Emilia Romagna Friuli Venezia Giulia Lazio Liguria Lombardia Marche Molise Piemonte Puglia Sardegna Sicilia Toscana Trentino Alto Adige Umbria Valle d’Aosta Veneto Italia Agrigento Alessandria Ancona Aosta Arezzo Ascoli Piceno Asti Avellino Bari Barletta-Andria-Trani Belluno Benevento Bergamo Biella Bologna Bolzano Brescia Brindisi Cagliari Caltanissetta Campobasso Carbonia-Iglesias Caserta Catania Catanzaro Chieti Como Cosenza Cremona Crotone Cuneo Enna Fermo Ferrara Firenze Foggia Forlì-Cesena Frosinone Genova Gorizia Grosseto Imperia Isernia La Spezia L’Aquila Latina Lecce Lecco Livorno Lodi Lucca Macerata Mantova Massa-Carrara Matera Messina Milano Modena Monza e della Brianza Napoli Novara Nuoro Olbia-Tempio Oristano Padova Palermo Parma Pavia Perugia Pesaro e Urbino Pescara Piacenza Pisa Pistoia Pordenone Potenza Prato Ragusa Ravenna Reggio Calabria Reggio Emilia Rieti Rimini Roma Rovigo Salerno Medio Campidano Sassari Savona Siena Siracusa Sondrio Taranto Teramo Terni Torino Ogliastra Trapani Trento Treviso Trieste Udine Varese Venezia Verbano-Cusio-Ossola Vercelli Verona Vibo Valentia Vicenza Viterbo

YouGoNews