lunedì, Giugno 21, 2021
Disponibile su Google Play
HomeMisteroIl barbiere fantasma di Pascagoula

Il barbiere fantasma di Pascagoula

La storia è costellata di strani racconti di aggressori fantasma. Questi misteriosi aggressori attaccano, provocano un enorme panico e poi scompaiono misteriosamente come vengono.

Molti, come il leggendario Spring-Heeled Jack, sono chiaramente più finzione che realtà, ma di tanto in tanto uno scoppio di strani comportamenti è radicato in una vera attività criminale. Il panico che circonda il mostro di Londra, ad esempio, è probabilmente derivato da attacchi legittimi alle donne nelle strade londinesi del XVIII secolo.

Mi piace anomalien.com su Facebook

Per rimanere in contatto e ricevere le nostre ultime notizie

Un aggressore fantasma simile al Mostro di Londra ha pedinato le strade di Pascagoula, nel Mississippi durante la seconda guerra mondiale, depredando donne e ragazze. La sua particolare perversione riguardava il taglio dei capelli, portando la gente del posto a soprannominarlo Il barbiere fantasma di Pascagoula.

Un misterioso aggressore

L’anno era il 1942. L’America era in guerra. Mentre i suoi uomini e ragazzi andavano a combattere in campi stranieri, le sue città si preparavano a produrre il materiale di cui le truppe avrebbero avuto bisogno per vincere la guerra. La cittadina di Pascagoula non ha fatto eccezione.

In effetti, la guerra fu un periodo di boom per la città: la sua popolazione aumentò di 15.000 abitanti in soli due anni. Pascagoula era coinvolta nella produzione di navi da guerra, un’industria cruciale per una nazione coinvolta in una guerra su due oceani.

Tuttavia, l’afflusso di così tante persone in quella che una volta era una piccola città ha portato a tensioni. Era la ricetta perfetta per il panico, con lo sconvolgimento sociale e lo spettro della guerra in sospeso. Ben presto, ci fu davvero un panico, che sembra in molti modi simile all’episodio di Mad Gasser di Mattoon, che è diventato un caso da manuale di isteria di massa.

Gli attacchi iniziarono all’inizio di giugno 1942, quando il barbiere fantasma tagliò i capelli di Mary Evelyn Briggs e Edna Marie Hydel nella loro camera da letto al convento di Nostra Signora delle Vittorie. Entro la fine di quella settimana, tre persone hanno ricevuto tagli di peli superflui presso le cesoie del Phantom Barber. Nessuno ha visto il proprio aggressore.

Mary Evelyn Briggs e sua sorella Laura

La città era comprensibilmente in preda al panico. È arrivato al punto in cui l’esercito ha persino modificato i suoi regolamenti sui blackout (i blackout erano procedure per difendersi dai raid aerei) per aiutare la polizia a cacciare il barbiere. Il barbiere fantasma colpisce principalmente il lunedì e il venerdì sera ed è entrato attraverso una fessura nelle zanzariere.

Il Phantom Barber colpisce ancora

Una settimana dopo il primo attacco, il Phantom Barber ha colpito la casa di David G. Peattie, tagliando i capelli di sua figlia Carol. I genitori hanno trovato un’impronta nuda vicino alla finestra.

Il venerdì successivo, gli attacchi sono diventati violenti: il fantasma sarebbe entrato nella casa dei coniugi ST Heidelberg e avrebbe proceduto a picchiarli con una sbarra di ferro. L’attacco finale è avvenuto una domenica, due settimane dopo.

Il Fantasma ha tagliato una ciocca di capelli di due pollici dalla testa della signora RR Taylor. La signora Taylor ha riferito di un odore disgustoso e di qualcosa che le è stato premuto sul viso, che le autorità hanno ritenuto essere uno straccio al cloroformio. Tutto sommato, una decina di case furono fatte irruzione durante il regno del terrore del Phantom Barber.

Ad agosto, la polizia ha arrestato un sospetto che hanno concluso era il Phantom Barber. Si chiamava William Dolan, un chimico tedesco di 57 anni con simpatie tedesche segnalate e un rancore contro gli Heidelberg.

Il padre del signor Heidelberg era un giudice locale che aveva rifiutato di abbassare la cauzione di Dolan per un’accusa di violazione di domicilio diversi mesi prima. Dolan è stato accusato del tentato omicidio degli Heidelberg, ma curiosamente non è mai stato accusato di uno degli attacchi di Phantom Barber, nonostante l’FBI abbia trovato un fascio di capelli umani dietro casa sua, alcuni dei quali appartenevano a Carol Peattrie, che ricorderai era la quarta vittima del barbiere. Dolan ha negato di essere il Phantom Barber.

Ha ricevuto dieci anni per l’accusa di tentato omicidio. Dopo il suo arresto, gli attacchi di Phantom Barber cessarono.

Tuttavia, non è chiaro se Dolan fosse davvero il barbiere. Il suo attacco era insolitamente violento rispetto agli attacchi del barbiere.

Si potrebbe sostenere che gli attacchi di Barber erano prove pratiche che hanno portato all’assalto agli Heidelberg, ma se così fosse, perché un altro attacco in stile Barber dopo l’assalto di Heidelberg? Inoltre, se fossero corse di prova, perché tagliare i capelli? Sembra qualcosa di sessualmente motivato, forse un feticismo per i capelli.

Se era così e Dolan era l’aggressore, perché tenere i suoi premi nel cortile sul retro? Inoltre, non sembra che l’impronta nella stanza di Carol Peattrie sia mai stata analizzata, una chiara svista da parte della polizia.

Come spesso accade, in questo caso non ci sono risposte definitive. È certamente possibile che un pervertito con un feticismo per i capelli stesse camminando per le strade di Pascagoula.

Rimane sconosciuto se quel pervertito fosse William Dolan, o un altro uomo che decise di prenotarlo fuori città una volta che le autorità avevano preso Dolan e il suo nome era collegato agli attacchi. L’identità del Barbiere Fantasma di Pascagoula rimarrà un mistero .

Fonte: Pajimans, Theo. “Il barbiere fantasma di Pascagoula.” ForteanTimes.com. Novembre 2009. Fortean Times. 17 marzo 2014

Covid Abruzzo Basilicata Calabria Campania Emilia Romagna Friuli Venezia Giulia Lazio Liguria Lombardia Marche Molise Piemonte Puglia Sardegna Sicilia Toscana Trentino Alto Adige Umbria Valle d’Aosta Veneto Italia Agrigento Alessandria Ancona Aosta Arezzo Ascoli Piceno Asti Avellino Bari Barletta-Andria-Trani Belluno Benevento Bergamo Biella Bologna Bolzano Brescia Brindisi Cagliari Caltanissetta Campobasso Carbonia-Iglesias Caserta Catania Catanzaro Chieti Como Cosenza Cremona Crotone Cuneo Enna Fermo Ferrara Firenze Foggia Forlì-Cesena Frosinone Genova Gorizia Grosseto Imperia Isernia La Spezia L’Aquila Latina Lecce Lecco Livorno Lodi Lucca Macerata Mantova Massa-Carrara Matera Messina Milano Modena Monza e della Brianza Napoli Novara Nuoro Olbia-Tempio Oristano Padova Palermo Parma Pavia Perugia Pesaro e Urbino Pescara Piacenza Pisa Pistoia Pordenone Potenza Prato Ragusa Ravenna Reggio Calabria Reggio Emilia Rieti Rimini Roma Rovigo Salerno Medio Campidano Sassari Savona Siena Siracusa Sondrio Taranto Teramo Terni Torino Ogliastra Trapani Trento Treviso Trieste Udine Varese Venezia Verbano-Cusio-Ossola Vercelli Verona Vibo Valentia Vicenza Viterbo

YouGoNews