giovedì, Giugno 24, 2021
Disponibile su Google Play
HomeMangiareBar di Villarbasse propone la tazzina da asporto per ridurre i rifiuti

Bar di Villarbasse propone la tazzina da asporto per ridurre i rifiuti

In provincia di Torino il bar Ciabot di Villarbasse ha lanciato una sua proposta ecosostenibile: perché non usare la tazzina da asporto per il caffè in modo da ridurre i rifiuti e rispettare l’ambiente?

L’iniziativa si chiama #portaLatazza. Essendo che da novembre, salvo rari momenti di zona gialla, ristoranti e bar possono fare solo asporto o domicilio, ecco che il bar si è accorto che ogni giorno produce circa due sacchi di immondizia, tutti pieni di bicchierini di caffè.

Per cercare di diminuire la produzione di questi rifiuti ecco che è nato questo progetto, subito approvato anche dai clienti. In pratica ci si porta dietro la propria tazzina da asporto in borsa o nello zaino e la si usa per prendere il caffè da asporto. Poi ogni 10 caffè/cappuccini si avrà in omaggio 1 caffè. Ovviamente, come specificato anche sulla pagina Facebook del Ciabot, saranno rispettate tutte le norme di igiene anti Coronavirus.

Il Ciabot ha spiegato anche come funziona questa manovra. I baristi porgono un piattino sul bancone: su di esso le persone appoggiano la propria tazzina. Il piattino pulito e sterilizzato viene poi messo sulla macchina del caffè e riempito: in questo modo la tazzina del cliente non viene mai toccata dal personale.

Vincenzo, il gestore del Ciabot, ha poi spiegato che non si tratta di un’iniziativa a scopo di lucro, ma vuole essere solamente un modo per sensibilizzare le persone a produrre meno immondizia. Ha poi ricordato che da novembre possono servire cibi e bevande solamente da asporto e che questi vanno consumati lontano dal locale. In questo periodo il locale ha prodotto 13mila bicchierini monouso, senza contare palettine, coperchi, vaschette e sacchetti per l’asporto. E scatole e imballaggi vari.

Questo il post su Facebook dove il Ciabot ha dato l’ annuncio :

A proposito di tazzine riutilizzabili: anche Starbucks l’aveva proposta l’anno scorso, forse con un tempismo non perfetto visti i tempi di pandemia.

[Fonte] RSS Feed da www.dissapore.com www.gustoblog.it www.ilsole24ore.com

Covid Abruzzo Basilicata Calabria Campania Emilia Romagna Friuli Venezia Giulia Lazio Liguria Lombardia Marche Molise Piemonte Puglia Sardegna Sicilia Toscana Trentino Alto Adige Umbria Valle d’Aosta Veneto Italia Agrigento Alessandria Ancona Aosta Arezzo Ascoli Piceno Asti Avellino Bari Barletta-Andria-Trani Belluno Benevento Bergamo Biella Bologna Bolzano Brescia Brindisi Cagliari Caltanissetta Campobasso Carbonia-Iglesias Caserta Catania Catanzaro Chieti Como Cosenza Cremona Crotone Cuneo Enna Fermo Ferrara Firenze Foggia Forlì-Cesena Frosinone Genova Gorizia Grosseto Imperia Isernia La Spezia L’Aquila Latina Lecce Lecco Livorno Lodi Lucca Macerata Mantova Massa-Carrara Matera Messina Milano Modena Monza e della Brianza Napoli Novara Nuoro Olbia-Tempio Oristano Padova Palermo Parma Pavia Perugia Pesaro e Urbino Pescara Piacenza Pisa Pistoia Pordenone Potenza Prato Ragusa Ravenna Reggio Calabria Reggio Emilia Rieti Rimini Roma Rovigo Salerno Medio Campidano Sassari Savona Siena Siracusa Sondrio Taranto Teramo Terni Torino Ogliastra Trapani Trento Treviso Trieste Udine Varese Venezia Verbano-Cusio-Ossola Vercelli Verona Vibo Valentia Vicenza Viterbo

YouGoNews