lunedì, Giugno 21, 2021
Disponibile su Google Play
HomeScienzaIngenuity fa la storia, 40 secondi di volo su Marte

Ingenuity fa la storia, 40 secondi di volo su Marte

AGI – Ingenuity, il piccolo drone arrivato su Marte con il rover Perseverance, si è levato in volo sul Pianeta Rosso. È la prima volta nella Storia dell’uomo che si realizza un volo controllato a distanza e con motore su un altro pianeta. Il piccolo drone, che pesa 1,8 chili, è volato e atterrato dopo circa 40 secondi, esattamente come da programma.

“Prende il volo un sogno”

 “Prende il volo un sogno”, è l’esultanza della Nasa su Twitter, che ha pubblicato il video dei tecnici che esultano e battono le mani all’arrivo dei dati che hanno confermato l’impresa riuscita.

“Nei prossimi giorni”, rende noto l’agenzia spaziale statunitense, “sono previsti altri voli. E in futuro – aggiunge l’agenzia – i mezzi di esplorazione robotici volanti potrebbero unirsi a nuovi rover e persino agli astronauti nelle loro esplorazioni”. 

It happened. Today our #MarsHelicopter proved that powered, controlled flight from the surface of another planet is possible. It takes a little ingenuity, perseverance, and spirit to make that opportunity a reality: https://t.co/oT3rrBm6wj pic.twitter.com/u63GKshp0G

— NASA (@NASA) April 19, 2021

Le incognite dell’esperimento

Il rotore si è librato dal cratere di Jezero vincendo le sfide rappresentata da una temperatura rigidissima, che la notte può toccare i 90 gradi sotto zero, e una pressione atmosferica pari all’1% di quella terrestre che hanno imposto all’apparecchio il minor peso possibile e pale molto più grandi e con una velocità molto superiore a quelle che sarebbero state necessarie sulla terra.

Molte incognite erano inoltre legate al tempo, tra i 5 e i 20 minuti a seconda dell’orbita, che trascorre dall’invio del segnale radio dalla Terra alla sua ricezione su Marte. È poi necessario attendere ulteriore tempo perché giungano in sala controllo i dati inviati da Ingenuity, che nel frattempo agisce in autonomia nel decidere sul proprio riscaldamento o su come dirigersi verso un determinato punto.

Ora la Nasa ha a disposizione dati inediti sulle tecnologie necessarie al volo marziano che forniranno la base per nuovi tentativi ancora più sofisticati e potranno essere utilizzati per l’invio di altri robot o di esseri umani sul pianeta rosso.

Covid Abruzzo Basilicata Calabria Campania Emilia Romagna Friuli Venezia Giulia Lazio Liguria Lombardia Marche Molise Piemonte Puglia Sardegna Sicilia Toscana Trentino Alto Adige Umbria Valle d’Aosta Veneto Italia Agrigento Alessandria Ancona Aosta Arezzo Ascoli Piceno Asti Avellino Bari Barletta-Andria-Trani Belluno Benevento Bergamo Biella Bologna Bolzano Brescia Brindisi Cagliari Caltanissetta Campobasso Carbonia-Iglesias Caserta Catania Catanzaro Chieti Como Cosenza Cremona Crotone Cuneo Enna Fermo Ferrara Firenze Foggia Forlì-Cesena Frosinone Genova Gorizia Grosseto Imperia Isernia La Spezia L’Aquila Latina Lecce Lecco Livorno Lodi Lucca Macerata Mantova Massa-Carrara Matera Messina Milano Modena Monza e della Brianza Napoli Novara Nuoro Olbia-Tempio Oristano Padova Palermo Parma Pavia Perugia Pesaro e Urbino Pescara Piacenza Pisa Pistoia Pordenone Potenza Prato Ragusa Ravenna Reggio Calabria Reggio Emilia Rieti Rimini Roma Rovigo Salerno Medio Campidano Sassari Savona Siena Siracusa Sondrio Taranto Teramo Terni Torino Ogliastra Trapani Trento Treviso Trieste Udine Varese Venezia Verbano-Cusio-Ossola Vercelli Verona Vibo Valentia Vicenza Viterbo

YouGoNews