martedì, Giugno 15, 2021
Disponibile su Google Play
HomeNotizieGaetano Riina, fratello di Totò, scarcerato con due anni d'anticipo: andrà ai...

Gaetano Riina, fratello di Totò, scarcerato con due anni d’anticipo: andrà ai domiciliari per motivi di salute

Esce dal carcere di Torino Gaetano Riina, il fratello del boss di Cosa Nostra Totò, morto a Parma il 17 novembre 2017. Il tribunale di sorveglianza di Torino ha disposto oggi la detenzione domiciliare su istanza dei suoi legali, Vincenzo Coluccio, e della collega del foro di Roma Maria Teresa Brucale, dell’associazione “Nessuno tocchi Caino”.

 

Gaetano Riina, conosciuto come “Zù Tano”, nato a Corleone 87 anni fa, ha da tempo gravi problemi di salute: arrestato nel luglio 2011, in carcere si era anche ammalato di Covid. Sarà trasferito in Sicilia, a Mazara del Vallo, in provincia di Trapani. All’udienza che si è svolta ieri i difensori avevano puntato sulle sue precarie condizioni di salute.

 

“Zù Tano” ha già finito di scontare una condanna a otto anni per mafia. E’ in carcere per un’altra condanna, emessa dal tribunale di Napoli, che lo ha giudicato colpevole di aver monopolizzato la distribuzione di prodotti ortofrutticoli nel Sud Italia grazie a un’alleanza con alcuni esponenti del clan dei Casalesi.

 

Fino a oggi il fratello del “capo dei capi” di Cosa Nostra è stato rinchiuso nel carcere torinese delle Vallette con un fine pena fissato nel 2023. Una sua precedente richiesta di differimento pena o detenzione domiciliare era stata respinta lo scorso 15 settembre.

Torino, negati i domiciliari a Gaetano Riina, 86 anni, fratello del boss Totò

di FEDERICA CRAVERO

13 Settembre 2019

 

I giudici motivano così: “Si conferma che si tratta di un grande anziano, 87 anni, affetto da pluripatologie, che non versa in immediato pericolo di vita, tuttavia è a rischio di improvviso e non prevedibile peggioramento delle patologie in essere anche alla luce della fragilità correlata all’età”. Il quadro sanitario è in peggioramento “seppur il paziente assuma regolarmente la terapia”.

 

Quanto al giudizio di pericolosità sociale  che “va rapportato e attualizzato in parallelo all’evoluzione delle condizioni di salute”, i giudici evidenziano che “va rimarcata l’assenza di condotte negative, quantomeno nell’ultimo periodo”. Nelle motivazioni si fa riferimento a una relazione della questura di Trapani del 19 marzo 2021, che “non esclude con certezza l’esistenza di attuali collegamenti con esponenti della criminalità organizzata”, tuttavia la pericolosità sociale “apparirebbe comunque neutralizzata dall’inevitabile decadimento fisico e mentale di un soggetto ormai prossimo ai 90 anni, e pertanto sicuramente scollato da strategie e dinamiche delinquenziali per loro natura in costante e rapidissima evoluzione”.

 

Inoltre “pur essendo imparentato con figure apicali nel contesto mafioso, presenta un fine pena relativamente ravvicinato (2024) e un curriculum delinquenziale limitato alle due incriminazioni di associazione mafiosa in corso di espiazione”. 

 

 

Covid Abruzzo Basilicata Calabria Campania Emilia Romagna Friuli Venezia Giulia Lazio Liguria Lombardia Marche Molise Piemonte Puglia Sardegna Sicilia Toscana Trentino Alto Adige Umbria Valle d’Aosta Veneto Italia Agrigento Alessandria Ancona Aosta Arezzo Ascoli Piceno Asti Avellino Bari Barletta-Andria-Trani Belluno Benevento Bergamo Biella Bologna Bolzano Brescia Brindisi Cagliari Caltanissetta Campobasso Carbonia-Iglesias Caserta Catania Catanzaro Chieti Como Cosenza Cremona Crotone Cuneo Enna Fermo Ferrara Firenze Foggia Forlì-Cesena Frosinone Genova Gorizia Grosseto Imperia Isernia La Spezia L’Aquila Latina Lecce Lecco Livorno Lodi Lucca Macerata Mantova Massa-Carrara Matera Messina Milano Modena Monza e della Brianza Napoli Novara Nuoro Olbia-Tempio Oristano Padova Palermo Parma Pavia Perugia Pesaro e Urbino Pescara Piacenza Pisa Pistoia Pordenone Potenza Prato Ragusa Ravenna Reggio Calabria Reggio Emilia Rieti Rimini Roma Rovigo Salerno Medio Campidano Sassari Savona Siena Siracusa Sondrio Taranto Teramo Terni Torino Ogliastra Trapani Trento Treviso Trieste Udine Varese Venezia Verbano-Cusio-Ossola Vercelli Verona Vibo Valentia Vicenza Viterbo

YouGoNews